Facciamo che io ero, Virginia Raffaele: "Maschere solite, nuove e me stessa". Tra gli ospiti Carla Fracci, Roberto Bolle e Gabriel Garko

Ecco le dichiarazioni nella conferenza stampa di presentazione della showgirl e del direttore generale della Rai. Data di partenza su Rai2, programmazione, imitazioni e ospiti previsti.

facciamo-che-io-ero-rai2-conferenza-stampa.jpg

Virginia Raffaele torna in televisione con il programma evento Facciamo che io ero..., il suo primo one woman show prodotto da Rai2 in collaborazione con Ballandi Multimedia, in onda per quattro puntate da giovedì 18 maggio alle 21.20, per poi proseguire la sua programmazione nei mercoledì successivi, il 24 e 31 maggio e il 7 giugno.

Facciamo che io ero... è forse l'espressione che meglio rappresenta la poliedricità e la storia di Virginia Raffaele. E lo stratagemma perfetto attraverso il quale prendono vita le sue maschere ed è anche l'incipit che ci riporta al mondo dei bambini e delle loro storie fantastiche, in cui un bastoncino di legno diventa per gioco una bacchetta magica e un pezzo di stoffa il mantello di un supereroe. Un luogo dove tutto è possibile, in cui Virginia Raffaele sarà la protagonista assoluta in grado di ricoprire ruoli e volti diversi: performer, comica, attrice, caratterista, conduttrice, cantante, ballerina.

"E' un giorno molto lieto perchè quando le cose prendono forma è una grande soddisfazione. Questo tipo di varieta è figlio della scrittura, un condensato di pensieri. Questo tipo di intrattenimento necessita una lavorazione lunga, e quando la qualità è figlia di tanto lavoro, unita al talento genera un accrescimento del valore che noi regaliamo a chi ci guarda da casa", afferma in conferenza stampa il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto.

"Io mi diverto come fossi su una giostra. Quando mi chiedono 'cosa volevi fare da grande?' rispondo che volevo fare assolutamente questo", dice lei. "Un varietà contemporaneo", con tre piste come al circo, a ricordare "le mie origini, i miei nonni, l'avanspettacolo", dove si alterneranno sue storiche maschere, da Ornella Vanoni a Sabrina Ferilli, ma anche nuovi personaggi (a Cinecittà d'obbligo "una citazione su Fellini"). Ma a sorpresa la Raffaele interpreterà anche se stessa e accoglierà anche ospiti "veri". Nella prima puntata attesissimo passo a due tra la "sua" Carla Fracci e il vero Roberto Bolle e Gabriel Garko intervistato nel Donatella Versace Late Night. Arriveranno anche Lillo e Greg.

Niente satira politica, però. "Io faccio satira di costume - dice - e guarda caso, a volte, coincidono. Ho cercato di metterci tutte le cose che mi hanno sempre affascinato sin da piccola. Ci saranno le maschere solite ma anche delle nuove e, tra le varie maschere, ci sarò anche io. Questa è la maschera che sto studiando di più, la cosa positiva è che non mi arriveranno querele da me stessa - ironizza - In questo programma parlerò un po' di me, parlerò di me anche nella scenografia in uno spazio che mi somiglia molto, uno spazio un po' disordinato". Virginia racconta anche come nascono alcuni dei suoi personaggi principali e sottolinea che "ciò che a me affascina di questo lavoro è l'interpretazione più che l'effetto che fa sul pubblico. Mi colpisce non tanto l'attualità ma il mondo che si portano dietro questi personaggi. Ad esempio di Sandra Milo mi affascina questa sua visione fanciullesca che ha del mondo. Della Fracci mi affascina molto la sua vita e i suoi studi".

Nel cast il corpo di ballo coreografato da Laccio e la band diretta dal maestro Teo Ciavarella.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 130 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO