Nemo-nessuno escluso: su Rai2 Enrico Lucci, Valentina Petrini, Giorgio Montanini, servizi con inviati da diversi mondi e ospiti

Anticipazioni sul nuovo programma di Rai2, in onda da mercoledì 12 ottobre in prima serata. Parlano uno dei conduttori e l'ideatore Alessandro Sortino. Ecco il cast.

Nemo-Nessuno escluso è il nuovo programma di Rai2 in onda da mercoledì 12 ottobre alle 21.10. Un programma cooprodotto da FremantleMedia Italia. "Vorremmo raccontare, con molta modestia, anche la grande scemenza universale, che è entrata in noi, c'è materiale immenso...", dice Enrico Lucci che insieme alla giornalista Valentina Petrini sarà conduttore (ma entrambi saranno anche inviati). Con loro in studio lo stand-up comedian Giorgio Montanini.

"L'obiettivo - spiega l'ideatore Alessandro Sortino - è quello di raccontare storie senza partire con una tesi. Vogliamo stupirci delle cose che vediamo, ci vogliamo immergere nella realtà con approccio a volte giornalistico a volte di una persona comune. Alla ribalta è chiamato chiunque abbia un punto di vista, un sogno e un vissuto da condividere: scienziati, persone comuni, professori, donne e uomini di spettacolo, scrittori, politici".

Sulla scelta della collocazione - Nemo vedrà tra i suoi competitor in casa pesi massimi come Chi l'ha visto? su Rai3 - il direttore di rete Ilaria Dallatana fa notare: "Rai1 comanda nei palinsesti essendo rete ammiraglia, Rai3 comanda per l'informazione. Nemo al mercoledì è il risultato di una scelta fatta in armonia con gli altri". Quindi, aggiunge, "quello scelto è un titolo-manifesto. Non c'entra in particolare il pesciolino, Nemo ci piaceva perché significa Nessuno, cioè Nessuno è escluso. Lo studio è bellissimo, ringrazio la Rai per averlo messo in piedi in tempi record. Quello che conta è che a mio parere è un programma di informazione e qualità che mescola varie anime, ce l'abbiamo messa tutta".

Tra un servizio e l'altro, in uno studio caratterizzato da una lunga passerella e da una postazione musicale live, ospiti diversi si racconteranno. A chi gli chiede se lo preoccupi, dopo tanti anni da inviato delle Iene, la conduzione, Lucci replica: "Mi definisco un semi-conduttore. A 53 anni non mi mette paura niente, Sortino e Dallatana hanno avuto fiducia in me, mi dispiacerebbe deluderli. Facendo le prove, ho scoperto poi che mi diverto pure". In merito al messaggio delle Iene che hanno detto che per lui la porta è sempre aperta, risponde ironico: "Sempre meglio preparare il terreno per la ritirata". Quindi, tornando serio, aggiunge: "Adesso sto qua, sono appena arrivato, vediamo come vanno le cose. A quelli lì voglio bene, per 20 anni quel posto è stato casa. Mi sono commosso per il saluto di Ilary Blasi. Va detto anche che in Rai ho iniziato la mia carriera".

"I nostri inviati - sottolinea infine Sortino - vengono da diversi mondi". Sono l'attrice, ballerina e appassionata di storie Selenia Orzella, il rugbista e giornalista esperto di situazioni off limits Daniele Piervincenzi, il rapper di origini egiziane Amir, David Chierchini e Matteo Keffer, la giornalista esperta di temi sociali Laura Bonasera, il giornalista esperto di politica e inchieste giudiziarie Nello Trocchia, l'inviata della televisione basca, sempre presente nelle zone calde d'Europa e del medio oriente Ane e due giovani film-maker Davide e Matteo. Ad accompagnare il racconto e a sottolineare energicamente i passaggi emotivi, la musica live selezionata dalla dj dai capelli turchini Ketty Passa.

nemo-montanini-petrini-lucci-rai2.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail