Amici 17, Aldo Grasso critica Maria De Filippi: "Programma anzianotto"

Il critico: "Il rischio è che il programma faccia notizia più per il suo metodo educativo che per la scoperta di talenti".

Matteo Cazzato

Dalle colonne del Corriere della Sera, il critico televisivo Aldo Grasso ha espresso il suo parere sull'edizione numero 17 di Amici, il talent show del sabato sera condotto da Maria De Filippi:

"Più che come programma in sé, «Amici» è interessante come tassello di una più ampia fenomenologia di Maria De Filippi. Gli ascolti delle ultime stagioni avevano mostrato qualche flessione e Maria ha dovuto mettersi al lavoro per studiare correttivi all’edizione serale, partita sabato sera su Canale 5. Via i mentori che supportavano gli allievi nel loro percorso e ritorno alla diretta, per permettere il televoto da casa nella maratona di esibizioni di canto e ballo degli allievi". 

Secondo Grasso il programma avrebbe perso qualcosa andando in onda in diretta:

"La "diretta" è una scelta dettata dalle caratteristiche di genere del talent, anche se in realtà i programmi di successo della Fascino (la casa di produzione di Maria De Filippi, ndr), si fondano proprio sul principio opposto, sul principio del montaggio (una specialità di Sabrina Gregoretti), che interviene a riprese concluse per costruire l'inconfondibile stile di racconto, come nel caso della celebre ripresa da otto minuti fissa su una porta nera a C'è posta per te".

Il critico analizza come gli accorgimenti della Sanguinaria si siano rivelati finora inutili:

"Amici è ormai arrivato alla diciassettesima edizione e l'onta del tempo si percepisce: per rivitalizzarne la formula non è bastato l'innesto di Luca Tommassini per avvicinarlo al più pettinato X Factor. Così come non è bastata la pletora di "commissari" chiamati quest'anno alla corte dei miracoli di Maria  per valutare i concorrenti in gara".

Infine, Grasso scorge un pericolo, forse ravvisabile nell'episodio dei concorrenti puniti a pulire le strade di Roma dopo una bravata:

"Il rischio, è che il programma, ormai anzianotto, faccia ormai notizia per il suo metodo educativo che per la scoperta di talenti".

 


 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO