The winner is, vince Salvatore Lampitelli (video). Critici tv: talent dalla massima affidabilità, spietatezza imprigionata in clima casalingo

Ecco il vincitore dell'edizione 2017 del talent show di Canale 5, proclamato nella finale di giovedì 13 luglio (video) e le recensioni di Dipollina e Grasso. Ascolti sufficienti.

Il vincitore di The winner is (voto: 6), il talent show di Canale 5 in 5 puntate condotto da Gerry Scotti (7), è Salvatore Lampitelli che ha vinto nella finale di giovedì 13 luglio. Ascolti medi tra il 14 e il 16%.

RASSEGNA STAMPA

Aldo Grasso sul Corriere della Sera


"Quando il talent incontra il pop. Detta così, sembra un’affermazione strampalata, ma la proposta estiva di The winner is serve proprio a conciliare un genere che avrebbe il compito di riportare la spietatezza professionale in tv, dopo anni in cui sono salite alla ribalta molte persone «senza mestiere», con un clima di bonomia, quasi casalinga. Altrimenti, a condurre, non avrebbero scelto lo «zio Gerry», che trasforma tutto quello che tocca in affabilità. Il meccanismo di The winner is è questo: nel corso di ogni puntata, otto aspiranti cantanti si sfidano in scontri diretti, interpretando, dal vivo, brani di successo. E fin qui niente di nuovo, salvo che alcuni concorrenti sono dei semi-professionisti o professionisti che hanno cantato una sola estate, come le Lollipop o Alessandro Canino (quello di Brutta). Al termine dell’esibizione 100 giurati, più Mara Maionchi, esprimono il voto. Chi vince va avanti, chi perde esce di scena. Ma sul capo dei concorrenti pende una tentazione pecuniaria: prima di svelare il voto della giuria, Gerry Scotti chiede loro di accettare una somma di denari. Chi accetta va a casa, un po’ più ricco ma stalentato e sconsolato come prima. La Maionchi e Alfonso Signorini dicono cose di buon senso, hanno il compito di elargire consigli rassicuranti e di svelenire la competizione. Sì, certo, Signorini un qualche frisson, un piccolo brivido deve pur offrirlo, ma siamo nella norma. The winner is è un curioso esercizio, grazie anche alla regia di Roberto Cenci (ormai è il regista ufficiale di Mediaset), di imprigionare l’eccezionale nella quotidianità, nella routine, nel tran tran famigliare. C’è persino la «Family Room»!".

Antonio Dipollina su Repubblica


"I due concorrenti canterini si esibiscono, la giuria vota. Ma prima di svelare com'è andata Gerry Scotti mostra diecimila euro e chiede: li prendete o volete sapere com'è finita? Per Mediaset, come avviene da tempo, è un investimento prudenziale: se il concorrente-pippa non sa di esserlo, nemmeno avrà lo scatto mentale per salutare la compagnia e fuggire col bottino. Quindi rimane in cerca di gloria e l'azienda risparmia. The winner is mescola talent e altri spunti tv. A occhio c'è la voglia di dimostrare a quelli che se la tirano che un talent lo puoi fare a occhi chiusi e con due peperoni, basta seguire le regole emozionali del genere. Mediaset ha annunciato mosse future, ma The winner is rappresenta assai il presente, a caccia della massima affidabilità. E all'azienda manca sempre quel quid di rilevanza sulla realtà esterna, rimanendo molto dentro lo schema di erogatori di intrattenimento costruito in studio".

salvatore-lampitelli-vincitore-the-winner-is-gerry-scotti.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 169 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO