Tina Cipollari: "A Pechino Express ho preso pulci e pidocchi, avevo prurito alla testa e il corpo pieno di piaghe rosse, che incubo"

L'opinionista di Uomini e Donne, intervistata da Oggi, rivela un retroscena riguardante la partecipazione all'adventure reality di Rai2.

schermata-2016-11-07-a-22-50-50.png

"Gli alloggi di fortuna dove abbiamo trovato ospitalità erano sporchi all'inverosimile. Non ero preparata a dormire in bettole del genere, con lenzuola sozze, cucine incrostate e bagni lerci. A posteriori avrei dovuto essere più accorta": Tina Cipollari, intervistata da Oggi, rivela alcuni retroscena della sua partecipazione a Pechino Express 5 su Rai2.

"Tra tutte - aggiunge - la sistemazione peggiore è stata la casa del barbiere di Juan La Laguna, una cittadina sulle sponde del lago Atitlàn in Guatemala. Solo a pensare a quella baracca mi viene la pelle d'oca. Eppure, visto che quella notte faceva molto freddo, per riscaldarmi mi sono avvolta in una coperta lurida senza valutare le possibili conseguenze. Risultato? Mi sono svegliata con un insopportabile prurito alla testa e con il corpo cosparso di piaghe rosse. Ho capito subito di avere i pidocchi, timore confermato da Simone (Di Matteo, ndB) dopo avermi ispezionato la testa. Non solo ero visibilmente piena di lendini ma pure di bestioline! Non mi spiegavo, invece, la causa delle piaghe rosse, che tra l'altro mi procuravano un prurito fastidiosissimo e mi ricoprivano il corpo da schiena a piedi, inguine escluso. Avevo pensato alla varicella. Mi sbagliavo. Al medico della produzione è bastata una rapida vista per diagnosticarmi le pulci della pelle".

Tutto questo prima di affrontare le tappe in Messico: "Da allora ho iniziato a trascorrere notti agitate, in preda all'ansia di reiterare l'esperienza".

Alla fine "i pidocchi li ho debellati in meno di una settimana grazie a uno shampoo specifico prescrittomi dal medico della produzione. Le pulci, invece, mi hanno tormentata per oltre 20 giorni. La prima settimana, in particolare, è stato un vero inferno: il prurito non mi dava tregua, nonostante le pomate specifiche e le quotidiane iniezioni di cortisone".

Ora "in realtà mi sono rimaste alcune cicatrici ma per fortuna solo in posizioni nascoste".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 353 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO