Le Iene Show, ecco come si possono scalare le classifiche di vendita dei brani musicali con la pratica scorretta dell'"autobuy" (video)

Nella puntata di mercoledì 17 maggio 2017 su Italia 1 la Iena Mitch indaga sul fenomeno del "doping" nelle chart musicali. Video del servizio.

le-iene-doping-classifiche-musicali.jpg

Il successo di un cantante si misura dai fan e dalle vendite dei dischi. Le classifiche delle piattaforme digitali come iTunes, Google Play, Amazon Music sono il punto di riferimento per chi ascolta musica. Ma ci si può fidare di queste chart?

Nel servizio in onda mercoledì 17 maggio a Le Iene Show su Italia 1 Mitch vuole dimostrare che chiunque può entrare nella Top 10 di un prestigioso digital store... ma non con un brano "figo" bensì con una canzone di "mer*da"... realizzata grazie a due meccanici, Stefano e Maurizio, che registrano testo e voce di un pezzo improponibile, Autorap, inciso con l'etichetta inesistente Fiduciosa records. Come scalare la graduatoria? Con l'autobuy, una tecnica scorretta. Un artista non può comprare più volte la propria canzone perché la piattaforma lo bloccherebbe subito. Ma esistono aziende specializzate che hanno migliaia di account aperti per aggirare il blocco e comprare le canzoni indicate dagli artisti. C'è chi promette, in cambio di 2.700 euro di spesa, di far arrivare per tre giorni un brano in Top10, ne bastano 900 per un giorno solo. O c'è chi ne chiede 430 euro per arrivare tra i primi 5.

La Iena prova uno di questi servizi e il brano de I meccanici arriva nella Top10 del genere hip hop-rap. Il responsabile del sito "autobuy" dice che è tutto legale. Più si paga e più si arriva in alto. I digital store - è bene precisarlo - sono totalmente estranei a questa pratica.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL SERVIZIO

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail