Carlo Conti: "Compenso di Sanremo anche ai terremotati. Maria De Filippi sa parlare con la caramella in bocca, io no, ci scherzeremo"

Il direttore artistico del 67° Festival della canzone italiana, intervistato da Oggi, torna sulle polemiche per quanto guadagnerà ed elogia la co-conduttrice.

carlo-conti-maria-de-filippi-copertina-oggi.jpg

Non si placano le polemiche sul compenso di Carlo Conti per il 67° Festival di Sanremo e lo stesso presentatore esprime tutta la sua amarezza sul numero di Oggi: "Sono amareggiato perché si parla senza sapere, per supposizioni. I miei Festival hanno fatto guadagnare, visto che la pubblicità ripaga ampiamente tutti i costi, e hanno prodotto utili importanti. Non lo dico io, ma le cifre ufficiali (quelle sì che sono vere) rese note dalla Rai. 'Amare il prossimo' è per me un comandamento importante che cerco di mettere in pratica ogni giorno. È più bello aiutare gli altri senza farlo sapere, senza sbandierarlo per farsi belli. Avevo già programmato di destinare una somma importante alle popolazioni colpite dal terremoto e volevo tenerlo per me, ma purtroppo queste polemiche assurde mi costringono a renderlo pubblico".

Su Maria De Filippi co-conduttrice assieme a lui dice: "E' una fuoriclasse della tv. Siamo abituati a lavorare da soli, troveremo la giusta sintonia per non accavallarci. Lei mi assomiglia. siamo tutti e due essenziali, facciamo un passo indietro rispetto ai nostri ospiti. Come me bada poco ai fronzoli e pensa molto alla sostanza, è abituata a pedalare. In cosa è diversa da me? Sa parlare con una caramella in bocca, io no, ci scherzeremo...".

E conferma: "Non ci saranno presenze fisse oltre al moro e alla bionda, cioè io e Maria. Però, visto che il nostro motto è 'tutti cantano Sanremo', avremo tanti ospiti e quindi anche 'bellocci' e 'bellocce'".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1180 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail