Italia's got talent 8 venerdì su Tv8 e Sky Uno: ospiti Fabio Fazio e Beppe Fiorello, Lodovica Comello potrà schiacciare il Golden Buzzer

Presentata l'ottava edizione del talent show, in onda da venerdì 24 febbraio su Tv8 e Sky Uno. Parlano conduttrice, giudici e dirigenti. Ecco tutte le anticipazioni e il meccanismo.

L'ottava edizione di Italia’s got talent andrà in onda da venerdì 24 febbraio alle ore 21.15 in chiaro su Tv8, al tasto 8 del telecomando, e in HD su Sky Uno (canali 105-108). Anche quest’anno non mancheranno le emozioni nel format prodotto da FremantleMedia Italia, l’unico nel suo genere dedicato al talento a 360 gradi. Dieci puntate per esaltare il talento in ogni sua forma.

Confermatissime giuria e conduzione. Al tavolo dei giudici il collaudato quartetto composto da Claudio Bisio, Luciana Littizzetto, Frank Matano e Nina Zilli, mentre Lodovica Comello tornerà alla conduzione per il secondo anno consecutivo.

Per la prima volta sul palco ci saranno anche ospiti d’eccezione, come Fabio Fazio e Beppe Fiorello, che in vesti inconsuete regaleranno una partecipazione ancora tutta da svelare.

Protagonisti indiscussi i concorrenti, giunti da tutta Italia e oltre confine alla conquista dei tre sì dei giudici. Comici e imitatori di tutte le età, cantanti, giocolieri, ballerini acrobatici, di hip hop e fitness, con coreografie create da luci, proiezioni, laser. Queste sono solo alcune delle performance possibili sul palco. Non c’è nessun limite, tantomeno per le immancabili esibizioni stravaganti, numeri fuori dagli schemi e spesso davvero “mai visti”: dallo snodatissimo maestro di yoga di 83 anni al bambino fenomeno del ritmo che, ad appena 7 anni, è già inseparabile dalla sua batteria molto più grande di lui. Tra una originalissima crew che balla “da seduta” e un coming out apparentemente impossibile davanti a un padre egiziano e una madre siciliana, si avvicenderanno sul palco anche un coraggioso maialino acrobatico e dei tacchini che salutano. Le sorprese cominceranno già dalla prima puntata, un inizio folgorante con un esplosivo coro di 110 elementi che si impossesserà del teatro prendendo tutti in contropiede. Tutto questo è il risultato di un viaggio lungo quasi 9.000 km, percorsi da Nord a Sud della penisola alla ricerca dei migliori talenti, in oltre 8 mesi di pre-produzione di cui 5 dedicati ai casting. Il ballo è la categoria più rappresentata, seguita da comici e dagli acrobati. La maggior parte dei talenti proviene dal Nord, mentre Centro e Sud sono equamente rappresentati. La Lombardia è la regione con più iscritti, seguita da Lazio, Calabria e Campania.

Sempre 100 i secondi a disposizione dei talenti in gara, che dovranno aggiudicarsi almeno tre “sì” per passare alla fase successiva o meritarsi il prezioso Golden Buzzer, il bottone d’oro che regala l’accesso diretto alla finale. L’unico imperativo è stupire pubblico, giuria, e, quest’anno, anche la conduttrice: un’altra novità di questa edizione sarà infatti la possibilità per la Comello di schiacciare il Golden Buzzer.

Sette le puntate di audizioni, registrate nei teatri di Udine, Avellino e Firenze e alle quali hanno assistito dal vivo oltre 20.000 spettatori. Nella fase di audizioni sarà proprio la Comello a gestire il mondo del backstage, osservando lo show dalle quinte del palco, intervistando gli artisti prima e dopo le esibizioni e raccontando i risvolti più intimi dei concorrenti. Seguiranno due puntate di semifinali e una finalissima live. Degli artisti che passeranno il turno i giudici selezioneranno i migliori 24 performer che accederanno così alla semifinale, che quest’anno raddoppia rispetto allo scorso anno con due puntate. Solamente 10 semifinalisti staccheranno un biglietto per la finale live, in diretta da Milano. A questi si aggiungeranno i 5 concorrenti selezionati attraverso l’ambitissimo Golden Buzzer dai giudici e dalla conduttrice. A decretare il vincitore di questa edizione 2017 sarà come sempre il pubblico da casa.

In conferenza stampa Antonella d’Errico, direttrice di rete, gongola: “Da gennaio Tv8 è l’ottavo canale per ascolti. Nel target commerciale è il settimo canale in prime time. E’ una rete che piace al pubblico più giovane delle medie delle generaliste, è un dato importante. Quest’anno non abbiamo fatto Tutti giorni’s got talent perché nel frattempo hanno iniziato altre produzioni che vanno nella stessa fascia oraria. Una è Singing in the car. L’altra è Edicola Fiore che tornerà presto. Stiamo preferendo la fedeltà a certe fasce orarie”.”.

Lorenzo Mieli, ad di Fremantle: “E’ la terza stagione di un programma che non ha modificato gli ingredienti perché li riteniamo già perfetti. Lodovica quest’anno è stata promossa, potrà utilizzare il buzzer anche lei. Muovendosi in quattro città, la qualità dei concorrenti è stata incredibile. E’ sempre meno il lavoro di ricerca e convincimento, ma è alto il lavoro di richiamo di questo programma”.

Claudio Bisio: “Ogni anno facciamo sempre più sul serio. Sono arrivati talenti seri. Le mie preferenze si sono modificate. Ho cominciato ad amare l’imperfezione, qualcosa di inaspettato ed i guizzi. Ho amato le cose inaspettate che ci sono state oltre ai muscoli scolpiti”.

Frank Matano: “Mi ha colpito un signore che ha portato 20 tacchini sul palco, cercando i farli parlare. Mi ha cambiato la vita. Siamo diventati amici, il clima è sereno e ci divertiamo come se fossimo sul divano di casa”.

Luciana Littizzetto: “Quest’anno mi sono molto impegnata, ho dato il Golden Buzzer quasi subito. Siamo arrivati alle semifinali quasi accapigliandoci, perché i criteri sono sempre più diversi fra noi. Nina è precisa, noi tre siamo invece più laschi, cambiamo spesso idea e ci facciamo trasportare dall’emozione. E’ importante la capacità di muovere l’anima. Questa trasmissione racconta il futuro in questa realtà fetente che non ci trasmette niente di positivo. Invece qui si vedono tante persone che si sbattono per riuscire a raggiungere il proprio sogno”.

Nina Zilli: “A me piace chiunque mi faccia emozionare. Non mi ero mai emozionata con la danza, quest’anno è successo. Non mi emoziono solo con il canto. Ho già i miei preferiti di questa edizione”.

Lodovica Comello: “Quest’anno è stata più semplice, lo scorso anno era di rodaggio. Mi sono divertita ancora di più. Ho scoperto dei lati della mia personalità a me sconosciuti. Ho la lacrima facile, quest’anno frigno tantissimo. Amo il mio ruolo: sono la persona che i concorrenti vedono per ultima prima di esibirsi e per prima dopo l’esibizione. Mi sento loro amica, devono consolarli o esaltarmi”.

italias-got-talent-2017-giudici-conduttrice.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail