Sanremo 2015, scenografia: immenso fiore con scala "invisibile" e maxischermo led curvo sul palco, tanti effetti

All'Ansa parla Riccardo Bocchini che ha realizzato la scena del palco del Festival di Sanremo 2015 tra effetti speciali e novità significative.

700_dettaglio2_SANREMO15-scenografia-7686

Nella conferenza stampa di presentazione Carlo Conti aveva già mostrato le prime immagini. Ora, però, è stato completamente svelato il palcoscenico della prossima edizione del Festival di Sanremo, in onda su Rai1 dal 10 al 14 febbraio.

La scenografia, realizzata da Riccardo Bocchini, è simbolicamente un immenso fiore, una grandissima "campanula" tecnologica. La scena è costruita con un grande palco, ai cui lati ci sono le due sezioni orchestrali: a sinistra quella sinfonica e a destra la ritmica. Al centro del palco un grande ledwall curvilineo, montato su dieci archi (otto metri di altezza) di cerchio, concavi, che formano un sipario motorizzato che si muove sull'asse orizzontale. Questa enorme "onda" potrà avere quindici diverse tipologie di conformazione, cambiando evidentemente l'impatto scenografico e permetterà alle immagini di avere continue trasformazioni. Dietro a questo ledwall ci sarà un altro fondale tecnologico che permette di miscelare le immagini video valorizzandone i contenuti. A destra e sinistra sono disposte due strutture metalliche a maglie rettangolari, dove sono posizionati dei proiettori motorizzati. Tutti i perimetri della struttura saranno rivestiti da Dynamic led, che partiranno per i laterali delle pareti della scena fino al controcampo. Linee curvilinee che si fermeranno al centro del controcampo davanti ad una scritta volumetrica: SANREMO 2015 multicolore.

Questa tecnologia led si chiama Flex proprio perché si possono avere superfici curve molto accentuate ed è stata utilizzata per rivestire le colonne laterali della scena per poi proseguire sotto la scala e terminare con una curva convessa. Un altro sipario si trova davanti a quello concavo del ledwall che scenderà all'occorrenza. Questa volta è una struttura convessa con fasce verticali in carpenteria metallica sul perimetro del quale verranno montati Dynamic led. Negli spazi vuoti tra una fascia e l'altra verrà inserita una pellicola Switch Glass, che è un sistema nella tecnologia delle pellicole elettro-pilotate in grado di mutare il suo stato da barriera visiva di colore bianco opalino ad una condizione di trasparenza mediante l'impulso elettrico trasmesso alla pellicola.

La scala, che ha avuto sempre un ruolo importante nella scenografia sanremese ed è temutissima dai cantanti e dalle vallette, sarà larga sei metri e riuscirà a spostarsi su varie quote. Completamente motorizzata, avrà gradini che appaiono e scompaiono all'occorrenza, consentendo l'ingresso agli artisti al livello del palco o da un ballatoio sollevato. La scala 'invisibile' sarà leggera e completamente trasparente e si smaterializzerà dietro una parete di luce in alcuni momenti creando ingressi in scena sorprendenti.

Per i telespettatori l'effetto complessivo sarà quello di una scatola televisiva che, al ritmo delle canzoni in gara e delle performance degli attesi ospiti italiani e internazionali del Festival, sarà animata da video, luci, audio, grafica ed orchestra protagonisti di volta in volta e, tutti insieme, integrati in un grande contenitore animato in continua evoluzione.

Il clima dietro le quinte è disteso, nonostante il grande lavoro. La squadra degli scenografi Rai-Boc Studio è composta da veterani dello staff di Carlo Conti, tutti giovani e di grande esperienza: Roberto Tomasello, Francesca Toscano, Gabriella Palazzo e Ainur Ramadan.

"Si percepisce la grande serenità - dice Riccardo Bocchini all'Ansa - dovuta al fatto di stare in un gruppo unito in cui Carlo mette tutti a proprio agio rispettando fortemente le nostre professionalità".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail