Soppresso Uomo e gentiluomo per i bassi ascolti. Al suo posto su Raiuno Chi fermerà la musica con Pupo

millycarlucciuomo.jpg

Giustizia è fatta. E' triste esultare per la soppressione di un programma, a cui lavorano decine di persone tra maestranze, autori oltre che ovviamente la conduttrice e i vip (tra concorrenti, insegnanti ed ospiti), ma Uomo e gentiluomo (voto: 4) è uno dei varietà più brutti andati in onda in tv negli ultimi tempi.
Gli ascolti sono stati disastrosi (nell'ultima puntata il 13% di share contro il 28 e il 33% de I Cesaroni) e inevitabilmente è arrivata la decisione drastica dei vertici Rai: chiusura immediata senza nemmeno proclamare un vincitore tra Al Bano Carrisi, Marco Bonini, Danilo Brugia, Vincenzo Cantatore, Antonio Casanova, Nino D'Angelo, Kristian Ghedina, Alessandro Rostagno e Salvio Simeoli.
"Raiuno - si legge nella nota preparata dall'ufficio stampa Rai - sospende Uomo e Gentiluomo, il programma del venerdì sera condotto da Milly Carlucci (5). Come è noto il periodo che precede la garanzia primaverile di Raiuno è da sempre destinato alla sperimentazione di nuovi programmi.
Nel caso di Uomo e Gentiluomo le prime due puntate hanno evidenziato la necessità di procedere ad un ripensamento dell'intero format prima di poterne riproporre una nuova versione. Si procederà quindi alla messa in onda del programma Chi fermerà la musica (7) condotto da Pupo (6) e già sperimentato con successo nel numero zero andato in onda nel dicembre scorso. Milly Carlucci, che in questi anni ha contribuito con grandi risultati personali ai successi di Raiuno, tornerà in onda il prossimo marzo per condurre da Sanremo gli Oscar della televisione".
P.S. Certo che per due valenti critici televisivi come Alessandro Rostagno e Alessandra Comazzi non deve essere allegro assistere, in prima persona, alla chiusura di un programma a cui loro stessi hanno offerto il proprio contributo. Per una volta non devono parlare di un flop altrui... 
  • shares
  • +1
  • Mail