Roberto Bolle-danza con me: "Svecchiamo l'idea che tanti hanno del ballo". Angelo Teodoli: "Evento da servizio pubblico". Tutti gli ospiti

Presentato in conferenza stampa lo show evento, in onda il 1° gennaio 2018 su Rai1. Ecco tutti gli ospiti che interagiranno con Roberto Bolle.

"Un'esperienza appagante, tra le più interessanti della mia vita soprattutto perché riusciamo a svecchiare l'idea che tanti hanno della danza": Roberto Bolle ha presentato a Milano nella sede dell'accademia dove mosse i primi passi da ballerino a 11 anni il programma che lo vede protagonista Danza con me, che Rai1 manda in onda la sera del 1° gennaio.

"Un evento all'altezza del servizio pubblico che vogliamo fare", ha aggiunto il direttore di rete Angelo Teodoli.

Per la prima volta nella televisione italiana, la messa in scena del programma si avvale del lavoro di un grande artista di fama internazionale come Michael Cotten, l’uomo dei grandi eventi live e tv americani, dal SuperBowl alle cerimonie olimpiche, nonché set designer voluto dallo stesso Michael Jackson per i suoi ultimi spettacolari tour e tra gli artefici di This is it.

Per le parti di danza anche quest’anno Bolle ha scelto di proporre al pubblico un’accurata scelta di brani tratti dal repertorio classico, neoclassico e contemporaneo che include coreografie di Roland Petit, Rudolf Nureyev e Mauro Bigonzetti alternate a creazione inedite. Per interpretarli, ha chiamato ad esibirsi accanto a sé, stelle del balletto di fama internazionale, come le bellissime Polina SemionovaMelissa Hamilton e l’étoile di Parigi Léonore Baulac. Ma grande spazio occupano in questa edizione i talenti italiani come i Primi Ballerini del Teatro alla Scala di Milano, Nicoletta Manni e Claudio Coviello, ma anche Timofej Andrijashenko – che l’anno scorso incantò il pubblico di La mia danza libera danzando con Roberto Bolle nel passo a due Proust – e poi ancora Nicola Del FreoGioacchino StaraceMarco AgostinoChristian FagettiMatteo GavazziAndreas LochmannFabio SaglibeneMattia Semperboni Vittoria Valerio. Ad esibirsi sul palco anche le giovanissime allieve dell’Accademia della Scala.

Uno spazio particolare ricopre la bellissima storia di Ahmad Joudah, giovane ballerino siriano, perseguitato dall’Isis e contrastato dalla famiglia che ha trovato nella danza la forza di affrontare ogni pericolo e minaccia diventando simbolo universale del valore salvifico dell’arte. Coronerà il suo sogno di ballare per la prima volta con Roberto Bolle. A suggellare questo incontro così emozionante e pregno di significato l’eccezionale presenza di un grande artista dall’incredibile sensibilità: Sting. Ahmad e Roberto si esibiranno accompagnati live dal musicista inglese presente in studio con la sua band sulle note di Inshallah, la canzone che scrisse nel 2016, diventata manifesto del dramma dei profughi. "La sua è una storia che va oltre la danza - ha detto l'etoile - perché fa riflettere sulle condizioni di migranti e e le loro sofferenze".

A colorare di musica dal vivo il programma altri due grandi ospiti. Tiziano Ferro – Roberto Bolle danzerà un assolo coreografato da Renato Zanella su un suo grande successo - e Fabri Fibra che, oltre ad esibirsi, introdurrà l’incontro tra Bolle e il “re del jookin”, una delle discipline più spettacolari della street dance: il ballerino americano Lil Buck, alla sua prima esibizione in Italia.

Molti gli amici venuti anche quest’anno a giocare e scherzare con Bolle. In primis Virginia Raffaele che letteralmente “travolgerà” il Teatro alla Scala di Milano con l’inaspettata complicità, più o meno volontaria, dello stesso Roberto. E poi ancora Geppi Cucciari per indagare i lati più nascosti della star della danza, Pif, nei panni inediti di “esperto di danza”, e Miriam Leone, una nuova intrigante “voce della danza”.

A tenere le fila di questo caleidoscopico mondo, un traghettatore inaspettato, che in realtà vanta una insospettabile passione per la danza e gli studi classici - Marco D’Amore. Affabulatore, performer, ballerino alla bisogna, attore e showman, D’Amore è qui il compagno di strada preziosissimo per Roberto, con il quale forma “una strana coppia” dai risvolti sorprendenti.

Arte sublime, ma anche tanta leggerezza e ironia restano quindi gli ingredienti principali di uno spettacolo che quest’anno si avvale ancora di più della sinergia con le più moderne tecnologie visual in real time che calano letteralmente la danza classica nella contemporaneità.

roberto-bolle-danza-con-me-promo-rai1.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO