Riki: "Perdo le parole non è dedicata ad Aurora Ramazzotti, usciti solo una volta. Volevo lasciare Amici, Elisa e Andreas fondamentali"

Il cantante, primo nella sua categoria ad Amici 16, in un'intervista a Grazia parla del percorso nella scuola e chiarisce che rapporto ha avuto con la figlia di Eros.

riki-fb-giugno-2017.jpg

Riki (Riccardo Marcuzzo), 25 anni, primo nella categoria canto ad Amici 16, si racconta al settimanale Grazia.

A iniziare dai suoi modelli di riferimento: "Tra gli italiani Tiziano Ferro, Lucio Battisti e Francesco De Gregori. Tra gli stranieri Beyoncé e Drake".

Ma chi elogia è Elisa: "È stata la svolta al mio percorso, mi ha dato coraggio quando ne ho avuto bisogno. Mi risuonano in testa le sue parole: 'Hai talento, vai avanti. Vedrai che un giorno sarò io a venire a un tuo concerto'".

Chi tra i giudici è stato, invece, il più severo? "Il cantante Ermal Meta, severo ma onesto. Quando trovi uno come lui, che ti dice in faccia quello che pensa, te lo devi tenere stretto. Ho cercato di migliorare dai suoi appunti".

Anche il musicista Morgan non è stato molto tenero: "Lui era il coach della squadra bianca, mentre io ero tra i blu. E non l’ho conosciuto davvero bene. In passato lo ammiravo, quando l’ho visto ad Amici mi ha incuriosito. Ma tutto è finito lì perché, durante il programma, noi allievi siamo chiusi dentro le nostre casette, senza cellulari e tv. E non immaginavamo che cosa stesse succedendo all’esterno".

Stash, Moreno, Sergio Sylvestre e Marco Carta: tra questi cantanti, per chi ha fatto il tifo nelle edizioni passate di Amici? "Senza dubbio per Stash. Chi ha lavorato con lui mi dice che ha un istinto naturale per il palcoscenico. L’ho conosciuto qualche giorno fa, spero di vederlo ancora e di riuscire a parlarci di più".

Si ricorda un consiglio della conduttrice Maria De Filippi? "'Non preoccuparti delle critiche, vai avanti. Io con le critiche ho imparato a conviverci, puoi riuscirci anche tu'. Un paio di volte ho pensato seriamente di lasciare e lei lo aveva capito".

Nessun rimpianto: "Ho dato tutto me stesso. Avrei rimpianti se me ne fossi andato e di questo ringrazio Andreas, che con pazienza mi ha fatto riflettere sull’errore che stavo per compiere".

Se tornasse indietro, confiderebbe al coach Rudy Zerbi, in tv, che la canzone Perdo le parole era dedicata ad Aurora, figlia del cantante Eros Ramazzotti? Lei si è sentita strumentalizzata: "Ho sbagliato io e ho imparato dall’errore, spero che non mi facciano più questa domanda. Aurora e io siamo usciti solo una volta, mi ha ispirato delle strofe, ma la canzone non era dedicata a lei. Sono stato ingenuo, non l’ho stumentalizzata. Mi auguro che lei lo capisca".

Durante Amici qual è stata la critica che l’ha ferita? "Quando Elisa, a ragione, mi ha detto che l’avevo delusa. Mi feriscono le critiche di chi stimo. Degli altri non mi importa".

Si è fatto persino squalificare per tre giorni: "Sì, ma l’insegnante Alessandra Celentano aveva ragione, ero fuori di me. So che è un privilegio essere dentro a quella scuola, ma le dinamiche in cui ci troviamo, per di più lontano dagli affetti e dai punti di riferimento, mettono a dura prova".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 118 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO