Maltese-Il romanzo del Commissario, Kim Rossi Stuart nella fiction di Rai1 ambientata nella Sicilia degli anni Settanta: cast e trama

Anticipazioni sui personaggi, sul cast e sulla trama della fiction di Rai1 in 4 puntate, in onda da lunedì 8 maggio 2017. Ecco le dichiarazioni, la fotogallery e il video.

L’atteso ritorno di Kim Rossi Stuart sul piccolo schermo in una serie che racconta le gesta eroiche di un personaggio che racchiude in sé il talento e il coraggio di tanti investigatori realmente esistiti che hanno dedicato tutta la loro vita alla lotta alla criminalità e al male.

Un coinvolgente intreccio di amore e crimine per quattro serate evento, su Rai1 da lunedì 8 maggio.

Maltese-Il romanzo del Commissario è una coproduzione Rai Fiction–Palomar con Maze Pictures-ZDF Enterprises e Dramedy Productions, prodotta da Carlo Degli Esposti e Nicola Serra con Max Gusberti, per la regia di Gianluca Maria Tavarelli e sceneggiature di Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli.

Sullo sfondo di una Sicilia martoriata dalla violenza e ostaggio della criminalità organizzata un avvincente poliziesco dalle venature del giallo e del noir. Il racconto delle gesta ardimentose di un paladino della legalità in un periodo storico, quello degli anni Settanta, in cui le mire espansionistiche della mafia infiammano lo scontro con le istituzioni e con gli uomini servitori dello Stato e della legalità.

Maltese-Il romanzo del commissario, il cast artistico: gli attori protagonisti e i personaggi interpretati


COMMISSARIO DARIO MALTESE-KIM ROSSI STUART
ELISA RIPSTEIN-RIKE SCHMID
MAURO LICATA-FRANCESCO SCIANNA
SAVERIO MANDARÀ-ANTONIO MILO
LUCIANO CONSALVO-ENRICO LO VERSO
FRANCESCO CONSALVO-PAOLO RICCA
U’ NORMANNO-MARCO LEONARDI
QUESTORE ALDO SAURA-ROBERTO NOBILE
U’ CUNIGGHIU-ROSARIO TERRANOVA
GIANNI PERALTA-CLAUDIO CASTROGIOVANNI
GASPARE RENDA-FRANCESCO COLELLA
SENATORE MELENDEZ-PIPPO PATTAVINA
SINDACO SCIRÈ-FILIPPO LUNA
U’ CHIOVU-ALESSANDRO SCHIAVO
NOA MALTESE-CLOE ROMAGNOLI
SOSTITUTO PROCURATORE GABRIELLA MONTANO-MICHELA CESCON
PROCURATORE LEONCI-EROS PAGNI
GIULIA MELENDEZ-VALERIA SOLARINO

Maltese-Il romanzo del commissario, anticipazioni sulla trama


Siamo nel 1976, a Trapani. La mafia è ancora considerata da molti come un’invenzione di scrittori e giornalisti, ma è proprio in questo periodo che si sta invece trasformando, grazie all’enorme quantità di denaro che le arriva dal traffico di eroina. Questo cambiamento dà inizio a una lunga guerra che insanguinerà il nostro Paese negli anni a venire. La storia del commissario Maltese è quella di un uomo che si trova da solo a combattere contro qualcosa che a detta di tutti non esiste. Dario Maltese è fuggito dalla Sicilia molti anni prima, portando con sé un dolore lacerante. Quando decide di tornare nella sua città, il suo migliore amico viene ucciso, e in quel momento Maltese si rende conto che non è più disposto a chiudere gli occhi sul suo passato e sul futuro della sua terra. Diventa il commissario capo della questura di Trapani, prendendo quello che era il posto dell’amico fraterno scomparso. Inizia per lui un lavoro estenuante. L’unica gioia della sua vita è Noa, la figlia, con la quale, dopo un periodo di dolorosa lontananza, si ritroverà. Maltese sa che le vicende di ieri e di oggi sono collegate e vuole trovare i fili che le hanno tenute insieme e portarli alla luce, anche a costo della vita. Anche a costo di fare i conti con il suo passato e di scoprire ciò che non avrebbe mai immaginato su di sé e la sua famiglia. Quel buio che in tutti questi anni lo aveva tenuto lontano dalla sua Sicilia e lo aveva lentamente divorato comincia a dissolversi.

Maltese-Il romanzo del commissario, la scheda dei personaggi principali


DARIO MALTESE – Kim Rossi Stuart
Il commissario Dario Maltese è la sintesi di diversi investigatori coraggiosi che cercarono di fare luce sulla mafia quando in troppi ne negavano l’esistenza. Molti vennero infangati e allontanati. Altri, schiacciati dalla paura, abbandonarono le indagini. Alcuni andarono avanti e caddero sotto i colpi dei mafiosi. Dario Maltese è uno di quelli che vanno avanti. Uno che non si può fermare. Perché la giustizia, il profumo della libertà e della giustizia, come dirà anni dopo il giudice Paolo Borsellino, viene soffocato dal tanfo dell’ingiustizia. Perché l’ingiustizia è sopraffazione, di cui finiamo per essere tutti vittime. Il profumo della libertà invece ha a che fare con l’estenuante, faticosa e a volte dolorosa ricerca della verità. Dario Maltese è soprattutto questo: un uomo alla ricerca della verità. Un uomo che non è disposto a chiudere gli occhi o accettare compromessi. Un uomo, come molti degli investigatori realmente esistiti ai quali ci siamo ispirati, assolutamente normale, chiamato a essere un eroe.

ELISA RIPSTEIN – Rike Schmid
Negli anni più duri dello scontro tra la mafia e lo Stato, tra la vecchia mafia e la nuova mafia dei Corleonesi, negli anni dell’eroina e dei grandi flussi di denaro sporco, negli anni bui delle morti che si susseguivano una dopo l’altra, giorno dopo giorno, come in una guerra senza fine, un quotidiano locale – L’Ora di Palermo – metteva in prima pagina il numero di morti ammazzati. Per quella testata lavorava una fotografa molto coraggiosa ed estremamente brava, Letizia Battaglia, che ritraeva nelle sue istantanee quella Sicilia martoriata e povera. Per il personaggio di Elisa ci siamo liberamente ispirati alla figura di questa grande fotografa italiana. Elisa è una donna che vuole guardare in faccia un Paese che invece vuole solo chiudere gli occhi, che affronta la paura con i suoi scatti, combatte la sua battaglia con la macchina fotografica e spara i suoi colpi chiudendo l’otturatore. Elisa nasce in una terra lontana e diversissima, ma l’incontro con la Sicilia è folgorante: si innamora del suo dolore e delle sue insanabili contraddizioni. E in un luogo in cui l’evidenza viene abitualmente negata e niente è come sembra, fotografare diventa un’arma.

MAURO LICATA – Francesco Scianna
La lotta alla mafia, prima di essere riconosciuta ufficialmente, cominciò a esistere attraverso un piccolo gruppo di uomini. Poliziotti da un lato, giornalisti dall’altro. Anche tra chi impugnò la penna e la macchina da scrivere per combattere ci furono caduti. La mafia, come tutte le organizzazioni criminali, non vuole che si parli, che si scriva o si segnali la sua presenza. E chi lo fa deve morire. Il personaggio di Mauro Licata è ispirato a molti coraggiosi giornalisti siciliani. Come loro tiene più alla ricerca della verità che alla sua vita. Si può amare il mondo e voler percorrere ognuna delle sue miriadi di strade polverose, eppure non avere mai lasciato la propria terra sofferente. Si può desiderare una donna più della propria vita, eppure essere disposti a lasciarla andare se si sente che accanto a noi smetterebbe di vivere. Si può odiare un uomo che ce l’ha portata via, eppure allo stesso tempo proteggerlo e difenderlo, perché è il migliore e più onesto alleato in una battaglia che è più importante di ogni altra cosa. Questo è il giornalista Mauro Licata. Senza contraddizioni non c’è vita.

GIULIA MELENDEZ – Valeria Solarino
È una giovane donna appartenente alla più facoltosafamiglia di Trapani. È l’esempio di come può essere doloroso e difficile affrancarsi da dinamiche familiari soffocanti. La sua vita ha preso una direzione che non ha scelto. Nel suo silenzio c’è un grido di ribellione rivolto contro se stessa, che rappresenta la goccia di purezza che sopravvive in una palude guasta di compromessi e corruzione.

Maltese-Il romanzo del commissario, le dichiarazioni


L'attore protagonista spiega: "Io sono uno che pondera i suoi personaggi, questa volta pensavo di riposarmi un po': anche se la storia mi piaceva quando mi è stata proposta, dovevo fare il mio film da regista, quindi mi ero preso un po' di tempo anche se avevo deciso di accettare. Ci siamo accordati su un'idea di massima, che si ispirava al modello Piovra, e due anni dopo, a poche settimane dalle riprese, mi sono ritrovato a leggere questa sceneggiatura. Mi sono chiuso nel mio studio per due ore, più andavo avanti e più mi rendevo conto che si trattava di una cosa da non prendere sotto gamba. Ho sentito questo macigno meraviglioso di avere a che fare con un essere umano disposto a mettere in gioco la sua vita, non in base al narcisismo, ma per una spinta misteriosa che è quella che porta le persone a sacrificarsi. Mi sono reso conto di quanto poco conoscessi quelli che sono gli eroi della nostra storia recente. Ho approfondito la vicenda di Ninni Cassarà. C'era tanto di lui in Maltese, ma ho trovato anche delle foto di Falcone e Borsellino che mi hanno toccato molto. Ho riguardato La Piovra... l'ho trovata un capolavoro ancora oggi".

Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta: "E' un nuovo classico che ibrida il grande patrimonio culturale ed emotivo della nostra fiction con lo stile del thriller all'americana carico di suspense, con una forte componente action. Il risultato è una serie di genere profondamente radicata nell'identità antropologica italiana".

Secondo il produttore Degli Esposti "i personaggi di questa serie somigliano agli operatori che lavorano sulle navi delle Ong che in questi giorni vengono infangati. E gli articoli del film che cercano di fermare Maltese somigliano a chi infanga oggi quelle Ong".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.13 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO