Dopofiction su Rai1 con Nino Frassica-Flavio Insinna-Nathalie Guetta: "E' un talkarietà, gli ospiti si racconteranno in modo particolare"

Presentato in conferenza stampa il nuovo programma di Rai1 in onda il giovedì in seconda serata (dal 16 febbraio) e dedicato ai protagonisti delle serie tv Rai. Parlano i conduttori e i dirigenti.

dopofiction-rai1-promo.jpg

Un "talkarietà": Nino Frassica definisce così Dopofiction, il programma che condurrà con Flavio Insinna e Nathalie Guetta per otto puntate da giovedì alle 23.35 circa su Rai1.

Sarà un salotto nel quale si ospiteranno i protagonisti di serie, miniserie e film tv in onda sulle reti Rai, dando spazio anche ai dietro le quinte e, andando indietro nel tempo, agli sceneggiati rimasti nella memoria come Le stelle stanno a guardare, Sandokan, Pinocchio.

"Nino ha dato di Dopofiction una definizione molto bella, è un Porta a Porta con fregatura. Ospiteremo attori amici come, fra gli altri, Elena Sofia Ricci, Beppe Fiorello, Daniele Liotti e Terence Hill dando lo spazio di raccontarsi in modo particolare. Saremo divertenti, simpatici senza prenderci sul serio, ma sapendo essere seri quando serve".

Per Insinna (al quale è venuta l'idea del programma), che ha già recitato con Frassica e la Guetta in Don Matteo, "se fossimo un gruppo, Nino sarebbe il frontman, io il batterista e Nathalie starebbe a svisare alle chitarre".

E la Guetta: "Intrattenimento? L'ho fatto solo una volta tanto tempo fa con la Laurito. Sono felice, anche se c'è un po' di apprensione".

Il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, dichiara in conferenza stampa: "Dopofiction è una delle novità del palinsesto di Rai1, abbiamo voluto riaprire la strada dell’intrattenimento in seconda serata dove mancava da tanti anni. L’idea è nata da una chiacchierata con Frassica, una delle prime persone che ho incontrato da quando ho l’incarico di direttore. Un attimo dopo è nata l’idea di avere accanto Insinna. L’idea di Nino aveva una grande potenzialità. L’atmosfera sarà quella di una grande festa scherzosa".

Roberta Enni, vicedirettore di Rai1: "Nessuna rete impianta un programma per poi non farlo più. Speriamo sia un successo. Nino e Insinna sono specialist. Ci auguriamo che il gusto intrattenimento sia prevalente. Poi, è chiaro, ci sono fiction con argomenti che si prestano meno al cazzeggio".

Il programma andrà in onda in diretta ma con alcuni blocchi registrati.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail