X Factor 10, Gaia Gozzi: scheda biografica, foto e video-percorso

Ecco le informazioni e curiosità su Gaia Gozzi, concorrente Under Donne della decima edizione del talent show di Sky Uno. Foto e video.

Tra i concorrenti di X Factor 10 - nella categoria Under Donne di Fedez - c'è Gaia Gozzi.

gaia-gozzi-x-factor-10.jpg

Gaia Gozzi a X Factor Italia 2016, la scheda biografica


Gaia Gozzi è una ragazza italo-brasiliana dalla voce grossa e senza tempo. Sia stilisticamente che artisticamente, il suo punto di riferimento è la madre, con la sua personalità artistica e grintosa. Ex ballerina e con una propria linea di gioielli e capi d’abbigliamento, la mamma di Gaia ha stimolato molto le tendenze creative e musicali della figlia ed è la sua prima sostenitrice. X Factor potrebbe essere la prima vera occasione per trovare il proprio posto nel mondo in modo indipendente. Gaia è abituata a viaggiare, parla molte lingue e le tante esperienze vissute l’hanno resa una persona intraprendente e all’apparenza molto più matura della sua età. Anche i gusti e la cultura musicale suggeriscono una certa maturità e raffinatezza, come hanno notato i giudici alle Audizioni.

CARTA D'IDENTITÀ

Nome: Gaia Gozzi

Data e luogo di nascita: 29/09/1997, Guastalla (RE)

Anni: 18

Altezza: 168 cm

Peso: 62 kg

Occhi: azzurri

Capelli:castano chiaro

Segni particolari: dumbo

Animali domestici: sfortunatamente nessuno. Sono allergica a cani e gatti. Infanzia difficile.

Segno zodiacale: Bilancia

CURIOSITÀ

Cosa fai nel tempo libero? Nel tempo libero canto, disegno, viaggio e faccio sport. Mi piacciono tantissimo le arti in generale, perciò spesso e volentieri guardo film (uno dei cineasti che preferisco è Hector Babenco, che ho anche avuto l'onore di conoscere), vado a vedere mostre (Dalì e Frida Kahlo, le mie mostre preferite) e ascolto tanta musica, ma tanta tanta.

Segui la moda? Sì, la seguo. Mi ha sempre appassionato. Non la seguo in modo morboso, penso di avere uno stile mio, però sono davvero convinta che il modo di vestirsi sia una chiave di lettura diretta di una persona. Molta gente, tra cui io, la usa per identificarsi e per far trasparire immediatamente la propria personalità.

Come descriveresti il tuo look? Ho un look molto poliedrico. Certe mattine mi sveglio e mi sento più rock, altre più hipster e altre ancora più bohémienne. Però i miei must sono i colori accesi e gli accessori azzardati.

Cosa ti diverte? Viaggiare, sparare due c*zzate con gli amici, mangiare (tanto).

Qual è il tuo rapporto con il web? Sono abbastanza "social", il giusto, credo. Not addicted, but I like it! Uso solo ed esclusivamente Facebook, Instagram e Snapchat, però non posto quasi mai video in cui canto... Lo sanno davvero in pochi di questa mia passione!

Cosa non sopporti? Le doppie facce e i cetrioli negli hamburger.

Sogni nel cassetto? Fare della mia passione un lavoro e poter conoscere tanti luoghi nuovi e belle persone.

Sei innamorata? Sì. Sto con Giorgio da circa 4 anni. È un gran punto di riferimento per me e oltre a supportarmi in tutto ciò che faccio sa anche tirare fuori il meglio di me.

Il tuo colore preferito? Verde.

Sei superstiziosa? Un po'. A tutte le Audizioni di X Factor ho usato le "mutande fortunate".

Il tuo luogo preferito? La mia casa in Bahia. Il mio piccolo pezzo di paradiso, una parte di cuore.

Un film e una frase che ti rappresentano? One day con Anne Hataway; Play it f*ckin' loud, Bob Dylan

Un tuo personalissimo slogan: Free mind, free spirit. Oppure.... No patente, si party! (Prima o poi la prenderò anche io)

IDENTIKIT MUSICALE

A che età ai cominciato a cantare? Penso a 3 anni. Però non ho mai preso lezioni serie di canto se non una volta. L'unica esperienza più "professionale" che ho avuto è stata la mia partecipazione al coro della scuola quando ero negli States. Per il resto ho sempre cantato a casa, in bagno soprattutto!

Raccontaci brevemente le tue esperienze musicali prima di X Factor. Prima di X Factor ho sempre e solo cantato per i cavoli miei. Ho cantato davanti a un pubblico (max 30 persone) forse 3 volte, di cui una all'oratorio quando avevo 9 anni. Ho avuto una band ai tempi delle medie e un gruppo acustico l'anno prima della mia partenza per gli Usa.

Suoni qualche strumento? Quale? Suono la chitarra, malamente.

C'è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te? Mia mamma non ha mai smesso di credere in me, è sempre stata la mia roccia. Io ero quella che faceva fatica a mettersi in gioco fino in fondo, ma lei mi ha sempre spronato, rispettando i miei spazi ma capendo quando era il momento di starmi vicina.

Un concerto per te memorabile: Jovanotti nel 2012. Ho pianto, riso, ballato e cantato. Lui è energia, vera arte.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista? Eclettica, energetica e vera. Voglio poter trasmettere, lasciare il segno dopo una mia performance. Vorrei che le persone che mi ascoltano possano tornare a casa con qualcosa di mio, anche se solo un piccolo pensiero.

Cavalli di battaglia:

Feeling good - Nina Simone

Almeno tu nell'universo - Mia Martini

Canzone portata alle Audizioni: House of the rising sun degli Animals

Il voto che ti dai come cantante: Non riesco. Sono iper critica con me stessa, a tal punto da non riuscire nemmeno a darmi un voto obiettivo. Dipende da performance a performance: se riesco ad emozionare il voto non conta neanche più perché il mio obiettivo è già stato raggiunto.

Le cinque canzoni più importanti della tua vita:

Daughter - Youth

Nina Simone- Feeling good

Jovanotti - Le tasche piene di sassi

Ana Carolina e Seu Jorge - Pra rua me levar

Bon Iver - Skinny love

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail