Hell's Kitchen Italia 4, puntata del 14 novembre: eliminato Andrea, Lorenzo va in ospedale e si ritira, in finale Erika-Mohamed-Tommaso

Ecco cosa è accaduto nella settima puntata della quarta edizione del cooking show di Sky Uno, in onda martedì 14 novembre 2017. Chi è uscito? Quali sono i finalisti?

hells-kitchen-4-finalisti.jpg

Ecco cosa è accaduto nella settima puntata di Hell's Kitchen 4 (voto: 6,5), in onda su Sky Uno.

Hell's Kitchen Italia 4, i concorrenti in gara (nomi e schede)


Erika Ciaccia, 28 anni, sous chef brindisina. Dall’età di 11 anni lavora nel ristorante di famiglia, dove attualmente divide la cucina con i proprio genitori.

Andrea De Carlo, 27 anni, dalla provincia di Lecce. Si appassiona alla cucina durante un’esperienza in Svizzera da lavapiatti. Attualmente è sous chef in un ristorante a Monaco di Baviera ed è fidanzato.

Lorenzo Tirabassi, 23 anni, dalla provincia di Reggio Emilia. Ha iniziato a cucinare con la nonna, quando si fermava a casa sua dopo l’asilo. Attualmente è chef e single.

Mohamed Lamnaour, 31 anni, nato in Marocco. Molto legato alla sua famiglia, attualmente vive in Alto Adige dove lavora come sous chef.

Tommaso Olivieri, 25 anni, dalla provincia di Chieti. Avendo una famiglia di ristoratori, si è avvicinato da subito al mondo della cucina. Attualmente gestisce proprio la cucina del ristorante di famiglia.

Hell's Kitchen Italia 4, riassunto della settima puntata di martedì 14 novembre 2017: eliminato Andrea, Lorenzo si ritira, finalisti


Tornano alcuni dei migliori concorrenti della terza edizione. Carlo Cracco dà il benvenuto a Giulio, Guglielmo, Shaban, Kristian e Amalia. Ognuno di loro viene associato a uno chef ancora in gara e deve cucinare con gli ingredienti associati a ciascun ex concorrente, che può inoltre dare una mano nella preparazione del piatto per un tempo massimo di dieci minuti.

Tommaso viene associato a Giulio e deve cucinare con la chinoa e i grilli; Erika si unisce ad Amalia e utilizza curcuma e lenticchie. Mohamed, da buon montanaro, ha gli ingredienti di Guglielmo: cervo e ginepro; ad Andrea D tocca Kristian che gli ha portato merluzzo nordico e broccolo; infine Lorenzo con Shaban maneggia il girello di vitello e il nero di seppia.

I peggiori Lorenzo, Mohamed e Andrea D. trovano tre cloche: una contiene tre ingredienti, la seconda tre metodi di cottura e l’ultima tre tempi di cottura. Mohamed è il primo ad iniziare e preferisce partire dagli ingredienti: tenendo per sé i polipetti e dando ad Andrea D. i fasolari e a Lorenzo le triglie. È il momento di Andrea D., che vuole assegnare le cotture: parte accaparrandosi la piastra, dà a Lorenzo la frittura e a Mohamed il vapore. A Lorenzo non resta che assegnare i tempi di cottura, lo chef emiliano non ci pensa un attimo e cerca di sabotare Mohamed, ritenuto il più forte, assegnandogli il tempo più breve di 10 minuti, tiene per sé il più lungo (30 minuti) e lascia quindi ad Andrea D. i 20 minuti. Cracco procede all’assaggio: Mohamed poteva forse osare di più, nonostante il tempo; Lorenzo e Andrea D. hanno commesso entrambi degli errori; l’unica differenza è che il piatto del primo, nonostante tutto, potrebbe essere servito in un ristorante, quello di Andrea, invece, non sarebbe accettabile: deve quindi prendere la spilla nera, rischiando così l’eliminazione.

I quattro chef tornano in cucina per il servizio e Cracco li accoglie con un’ospite: è Carlotta Delicato, vincitrice della terza edizione che si unisce alla giacche nere per il servizio.

Gli chef tornano alle preparazioni, ma Lorenzo accusa un malore e deve essere soccorso dalla produzione e dai paramedici. Se inizialmente le sue condizioni sembravano preoccupanti, poco dopo tutto si tranquillizza, ma lo chef deve comunque essere portato in ospedale per degli accertamenti e non può quindi prendere parte al servizio.

Vista la situazione tragica Cracco prende una decisione particolare: sceglie di aiutare gli chef e per la prima volta nella storia del programma cucina per il servizio. Le giacche nere invece si alternano al passe. Tommaso ed Erika sono salvi e sono sicuramente sul podio della quarta edizione, tocca a Mohamed scontrarsi con Andrea D.

La prova per loro prevede di seguire passo dopo passo le indicazioni che Cracco dà loro nel cucinare dei gamberi spennellati con pesto di pistacchi e guarniti con barbabietola ripassata in padella con succo di arancia e caffè. Gli chef portano a termine la prova, ma uno dei due non ha avuto il sangue freddo nell’affrontare una delle ricette più difficili affrontate fino ad ora. Andrea D. deve togliersi la giacca perché il suo percorso nella cucina di Hell’s Kitchen si ferma qui, forse la sua troppa sicurezza non ha giocato un ruolo vincente.

Gli chef possono tornare negli alloggi a festeggiare il loro accesso alla finale, ma non prima di aver salutato ancora un’ultima volta Lorenzo, il quale ha inviato loro un videomessaggio: sta bene ed è tornato a casa, ma purtroppo non può tornare a cucinare nel talent show.

Puntata del 14 novembre 2017

Segui Reality & Show su FacebookTwitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.33 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO