Maria De Filippi a Sanremo 2017, Giancarlo Magalli: "Non ne intravedo l'utilità". Critici: gratis ha vinto lei, ha già preso il controllo...

Ecco le opinioni del conduttore di Rai2 e di Natalia Aspesi su Repubblica, Renato Tortarolo su Il Secolo XIX e Fabrizio Biasin su Libero sulla conduttrice di Canale 5 coinvolta nel 67° Festival su Rai1.

RASSEGNA STAMPA/RADIO su Maria De Filippi co-conduttrice del 67° Festival di Sanremo, in onda su Rai1 dal 7 all'11 febbraio.


Giancarlo Magalli a Un giorno da pecora


"De Filippi a Sanremo? Se Carlo Conti l'ha scelta ne intravede l'utilità. Io ancora non la intravedo del tutto, ma ben venga”: A parlare è Giancarlo Magalli, che è stato ospite di Un giorno da pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. “Maria è brava a scrivere ed ideare i programmi, è brava anche nel gestirli, ma insomma lei si siede sulle scale e dice una parola ogni tanto. Sanremo però non va scritto, lì uno entra, canta e poi si passa ad altro”. D'accordo, ma Sanremo è anche intrattenimento, show. “Si, ma che show farebbe Maria?”. Al posto di Conti non l'avrebbe chiamata? “Non lo so, lei è sempre molto timida, poco loquace. In un baraccone molto rumoroso come Sanremo la vedo un po' come quella che alle feste sta seduta da una parte”.


Natalia Aspesi su Repubblica


"Chi commenta la grandiosa notizia sul sito del giornale pare avercela di più con la signora Costanzo, forse ritenendo che già occupi troppo spazio sul video, guadagnando a causa del suo successo, parecchio. E infatti i più moralisti, pur ritenendo geneticamente che andrebbe cancellata la trasmissione stessa per dare quei soldi ai terremotati, immaginano le somme stratosferiche che hanno convinto Maria al pesante compito: invece tutti i responsabili hanno subito dichiarato che la signora compirà il sublime sacrificio di donarsi gratis a un pubblico nuovo per lei. Basterà a placare gli animi di chi ama o non ma il Festival, di chi detesta o no De Filippi?".


Renato Tortarolo su Il Secolo XIX


"Questo Festival è già di Maria la Terribile. Soltanto Ivan IV, il primo zar, illuminato quanto spietato, rende bene il personaggio di questa signora vestita di nero che, guarda caso, ricorda le donne della letteratura russa. Lei sarà una zarina premurosa e attenta, che non favorirà il ritorno di Bonolis. Maria la Terribile esclude di essere primadonna. Il Paese, però, glielo chiede. La tampinerà prima, durante e dopo lo show. Chiedetevi cosa riuscirà a fare all'Ariston. E tremate".


Fabrizio Biasin su Libero


"Maria è l'aggiustatutto della televisione: lo sa bene Pier Silvio che con mossa saggia ha concesso a lei la 'migrazione' in Rai, lo sa bene pure Carlo Conti, che alla terza prova sul palco più difficile che c'è s'è affidato alla regina. Lei ha detto 'sì, però vengo gratis'. E così ha già vinto. Per la beatificazione, invece, attendiamo l'annuncio della Cipollari come valletta".

sanremo-de-filippi-conti.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
5.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO