1993-La serie, anticipazioni prima puntata: dalle monetine contro Bettino Craxi al sogno di Leonardo Notte, Veronica Castello famosa

Anticipazioni sui personaggi, sul cast e sulla trama della prima puntata della fiction di Sky con Stefano Accorsi e Miriam Leone, in onda martedì 16 maggio 2017 e on demand. Fotogallery e video.

Martedì 16 maggio alle 21.15 su Sky Cinema e Sky Atlantic (ma anche su Sky Go e Sky On Demand) andrà in onda la prima puntata di 1993-La serie.


1993-La serie, il cast artistico: attori protagonisti e personaggi interpretati


Leonardo Notte                                             STEFANO ACCORSI

Pietro Bosco                                                    GUIDO CAPRINO

Veronica Castello                                          MIRIAM LEONE

Luca Pastore                                                   DOMENICO DIELE

Bibi Mainaghi                                                   TEA FALCO

Antonio Di Pietro                                           ANTONIO GERARDI

Silvio Berlusconi                                             PAOLO PIEROBON

Arianna                                                               LAURA CHIATTI

Giulia Castello                                                 ELENA RADONICICH

Eva                                                                       CAMILLA SEMINO FAVRO

Gianni Bortolotti                                           TECO CELIO

Viola Notte                                                      IRENE CASAGRANDE

Gaetano Nobile                                             GIANFELICE IMPARATO

Massimo D’Alema                                         VINICIO MARCHIONI

1993-La serie, le anticipazioni sulla trama della prima puntata di martedì 16 maggio 2017


Nel sito di Sky Atlantic si legge: <<Roma, 30 aprile 1993. Un uomo, che vediamo solo di spalle, esce a testa alta dall’ingresso principale dell’Hotel Raphael. Se 1992 si era aperta con la caduta di Michele Mainaghi, 1993 si apre con la caduta di Bettino Craxi. “Sa cosa succede adesso?” chiede Berlusconi a Leonardo Notte una volta salito in macchina nel retro dell’hotel. Notte non fa in tempo a rispondere, il Cavaliere incalza: “Adesso è tutti contro tutti”. Ed è proprio questa la sensazione che si ha guardando il primo e il secondo episodio di 1993: dopo il lancio del guanto, ora è tempo di raccogliere la sfida e passare all'azione. Cadranno in tanti, la Storia questo ce lo ha già raccontato, ma, allo stesso modo, altri saliranno alla ribalta e cercheranno di prendere le redini. Un nome su tutti: Silvio Berlusconi, qui interpretato da un Paolo Pierobon che è semplicemente perfetto per questo ruolo.

Leonardo Notte è uno che cade sempre in piedi, questo ormai l’abbiamo capito, infatti all’inizio di 1993 ha già le mani su un nuovo progetto: convincere Silvio Berlusconi a fondare un partito e a candidarsi alle prossime elezioni. Leonardo è sicuro: Berlusconi è la persona adatta per riempire il vuoto di potere che si è venuto a creare con la caduta di Craxi e con la crisi dei partiti. La discesa in campo dell’imprenditore milanese, però, non avverrà, se mai avverrà, nel vuoto, ed è per questo motivo che il personaggio di Stefano Accorsi va in missione a Roma: per testare le acque politiche. Chi si metterà in mezzo, e chi, invece, sarà disposto a fare un favore per ricevere un favore? La storia personale di Leonardo si intreccia profondamente con la sua storia professionale attuale: i suoi legami di un tempo con i gruppi politici di sinistra e il suo radicale cambio di rotta, tutto ha un senso, e finalmente attraverso una serie di flashback vediamo cos’è successo anni e anni fa a Bologna. Scopriamo qual è stato l’avvenimento, ovviamente traumatico, che ha cambiato per sempre il giovane Leo e che, pian piano, l’ha trasformato nello spregiudicato uomo di successo che conosciamo. Nel primo episodio ci viene inoltre presentata Arianna, la sua nuova compagna, interpretata da Laura Chiatti. Lei ancora non ha idea di cosa è veramente capace la persona con cui sta facendo progetti…ma noi spettatori invece lo sappiamo benissimo. Un solo nome: Rocco Venturi.

Pietro Bosco è completamente in crisi. Solo – l’unico amico, se così possiamo definirlo, è infatti Bortolo –, in una città che “è marcia” e che lo sta corrodendo dall’interno, il personaggio di Guido Caprino ha deciso: vuole andarsene. Vuole tornare a Milano, vuole lasciarsi alle spalle la politica nazionale. E’ per questo motivo che implora Formentini di riportarlo al Nord in vista delle elezioni amministrative. Bosco è un vero e proprio pesce fuor d’acqua, agisce senza pensare, parla senza pensare, eppure il suo essere al di fuori del sistema fa gioco al suo partito. Ospite di Gad Lerner in tv, Pietro, con il suo modo di fare fin troppo genuino, buca letteralmente lo schermo, e cattura l’attenzione di una giornalista: Giulia Castello. Sì, proprio lei, la sorella di Veronica…

Veronica Castello ha finalmente tutto quello che aveva sempre desiderato. In 1993 la ritroviamo famosissima, è la soubrette più ricercata e amata del momento. Veronica però sa bene che dietro di lei c’è già una ragazza ambiziosa che sogna di prendere il suo posto e che non si fermerà davanti a niente e a nessuno pur di raggiungere il suo scopo. Lo sa perché fino a ieri era lei quella ragazza ambiziosa. Tra una festa in terrazza a base di alcol, coca, agenti spregiudicati per ragazze spregiudicate e autori e produttori televisivi in cerca del prossimo bel faccino, Veronica sembra assolutamente a suo agio, si muove sicura. Ma dentro è vuota. A Viola – l’ambiziosa figlia di Leonardo, incontrata appunto per caso a una di queste feste – Veronica confessa che ogni cosa è studiata nel dettaglio, ogni sorriso, ogni lacrima, ma a noi spettatori il dubbio resta: dove finisce la finzione, e dove inizia la realtà? Guardando il personaggio di Miriam Leone in questi primi due episodi non si può non pensare al modo di dire “Attenzione a ciò che desideri, perché potresti ottenerlo”.

La Procura di Milano non è mai stata così indaffarata: l’inchiesta Mani Pulite ha scoperchiato un vero e proprio vado di Pandora, e ogni giorno magistrati e poliziotti scoprono nuovi tasselli di quel gigantesco puzzle che si chiama Tangentopoli. I riflettori in questo preciso momento sono puntati su Enimont, la fusione tra Eni e Montedison. Dove sono finiti tutti i miliardi di lire che l’azienda maneggiava? Di Pietro non ha dubbi: questa è “la madre di tutte le tangenti, è la chiave di tutto”, dunque è lì che bisogna andare a scavare.

Luca Pastore dovrebbe farsene una ragione e concentrarsi sui suoi nuovi compiti, ma non può fare a meno di archiviare la sua indagine personale: lo scandalo degli emoderivati infetti. “Mani Pulite è un’indagine sul sistema, ma il sistema si sta già facendo gli anticorpi”, gli dice Di Pietro, e non può sfuggire l’ironia della situazione. Perché Pastore di anticorpi ne ha ormai pochissimi. Magrissimo, col viso scarno e scavato dalle occhiaie, il personaggio di Domenico Diele ha un solo obiettivo: trovare i colpevoli e incriminarli. Nel primo episodio Luca, che è in cerca di prove, finisce per assistere a un incontro per malati di AIDS, e lì conosce l’audace Eva, interpretata da Camilla Semino Favro. Eva è malata, proprio come lui, e in fondo lo capisce. Sa come ci si sente. Si tratterà soltanto di una storia di una notte, oppure Pastore ha finalmente trovato qualcuno con cui confrontarsi apertamente?

Bibi Mainaghi è il personaggio che per ora resta un po’ più sul retro, ma siamo sicuri che con l’avanzare della narrazione tornerà ad avere un ruolo fondamentale. La vediamo per la prima volta nel secondo episodio, in Procura. E’ lì per la riapertura del cantiere, ma in corridoio incontra Luca. Dopo essere stata praticamente obbligata a prendere le redini dell’impero di famiglia, il personaggio di Tea Falco si è senza dubbio indurito, ma non al punto da restare indifferente alle parole dell’ex amante quando questi l’aggiorna sui numeri delle vittime degli emoderivati. Bibi deciderà di insabbiare definitivamente quanto fatto dal padre, o deciderà di venire allo scoperto?>>.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.25 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO