The Voice of Italy 5: Francesco Renga critica Fabrizio Moro? (video)

The Voice 2018: Francesco Renga si lascia scappare qualche parola di troppo su Fabrizio Moro.

Francesco Renga a The Voice 2018

Nemmeno dopo la terza puntata di Blind Auditions ci si riesce a svegliare dal torpore generato da The Voice of Italy 5: nonostante la conduzione ironica di Costantino Della Gherardesca e una giuria per tre quarti rinnovata (al veterano J-Ax si sono affiancati Cristina Scabbia, Al Bano e Francesco Renga), la favorita alla vittoria finale è solo la noia.

A parte alcuni rari casi questi ragazzi sembrano un po' cantare tutti alla stessa maniera. E data la giovane età di molti di loro le canzoni proposte appartengono a loro volta al mondo dei talent, che ormai non costituiscono più un genere nuovissimo. C'è chi porta Harry Styles e chi Fabrizio Moro, che a Sanremo 2017 ha sfornato tuttavia una bella canzone, Portami via.

Il concorrente in questione, tal Mattia Mitrugno, purtroppo non passa il turno (quel brano è veramente difficile da cantare a meno che a interpretarla non sia appunto Fabrizio Moro). Ecco il giudizio che ne ha dato Francesco Renga, finendo per valutarne il cantante originario:

“Fabrizio… un po’ troppa voglia di ‘famolo strano, famo il Battiato’ (si riferisce forse alla parola ipocrondria contenuta nel testo) . Io lo trovo su certe parole che secondo me sono messe lì un po’ tirate per i capelli“.

J-Ax, da consumato giudice televisivo, coglie la palla al balzo:

Fuori ci sarà Fabrizio Moro che ti aspetta per una scazzottata. Organizzo io, se volete picchiarvi lo fate in una vasca di fango a San Siro e vendiamo i biglietti. Vedete che con tutte le milf riempio San Siro“.


Il diretto interessato reagirà male come Ermal Meta o magari era una situazione costruita apposta per risvegliare i telespettatori da due ore e mezza di noia?

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO