Alessia Marcuzzi a Verissimo: “Il canna-gate? Sotto processo in continuazione. Vorrei Cristina d'Avena nella prossima edizione”

Dopo circa tre mesi di Isola dei Famosi, Alessia Marcuzzi risponde alle domande di Silvia Toffanin.

alessia-marcuzzi-isola-2018-intervista

La tredicesima edizione de "L'Isola dei Famosi" sta giungendo al termine e, a poche ore dalla finale di lunedì 16 aprile, Alessia Marcuzzi tira le somme di questi tre mesi di programmazione in un'intervista a Verissimo, riportando in primo piano lo scandalo sollevato da Eva Henger sul consumo di droga in Honduras da parte di alcuni concorrenti:


“Sono stati mesi belli, a volte complicati, ma alla fine il successo del pubblico che ci ha seguito mi ha sempre dato conforto. Mi sarebbe dispiaciuto il fatto che in qualche modo l’argomento canna-gate potesse offuscare tutto il programma. Si parlava talmente tanto di questa cosa che mi dispiaceva non poter dare spazio alle storie e alle emozioni dei concorrenti. Sembrava di stare sotto processo in continuazione. Io sono la faccia del programma, mi assumo tutte le responsabilità, però non sono né l’autrice né la produttrice. Mi fido e mi voglio fidare di quello che mi dicono i miei autori e la mia produzione con cui lavoro da tanto tempo. Noi non abbiamo mai avuto le prove”.



La conduttrice ha anche rivelato commossa in che modo ha voluto affrontare le ingiure che le sono state mosse sul piano privato in seguito al polverone del canna-gate:


“Quando la cosa è andata un po’ sul personale, anche se ho le spalle forti, ci sono stati momenti più difficili perché riguardano la mia famiglia. Ci sta parlare del programma, magari prendermi un po’ in giro, ma quando un giorno mia figlia mi ha detto ‘mamma mi hanno detto che sei un’ubriacona’ ci sono stata male. Quella è stata l’unica cosa che mi ha fatto decidere di spegnere la televisione. Da quel momento non ho più voluto vedere niente in tv e sui social e sono andata dritta solo sul programma”.



Silvia Toffanin, padrona di casa del talk pomeridiano del sabato di Canale 5, ha anche chiesto alla conduttrice romana quali siano state le conseguenze dello scontro avvenuto in studio con Eva Henger e se si fosse pentita:


“Ho ‘sbroccato’. E’ stato un gesto impulsivo. In quel momento Eva mi stava dicendo che di questa cosa ne parlavamo solo noi e che gli altri non ne parlavano e mi ha fatto perdere la testa, perché erano delle falsità. Credo sia umano, ogni tanto succede. Sul momento mi sono pentita, perché non mi piace reagire così. Poi mi sono detta ci sta, sono vera… mi sono liberata!”.



Il canna-gate non ha lasciato solo molti dubbi sulle effettive dinamiche raccontate in studio dagli ospiti, ma ha anche temprato il carattere della Marcuzzi:


Mi sento molto più forte. Ho visto tante cose che mi hanno dato fastidio. Ci sono stati sguardi, cose che non ho capito, a volte mi sono sentita anche un po’ presa in giro e questo mi ha fortificato moltissimo. Mi ha reso, cosa che non sono mai stata, più fredda, anche meno chiacchierona. Sono orgogliosa di essere riuscita a difendere sempre questo programma, di cercare di riportarlo a quello che è realmente, senza mai buttarmi giù”.



Negli studi di Verissimo si guarda già al futuro, ad un'ipotetica Isola 2019, e la Marcuzzi lancia il guanto di sfida:


“Chi vorrei sull'Isola 2019? Tra i tanti, Cristina D’Avena”.



Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO