Sanremo 2017: "Carlo Conti guadagnerà 650mila euro, 100mila in più rispetto all'anno scorso". Prolungato il contratto con la Rai

La Stampa rivela il presunto cachet del direttore artistico-conduttore del 67° Festival di Sanremo, in onda su Rai1 dal 7 all'11 febbraio 2017. Riepilogo dei costi e ricavi della manifestazione canora.

maria-de-filippi-e-carlo-conti_1ac3018.jpg

Tiziana Leone su La Stampa e Il Secolo XIX svela il presunto cachet che Carlo Conti otterrà come direttore artistico e conduttore del 67° Festival di Sanremo, in onda su Rai1 dal 7 all'11 febbraio 2017.

"Per la sua terza e probabile ultima volta al Festival - si legge - Conti si è avvicinato al sette e mezzo perfetto, con una cifra (650mila euro) che ha aggiunto 100mila euro a quella dello scorso anno. Il suo predecessore Fabio Fazio si era 'accontentato' di seicentomila euro. Il contratto che legava Carlo Conti in esclusiva con la Rai aveva la scadenza fissata per giugno di quest'anno ma lo stesso direttore generale della Rai Antonio Campo Dall'Orto l'ha prolungata fino al giugno 2019 per assicurare al conduttore la piena fiducia e per inserire la voce 'direttore artistico di RadioRai'. Se prima Conti portava a casa una cifra di almeno un milione di euro l'anno è chiaro che con un incarico in più il conduttore avrà avuto un equo ritocco".

La Rai replica con un comunicato: "In merito alle indiscrezioni che circolano su organi di stampa e in rete sulla cifra percepita da Carlo Conti per il Festival di Sanremo, si precisa che il compenso lordo dell'artista, uno dei volti di punta dell’azienda, non è legato al singolo evento ma inserito in un contratto di esclusiva che comprende la conduzione, la direzione artistica del Festival e di Radio Rai e la realizzazione - in qualità di autore e conduttore - di altre trasmissioni. Rai sottolinea che il Festival di Sanremo non pesa sulle risorse derivanti dal canone, ma da almeno due anni è in attivo grazie al contenimento dei costi e ad introiti pubblicitari e ricavi commerciali per un totale stimato quest’anno di 23 milioni di euro".

Maria De Filippi, come dichiarato in conferenza stampa, interverrà come co-conduttrice a titolo gratuito.


Sanremo 2017, i numeri tra costi e ricavi


Per il Festival di Sanremo 2017 l’obiettivo di Rai Pubblicità

, dichiarato dall’ad Fabrizio Piscopo, “è di raggiungere ricavi adv di 25,5 milioni di euro”: sarebbe il quarto record consecutivo dal 2013, a fronte dei 24,6 milioni del 2016 e i 23,9 del 2015. Altro obiettivo è quello di ‘abbattere’ il muro del 50% di share. Un risultato che porterà degli utili intorno ai 6 milioni di euro.

Quest’anno "il bacino degli spot è già al 60% rispetto al 40% dell’edizione 2016, abbiamo ottime aspettative".

Per avere un bilancio di costi e ricavi della kermesse si devono considerare 22 milioni di ricavi pubblicitari (al netto delle commissioni), cui va unito 1 milione di ricavi commerciali (circa 700mila dalla vendita dei biglietti). Sul versante costi si parla di 15,5 milioni: -500mila euro sul 2015. Di questi 5 milioni vengono dalla convenzione con il Comune di Sanremo per l'utilizzo del Teatro Ariston, ma non solo. Proprio la Convenzione triennale è in scadenza e andrà ridiscussa. A quanto risulta al Sole 24 Ore il Comune di Sanremo avrebbe fatto capire di voler alzare le pretese. Nel caso le pretese del Comune ligure fossero troppo esose c'è chi pensa a soluzioni alternative, come si legge su Italia Oggi. Ad esempio l'associazione Indignerai propone dal 2018 un Festival della musica all'interno dell'Auditorium di Roma, al Parco della musica, con una produzione interamente Rai e costi infinitamente più bassi rispetto agli attuali 16 milioni per edizione del Festival di Sanremo.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail