MasterChef Italia 6, le schede dei 20 concorrenti (nomi, età, città, professione, curiosità, foto): chi vincerà il talent show?

Ecco tutte le schede di presentazione dei 20 concorrenti della sesta edizione del cooking show di Sky Uno, in onda ogni giovedì sera. Fotogallery.

masterchef-6-concorrenti.jpg

Ecco le schede dei 20 concorrenti di MasterChef Italia 6, in onda il giovedì sera su Sky Uno: nomi, età, città d'origine, professione e curiosità.


Marco Moreschi concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1975 a Gussago, in provincia di Brescia. Imprenditore di me stesso, non riesco a stare sotto qualcuno. Sono tosto, diretto, preparato e determinato tanto da considerarmi infallibile, a volte sbagliando: mi autodefinisco antipatico e un gran rompiballe!

La passione per la cucina nasce fin da bambino. Ho iniziato a cucinare a 9 anni quando i miei genitori uscivano e io restavo con la babysitter, amavo imparare e ripetere ciò che faceva. Inoltre ho replicato i piatti della mamma e della nonna, grande cuoca bresciana, e, la prima volta che ho cucinato le patatine fritte, ho rischiato di dare fuoco alla cucina. La mia più grande ambizione è riuscire ad essere un papà modello per i miei figli, dimostrando che con impegno e dedizione si può raggiungere qualunque obiettivo.

Credere in se stessi e non mollare mai è l’unica vera lezione di vita. Adoro il mondo del vino, sono diplomato Onav di primo livello e sto studiando per conseguire il diploma di Sommelier. Sogno un progetto imprenditoriale di ristorante/enoteca, ma come gestore, stare in cucina sarebbe limitante. Mi piace cucinare piatti della tradizione rivisitati, soprattutto per l’impiattamento. La fantasia è la miglior dote di un cuoco e il miglior Invention Test è quello che si fa quando si apre il frigo e si deve inventare qualcosa! Mi piace avere la base e, se non conosco una tecnica, studio.

Amo lo sport e l'attività fisica che pratico regolarmente. Sono un pilota di rally e amo i motori. Mi piace la musica e suono in una band come batterista. MasterChef per avvicinarmi finalmente al mio grande sogno: realizzarmi facendo ciò che mi piace davvero: la cucina!".

Loredana Martori concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1977 a Losanna e vivo a San Giorgio Morgeto, in provincia di Reggio Calabria e sono collaboratrice in uno studio di architettura.

La passione per la cucina nasce da quando ho memoria di me ma non l'avevo mai associata ad un lavoro. Non capivo che si potesse vivere della propria passione. L'ho compreso pochi anni fa, capovolgendo tutta la visione della vita e passando anche 7 ore in cucina. Sono autodidatta, per me la cucina è architettura perché in entrambi gli ambiti si devono rispettare gli stessi 3 criteri: struttura, estetica ed equilibrio. Lo studio è fondamentale, così come avere la giusta ispirazione: quando credo di averla vado al mercato e in base a ciò che vedo mi vengono in mente altre idee. A volte mi ispira anche solo un'immagine, senza sapere effettivamente cosa rappresenta.

La mia è una cucina ricercata ma con una forte componente territoriale, sperimento anche cucina vegana, povera e da riciclo. Mi interesso molto anche di fotografia, lettura e pittura. MasterChef perché spero di vincere, di aprire un ristorante e vivere felicemente di cucina".

Maria Zaccagni concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1986 a Bari e lavoro come impiegata nell’azienda di mio marito. Il mio sogno è fare qualcosa che mi renda felice, serena e soprattutto libera. Il mio principale pregio è riconoscere i miei limiti; il mio principale difetto, invece, è il non credere sempre in me stessa e il sottovalutarmi anche in situazioni dove non dovrei farlo.

La passione per la cucina è nata fin da quando ero piccina. Mi piaceva osservare mia madre che, con le sue buone tradizioni del sud Italia, si dedicava moltissimo alla cura della famiglia e alla cucina. Ho fatto tesoro di tutto ciò, reinterpretandolo poi in chiave moderna e personale.

Il mio sogno è aprire un ristorantino sul mare. Nel tempo libero mi piace dedicarmi ai Fai da te che possono spaziare dalla cura del mio corpo ad oggettistica varia ed utile in casa. Mi dedico molto al mio piccolo cagnolino e con lui passo gran parte della giornata. La mia più grande ambizione è dare libero sfogo e usare tutta la passione che ho dentro nell'arte della cucina, non aspiro a diventare qualcuno ma semplicemente me stessa e solo la cucina può aiutarmi a farlo. MasterChef per ottenere quell’equilibrio che ancora non ho".

Valerio Braschi concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1997 a Cesena, in provincia di Forlì-Cesena, vivo a Santarcangelo Di Romagna, in provincia di Rimini. Sono uno studente ma il più grande sogno è diventare uno degli chef migliori al mondo. Sono giovane ma ho le idee chiare: da grande voglio fare lo chef! Energico ed esuberante, sono molto determinato ma anche un po’ permaloso. Mi muovo in modo buffo, ma solo perché la mia parola d’ordine è carico in tutte le sue sfumature: carico a 1000, carichissimo, carico a manetta.

La passione per la cucina mi è stata trasmessa dalla mia famiglia sin da piccolo. Autodidatta dalla passione pura, molti insegnamenti li apprendo da mio fratello e mio padre. Nella mia cucina sperimento con i sapori che conosco e chiedo informazioni su quelli che non conosco. Nel tempo libero mi piace giocare a basket e a calcetto, adoro sciare e stare con gli amici. MasterChef perché spero di entrare nel grande mondo della ristorazione e lavorare con Bruno Barbieri".

Daniele Cui concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1978 a Cagliari, vivo a Selargius. Sono un ex geometra, ora faccio il mammo, ho 2 bimbi piccoli, e il casalingo a tempo pieno. Motivato, autoironico, socievole ed irascibile. La passione per la cucina nasce sin da piccolo guardando la mamma, successivamente diventa una necessità, visto che per lavoro sono stato fuori da casa e visto che, ora che non ho un’occupazione, cucino per la mia famiglia. Sono stati mio nonno materno e mia mamma ad avermi insegnato a cucinare: la mia è una cucina casalinga. Seguo programmi tv, ricettari, consigli, ma ricerco sempre la sfumatura personale.

Le altre attività a cui mi dedico sono il tennis e la corsa. Ascolto musica anni ’80 e sono appassionato di serie tv. Nonostante ami molto prendermi cura dei miei figli, sono alla ricerca di un nuovo inizio. MasterChef non come rivincita ma come rilancio, come possibilità per me stesso e per garantire un futuro più roseo per i miei figli!".

Michele Ghedini concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1994 a Mantova, vivo a Porto Mantovano. Con la scuola ho un rapporto un po’ particolare: sono stato bocciato 4 volte al liceo artistico ma mi piacerebbe recuperare per poter andare all’università e fare ciò che davvero mi piace. Oltre alla cucina infatti la mia grande passione è il design. Sono fissato con l’estetica del piatto, per me l'impiattamento è tutto!

Mi piace molto anche sperimentare e tra tutte le cucine prediligo quella asiatica: il mio sushi è molto più buono di quello che si mangia al ristorante e poi... è un’arma infallibile con le ragazze! La passione per la cucina penso di averla dalla nascita, da piccolo salivo su una sedia vicino ai fornelli per guardare mia madre cucinare, poi intorno agli undici anni ho iniziato a sperimentare i miei primi piatti. Sono solare ed empatico, ma mi agito molto e facilmente, spesso risulto impacciato e mi ammutolisco. La mia più grande ambizione è diventare uno chef con un ristorante gourmet per reinterpretare piatti classici e idearne di nuovi.

Non mi ha insegnato nessuno a cucinare, seguo vari canali di cucina e YouTube. Oltre alla cucina e al design mi interesso anche di fotografia, arte e musica, in particolare mi affascina il mondo punk. MasterChef come trampolino di lancio per una rivincita personale e per i miei genitori che forse sono un po’ delusi: vorrei far capire ciò che realmente valgo!".

Margherita Russo concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1988 a Palermo. Studio giurisprudenza ma, se devo essere sincera, proprio non mi piace. Se dovessi descrivere il mio carattere direi che sono timida ma parlante! Sono anche leale e testarda, e con una forte passione per la cucina, che mi è stata tramandata soprattutto da mia nonna. La mia è una cucina tipica palermitana, anche se ho da poco scoperto una leggera intolleranza al glutine e questo mi ha portata a provare nuove ricette alternative.

La cucina mi fa sorridere dalla mattina alla sera e il mio più grande sogno è diventare uno chef. Seguo ricettari ma mi piace anche sperimentare. Un’altra mia grande passione sono i cani. MasterChef per mollare tutto e dedicarmi alla cucina. So quello che voglio fare, è che mi manca il coraggio!".

Giulia Brandi concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1985 a Fermignano, in provincia di Pesaro e Urbino, dove attualmente vivo della mia attività: ho un negozio di articoli per la casa e per bambini. Sono molto legata alla mia città e infatti sono capo brigata al Palio delle Rane, una ricorrenza che si festeggia proprio a Fermignano.

La mia altra grande passione è ovviamente la cucina! Adoro cucinare e mi piacerebbe abbinare la mia passione alla mia professione. Mi piace molto anche mangiare e cucinare per tante persone, soprattutto nelle feste di paese. Quando ero piccola i miei erano fuori tutto il giorno per lavoro e a me toccava preparare la cena. Ogni giorno cercavo di inventare piatti sempre più gustosi e creativi per la mia famiglia. Ed è lì che ho capito che la cucina è uno dei miei talenti naturali, anche se devo molto agli insegnamenti di mio nonno paterno. La mia cucina è tipicamente tradizionale e marchigiana. A volte mi cimento con la cucina internazionale, sempre però mettendoci del mio.La cucina è anche un’arma per conquistare i maschi, anche se i maschi non si fanno conquistare da me!

L’uomo perfetto? Il mio babbo! Tra i giudici mi piace molto Joe Bastianich, è quello che ha più sex appeal, anche se non è abbastanza rude per me, diciamo che è un leader festaiolo. Nel tempo libero amo molto il teatro, la musica lirica e l’opera, il cinema e il canto. MasterChef perché vorrei aprire un ristorante con il mio babbo sopra il mio negozio, con i piatti della nonna rivisitati".

Alain Stratta concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1983 a Ivrea ma vivo a Donnas, in provincia di Aosta. Sono un perito assicurativo ma il lavoro mi fa impazzire tutto il giorno e voglio cambiare vita! La mia vera passione è la cucina e, vista la mia testardaggine, quando mi fisso su un obiettivo faccio di tutto per raggiungerlo. Di base sono misterioso e introverso ma queste mie caratteristiche sono un punto di forza visto che mi permettono di restare calmo anche in situazioni di tensione. È stato mio nonno paterno ad aver tramandato la passione del buon cibo a miei genitori che a loro volta l’hanno trasmessa a me: mia madre mi ha insegnato le basi della cucina, ma se potessi tornare indietro frequenterei una scuola alberghiera.

Mi piacerebbe un domani aprire un mio piccolo ristorantino con la mia fidanzata, ma non prima di aver viaggiato e conosciuto i segreti delle altre cucine in giro per il mondo. La mia è una cucina tradizionale italiana. Amo sperimentare abbinamenti diversi ma sempre restando legato alla tradizione.

Nel tempo libero amo andare a pesca, a cercare funghi, viaggiare, sorridere e scherzare con gli amici di una vita. MasterChef per mettermi alla prova, conoscere ambienti nuovi e sperare di apprendere il più possibile i segreti della cucina".

Cristina Nicolini concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1990. Vengo da una famiglia di notai e avvocati di San Marino e nella vita non potevo che dedicarmi alla stessa professione: sono una tirocinante avvocato e notaio. Mi ritengo dolce e timida e considero queste due mie caratteristiche a volte come un pregio, altre come un difetto. Nella vita mi piace sperimentare sapori e provare cose nuove, quindi un bel giorno, totalmente da autodidatta, ho deciso che avrei dovuto imparare a cucinare e diventare una grande chef: è così che è nata la mia passione per la cucina.

Il mio sogno è aprire un ristorantino elegantino a San Marino. Penso che la mia sia una cucina raffinata, tengo molto all’impiattamento e cucino con il cuore. Se viene posta l’attenzione sulla mia vita perfetta rispondo che per realizzare un sogno non bisogna per forza avere delle sfortune. Sono convinta che non è necessario osare: sfatiamo il mito che i rischiosi siano più interessanti, io ho sempre scelto la strada sicura e non mi sono mai annoiata.

La grande follia è per me, ad esempio, essere qui a MasterChef. Nella mia cucina a volte mi ispiro a qualche ricetta ma di base tendo ad inventare nuovi piatti.Nel tempo libero mi piace lo shopping e faccio nuoto sincronizzato, ho partecipato alle preolimipiadi di Pechino a San Marino. MasterChef per imparare cose nuove e fare una bellissima esperienza".

Vittoria Polloni concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1986 a Cremona, vivo a Brescia. Sono una store manager e gestisco circa 25 dipendenti: mi piace comandare! Sono molto determinata, so quello che voglio e per arrivarci non guardo in faccia a nessuno. Il mio stile di vita è: vi prendo di petto! Ho iniziato a scoprire l'amore per la cucina dopo la morte di mio padre da piccola, era un modo per coccolare mia mamma e da quel momento ho capito che mi gratificava cucinare per dare emozioni e far sentire bene le persone.

Ogni volta che inizio a cucinare un piatto seguo una ricetta ma, mentre la eseguo, la stravolgo sempre a modo mio, seguendo le sensazioni che ho al momento e con quello che ho nella dispensa. Il mio sogno è aprire un barettino/ristorante in qualche isola del Sud America, l’importante è che sia in un luogo in cui fa sempre caldo.

Amo viaggiare, soprattutto in paesi lontani per scoprire nuove culture e usanze. Amo molto la cucina fusion, messicana, spagnola, marocchina, asiatica, e mi piace sperimentare, seppur a livello amatoriale, la cucina molecolare. MasterChef perché mi piacerebbe imparare nuove tecniche e affinare le mie capacità. In questo periodo della mia vita mi ci vorrebbe una svolta, mi piacerebbe poter stravolgere la mia vita ma soprattutto dimostrare a mia mamma che se hai un sogno e lo insegui fino in fondo si potrebbe avverare".

Alves Pedriali-Lalla, concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1955 a Cesena. Mi chiamo Alves ma il mio nome mi fa schifo! Chiamatemi Lalla! Ho fatto l’insegnante di scuola dell’infanzia per 41 anni, ora sono in pensione da 2 anni. Sono curiosa e mi piace cercare sempre cose nuove, ma ho un difetto: parlo troppo!

Sono super appassionata di cucina, in maniera quasi esasperata, studio e leggo ricettari per tenermi sempre aggiornata. La fantasia e l’estro fanno parte di me, come si può notare dai miei capelli, ne provo sempre di tutti i colori. La passione per la cucina è nata sin da piccola guardando la mamma cucinare, è lei che mi ha insegnato i trucchi del mestiere. La mia cucina è caratterizzata dalla generosità delle mie porzioni. Mi piace sperimentare piatti nuovi e internazionali.

Amo viaggiare sia in Italia che in Europa e, ogni volta che torno dai miei viaggi, cerco sempre di riprodurre i piatti che ho assaggiato: ho una spiccata memoria gustativa! Nel mio tempo libero mi piace leggere, raccogliere funghi ed erbe selvatiche. Partecipo a MasterChef per scrivere finalmente il mio libro di ricette e aprire un piccolo locale curato".

Mariangela Gigante concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1976 a Castellaneta, in provincia di Taranto, vivo a Matera e sono un avvocato penalista. Sono esuberante, energica, molto sicura di me stessa ma soprattutto...logorroica! Di giorno mi definisco la pantera del foro ma quando sono ai fornelli mi trasforma nella pantera del forno.

La passione per la cucina nasce dall'atavico e profondo rapporto amore-odio per il cibo. Il cibo è fonte di vita perché nutrimento, ma anche poesia per i sensi. Cucinare è la più nobile forma d'arte dell'amore, significa donarsi all'altro, mettere a nudo la propria anima nel piatto. Curiosa e creativa, non ho imparato da nessuno a cucinare. Credo sia bastata l’osservazione e il grande amore per mia madre e per le mie nonne. Sono vegetariana da quando ho 11 anni, ma cucino di tutto perché mio marito è onnivoro. Mi definisco una geisha, per me la cucina è amore e coccole verso me stessa e verso mio marito.

Il mio sogno è aprire una galleria d’arte, dove presentare i miei dipinti ed esporre quadri di persone che non hanno modo di farlo, con annesso un ristorantino di nicchia. Nel tempo libero sono una sportiva, insegno tennis ai bambini ma mi dedico molto anche alla pittura, alla scrittura, alla lettura, al nuoto, alla subacquea e alla kick. MasterChef per vincere e realizzare il mio sogno: arte e cucina...".

Gloria Enrico concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1992 a Tovo San Giacomo, un comune della provincia di Savona in Liguria. Prima lavoravo in un bar ma diciamo che mi sono licenziata! Emotiva, dolce e sensibile, sono diventata mamma a 17 anni, mi sono sposata a 18 e mi sono separata poco dopo: a volte mi sento diversa dalle altre ragazze, ma non ho mai perso il sorriso.

Ho il difetto di essere molto gelosa e il mio miglior pregio è non arrendermi mai. La passione per la cucina nasce per necessità, mi sono sposata molto presto e di conseguenza ho dovuto mettermi dietro i fornelli subito, ma a dire il vero cucino da sempre, anche una pasta in bianco se non ti ha spiegato tua mamma come si fa, ha un sapore diverso!

Adoro testare ricette di mia invenzione e mi piace sperimentare la cucina cinese e thai. La mia cucina si basa soprattutto sulla lettura e lo studio di libri di grandi chef stellati e questo mi porta spesso ad avere grandi risultati ma anche qualche caduta...

Il mio sogno è aprire un ristorante vicino al chiosco dove lavoravo per mostrare che anche io ce l’ho fatta. Mi dedico molto anche alla lettura, al nuoto e al cinema. Partecipo a MasterChef perché spero di poter crescere come persona e come cuoca e perché è la prima volta che faccio qualcosa solo per me nella vita. Mio padre mi ha detto 'è la prima pazzia che fai: io te la appoggio!'".

Gabriele Gatti concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1969 a Mondovì, in provincia di Cuneo e vivo a Torino. Sono un architetto e il mio più grande sogno è unire le due grandi passioni della mia vita: l’architettura e la cucina. Mi piacerebbe aprire un ristorante, ovviamente progettato da me. Sono generoso ma anche molto permaloso e mi agito facilmente in condizioni di stress.

Cucino sin da quando sono bambino e la passione per la cucina è sempre stata con me. È grazie alla mia famiglia che ho imparato a cucinare: ricordo quando da piccolo aiutavo mia nonna a fare i ravioli!
La creatività è il mio tratto distintivo, amo sperimentare sempre nuove ricette e piatti internazionali, in particolare mi piace abbinare le spezie e lo zenzero alla cucina tradizionale piemontese.

Gli altri mie due grandi amori sono il mare e la subacquea. MasterChef per dimostrare a me stesso se sono davvero bravo come dicono i miei amici, se la cucina può costituire un piano B nella mia vita ma soprattutto per divertirmi e, perché no, vincere!".

Antonella Orsino concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1979 a Piedimonte Matese, in provincia di Caserta, vivo a Cusano Mutri in provincia di Benevento. Sono impiegata contabile in un ufficio senza finestre che chiamo la scatola.
Sono generosa, testarda e un po’ timida, infatti non mi sono mai messa in gioco per paura, ma credo che ora sia arrivato il momento di farlo! La passione per la cucina mi è stata trasmessa dai miei nonni: loro avevano il dono di trasformare ingredienti poveri in vere squisitezze e questo mi ha insegnato a mangiare bene fin da piccola. E da allora non ho più smesso!

Il mio più grande sogno è acquistare un vecchio mulino abbandonato a Cusano Mutri, per poter intraprendere un'attività che parta dall'agricoltura e arrivi alla ristorazione e che dia lustro alla cucina tradizionale del mio paese con un tocco chic. Ho dei ricettari ma, vuoi per i gusti vuoi per carenza di ingredienti, vivo ai piedi di una montagna, mi trovo spesso a dover adattare le ricette ai prodotti del mio orto.

La mia cucina è legata al territorio e alla mia terra. Anche se viaggio e amo scoprire nuovi sapori, per me è sempre importante tornare alle mie origini. Oltre a viaggiare amo la speleologia, il teatro e la fotografia. MasterChef perché voglio indottrinarmi, inebriarmi degli insegnamenti dei grandi Giudici, ampliare i miei orizzonti rubando con gli occhi e confrontandomi con gli altri concorrenti. E spero che questo mi dia il coraggio che mi manca per comprare quel mulino e trasformarlo in un ristorante dove poter produrre anche le farine e far conoscere a tutti la mia cucina".

Roberto Perugini concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1979 a Forlì, vivo a Predappio, in provincia di Forlì-Cesena con mia moglie e le mie due figlie e faccio l’operaio in una fabbrica di mobili. Sono genuino, sensibile, sincero, umile ma anche molto permaloso!

La passione per la cucina è nata perché ho voglia di stupire: ho iniziato a sperimentare da solo, ogni tanto però sono andato a scuola da mamma e suocera per le ricette della cucina tradizionale romagnola. Mi piace cimentarmi in nuove ricette, ma di base prediligo una cucina tradizionale e casalinga. Il mio sogno è aprire un ristorante, l’Osteria dell’ospedale, dove ogni sala è predisposta per una cottura diversa e il cliente può scegliere ingredienti e cottura e cucinare il piatto sotto la mia supervisione.

I mie due grandi hobbies sono il Running e la bicicletta. MasterChef per realizzare il mio sogno, dopo aver fatto tanta gavetta e per dimostrare alle mie donne che, nella vita, si può fare tutto!".

Marco Vandoni concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1978 a Milano, dove vivo e gestisco tre aziende di abbigliamento maschile. Ho una grande capacità di ascolto ma a volte ripongo troppa fiducia agli altri. La passione per la cucina nasce sin da piccolo, passavo pomeriggi interi a osservare mia nonna che preparava gustosi piatti. Molti anni dopo, quando mi sono trasferito da solo negli Stati Uniti, ho studiato a Yale, ho dovuto apprendere l'arte della cucina. Ho fatto di necessità virtù.

Il mio grande sogno: diventare il sesto Mastechef d’Italia! Sono un single incallito, ho scoperto che la mia fidanzata mi tradiva con il mio migliore amico in casa mia e come ptoete immaginare, ne sono rimasto molto scottato! Da allora ho pensato di cucinare per conquistare le donne ma nulla, non becco ancora, ma almeno mangio bene!

Mi piace sperimentare a più non posso. Sono appassionato di cucina peruviana e, vivendo a lungo negli Stati Uniti e in Argentina, ho imparato ad apprezzare la cucina locale. Sono stato vegano per 6 mesi ma solo per capire cosa si provava. Mi interesso molto anche di enologia, di arte moderna e di architettura. Gioco a scacchi e a basket. MasterChef per apprendere le tecniche dai maestri e potermi esprimere per quello che posso. Vorrei anche capire se sono davvero bravo o se i miei amici mi assecondano tutte le volte che preparo una cena".

Barbara D'Aniello concorrente di MasterChef 6


"Vivo a Verona, ma sono nata nel 1971 a Napoli. Ho lavorato come estetista, in questo momento sono disoccupata. Sono cresciuta in una famiglia protestante che ha sempre scelto per me: matrimonio, carriera… Ora ho voglia di riprendermi la mia vita!

Mi definisco una donna alfa, molto diretta e competitiva, ciò dipende dalla mia napoletanità: ho il Vesuvio dentro!. Leone ascendente Vergine, sono forte e decisa. La mia passione per la cucina nasce e si sviluppa cucinando, cucinando, cucinando.

Ho iniziato a cucinare a 20 anni, per competizione con la mia ex suocera, la classica donna napoletana che cucina bene solo lei, ma io sono competitiva e dovevo vincere! Ho vinto la sfida… ma ho divorziato! Sono autodidatta, ne capisco di ingredienti, ma le basi della cucina le ho apprese da nonna, mamma e amici. Negli ultimi anni ho provato a cucinare un po’ di tutto. Con la cucina è legge di attrazione, seguo un ricettario ma mi piace anche sperimentare piatti di mia invenzione. Nel tempo libero mi dedico alla lettura, allo sport e alla musica. MasterChef per realizzare il mio sogno nel cassetto: aprire un Home Restaurant".

Michele Pirozzi concorrente di MasterChef 6


"Nasco nel 1981 a San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Sono laureato in sociologia ma non pratico il mio mestiere, faccio l’agente di commercio nel settore funebre.

La passione per la cucina me l’hanno trasmessa principalmente nonna e mamma: posso dire di essere cresciuto a pasta e fagioli tra i fornelli di nonna Rosa. Mi piace cucinare per la mia fidanzata, i miei genitori e per gli amici, portando avanti la mia cucina vecchio stampo, di tradizione campana. Non seguo ricettari, il vero piatto è in cucina.

Il mio pregio è quello di donare gran parte del mio tempo agli altri ed il mio principale difetto è quello di non saper dire mai no. Vivo ogni giorno come se fosse l’ultimo. Amo viaggiare e lo faccio molto per lavoro, amo anche il ciclismo, il fitness e il calcio. Partecipare a MasterChef è un sogno, un’occasione per portare al di fuori del contesto campano la mia cucina. Sono convinto di potermela giocare fino alla fine. La vita è un viaggio continuo, chi si ferma è perduto!".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO