Sanremo 2017: vince Francesco Gabbani (video), al 2° posto Fiorella Mannoia, al 3° Ermal Meta, ecco la classifica finale dei Big

Ecco cosa è accaduto nella quinta e ultima serata del 67° Festival di Sanremo, in onda sabato 11 febbraio su Rai1 con Carlo Conti e Maria De Filippi. Chi ha vinto tra i Campioni? Fotogallery e video.

Ecco cosa è successo nella quinta e ultima puntata del 67° Festival di Sanremo (voto: 7) con la conduzione di Carlo Conti (7) e Maria De Filippi (8).


Sanremo 2017, niente scale per Maria De Filippi


La De Filippi non scende dalle scale: "Non le ho fatte perché sono rispettosa del Festival. Facendole sarei scesa guardando solo i miei piedi".

Sanremo 2017: le esibizioni dei 16 Big nella serata finale, classifica, vincitore Francesco Gabbani


Elodie

riceve l'in bocca al lupo da Loredana Bertè e canta Tutta colpa mia. Michele Zarrillo, dopo l'incoraggiamento di Riccardo Fogli, canta Mani nelle mani. Per Sergio Sylvestre la scala che non si chiude ritarda l'ingresso, poi saluto di Eros Ramazzotti prima di eseguire Con te. Fiorella Mannoia, dopo la clip di Enrico Ruggeri, canta Che sia benedetta. Fabrizio Moro, dopo il saluto di Gianluca Grignani, canta Portami via. Alessio Bernabei viene "caricato" da Rudy Zerbi e canta Nel mezzo di un applauso. Marco Masini, dopo l'rvm di Gabriel Batistuta, canta Spostato di un secondo. Paola Turci, dopo gli elogi di Nek, canta Fatti bella per te. Bianca Atzei, supportata da Kekko Silvestre dei Modà, canta Ora esisti solo tu. Francesco Gabbani, dopo l'in bocca al lupo di Rosita Celentano, canta Occidentali's karma. Chiara Galiazzo, dopo il videomessaggio di Francesco Renga, canta Nessun posto è casa mia. Clementino, dopo l'rvm di Edoardo Bennato, canta Ragazzi fuori. Ermal Meta, dopo il divertente contributo di Fiorello che gli augura di arrivare ultimo, canta Vietato morire. Lodovica Comello, dopo il simpatico intervento di Claudio Bisio, canta Il cielo non mi basta. Samuel, dopo il messaggio di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, esegue Vedrai. Michele Bravi, dopo l'incoraggiamento di Fabio Rovazzi, canta Il diario degli errori.

Ecco la classifica: al 16° posto Clementino, al 15° Bernabei, al 14°, Chiara, al 13° Masini, al 12° la Comello, all'11° Zarrillo, al 10° Samuel, al 9° la Atzei, all'8° Elodie, al 7° Moro, al 6° Sergio, al 5° la Turci, al 4° Bravi. Sul podio al terzo posto Ermal Meta, al secondo Fiorella Mannoia, al primo Francesco Gabbani.

Sanremo 2017: i premi della critica, della sala stampa e Tim


Premio della critica Mia Martini a Ermal Meta, premio della sala stampa radio-tv Lucio Dalla a Fiorella Mannoia. Premio Tim Music (brano più scaricato in streaming sull'App) a Francesco Gabbani. Premio Sergio Bardotti per il miglior testo a Fiorella Mannoia. Premio Giancarlo Bigazzi per il miglior arrangiamento ad Al Bano.

Sanremo 2017, Maurizio Crozza all'Ariston per la copertina nella serata finale


Maurizio Crozza

 è all'Ariston e irrompe sul palco nei panni del senatore Antonio Razzi: ironizza sullo scandalo furbetti di Sanremo ("Quando ho visto quelli che timbravano il cartellino in mutande e poi andavano a casa, ho pensato 'ma quello è il paradiso'") e cita tra i brani preferiti Papaveri e pecore: "Alla mia fidanzata ci regalavo tante pecore e le dicevo 'mettiti a papavero'". Poi canta una canzone dedicata a Donald Trump. Porge alla conduttrice una banconota: "Tieni 10 euro, non puoi lavorare aggratis, è diseducativo per i bambini". Poi la afferra come per stamparle un bacio e alla fine dello sketch, da buon genovese, si fa ridare i 10 euro da Maria ("Sono la paghetta dei miei figli"). E dice: "Nel 2005 a Reggio Emilia, io non ero nessuno, Antonio Campo Dall'Orto (direttore generale della Rai seduto in platea, ndB) venne da me e mi chiese di fare un programma a La7. Se non ci fosse lui, io qua non ci sarei mai venuto". Conti ringrazia nuovamente Discovery per aver concesso la liberatoria all'attore che su Nove dal 3 marzo condurrà il one man show Fratelli di Crozza.

Sanremo 2017, gli ospiti nella serata finale


Sono i Ladri di Carrozzelle i protagonisti del prologo. La band, fondata 28 anni fa e formata da ragazzi con diverse abilità, canta Stravedo per la vita. Conti, rivolto al cantante non vedente, dice: "Sapete cosa m'ha detto oggi? Che vuole fare le scale". "Tranquillo Carlo, le faccio a occhi chiusi", la risposta.

C'è spazio ancora per gli eroi del quotidiano, carabinieri e poliziotti che parlano della loro attività come "passione". Tra gli esponenti della polizia c'è lo zio del piccolo Samuel, il bambino che nella tragedia di Rigopiano ha perso i genitori, e Conti gli manda un saluto.

Zucchero, presentato come "ospite internazionale", canta Ci si arrende, Partigiano reggiano e Miserere in omaggio a Luciano Pavarotti con cui duettò, per lui meritata standing ovation.

Diana del Bufalo, Giusy Buscemi e Alessandra Mastronardi presentano C'era una volta Studio Uno, la fiction di Rai1 dedicata al leggendario varietà della Rai. Diana, dopo aver dichiarato di essere paralizzata dall'emozione, monopolizza la conversazione.

Bellezza mozzafiato quella di Tina Kunakey Di Vita, modella diciannovenne, con mamma e nonni siciliani, fidanzata di Vincent Cassel. Per gli appassionati e gli storici la sua canzone di Sanremo è Non ho l'età.

Rita Pavone ritira il Premio alla Carriera assegnatole dalla Città di Sanremo e canta Cuore. Standing ovation anche per lei dopo l'esibizione.

Enrico Montesano poco convincente in monologo che incrocia ricordi musicali e battute politiche.

C'è posta per te, seppure in versione satirica, debutta su Rai1. Alla conduzione c'è Geppi Cucciari, la protagonista è Maria De Filippi e la busta è per Carlo Conti. "Maria, è vero che presenti l'anno prossimo Sanremo?", chiede Geppi. E De Filippi: "Te lo dico in diretta, ciaone".

Medley per Alvaro Soler: El mismo sol, AnimalSofia i brani.

Paolo Vallesi e Amara cantano Pace, brano non ammesso alla gara.

Sul palco anche Emanuele Fasano (un giovane pianista che suonava nelle stazioni, è stato scoperto e gli hanno fatto fare il primo disco) e lo chef Carlo Cracco: "Carlo Conti dà l'idea di qualcosa di troppo affumicato, però la versione invernale fa pensare al cavolo nero e alla ribollita. Maria De Filippi fa pensare agli spaghetti al pomodoro perché è il piatto più amato dagli italiani".

Ubaldo Pantani imita Massimo Giletti.

francesco gabbani-vincitore sanremo 2017

Puntata dell'11 febbraio 2017

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail