Cristina D'Avena: "Michele Bravi mi ha attaccato il telefono in faccia quando l'ho chiamato per Duets, ecco come ho scelto le canzoni"

La cantante, intervistata dal settimanale Grazia, racconta la genesi del disco Duets (in uscita il 10 novembre 2017) e rivela un aneddoto sul vincitore di X Factor 7.

michele-bravi-cristina-davena.jpg

Cristina D’Avena farà "rivivere" le sigle cult dei cartoni animati in un album, Duets, in uscita il 10 novembre per Warner.

Al settimanale Grazia racconta come è nata l’idea del disco: "Mentre ero al Festival di Sanremo, nel 2016, invitata da Carlo Conti come super ospite. Da tempo pensavo che sarebbe stato bello cantare le mie canzoni con altri artisti. Lì c’è stato il mio primo vero incontro con molti di loro, che non conoscevo".

Nella sua lunga carriera non aveva mai incontrato i cantanti del pop: "Mai tutti insieme. Mai i giovanissimi. È stato stupendo essere travolta da questi amici che si ricordavano le canzoni e venivano ad abbracciarmi".

Li ha chiamati tutti lei, personalmente? "Molti li ho contattati prima via Twitter. Ma la scena più divertente è stata col cantante Michele Bravi. Gli ho telefonato. E lui: 'Sì vabbè, come no, Cristina D’Avena', e mi attacca il telefono in faccia. Poi mi richiama subito: 'Ma sei davvero tu? Oddio, oddio, perdonami non pensavo fosse possibile'. Lui canta I Puffi sanno, la più giovane tra le sigle tra i Puffi, quella della sua generazione".

Come sono state scelte le canzoni? "Io ho proposto una lista e ho dato a ogni ospite la possibilità di scegliere quella che preferiva".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 196 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO