Miss Italia 2016, critici tv: leggerezza e toni smart, Francesco Facchinetti se la cava ma perché ancora questa cosa...?

Ascolti tv di sabato 10 settembre 2016 su La7 e La7d, numeri sui social network e sul web e recensioni di Grasso e Dipollina sul concorso di bellezza.

ASCOLTI E SOCIAL TV La finale di Miss Italia 2016 (voto: 5), in onda sabato 10 settembre sui canali del network La7 (La7 e La7d), ha ottenuto il 7% di share (6,99%), 1 milione di telespettatori medi (999.763) e 7.352.071 contatti, +21% di share rispetto alla scorsa stagione.

La serata, condotta da Francesco Facchinetti (6), ha registrato una media-primato del 16,49% di share e 1.083.369 telespettatori per ben 48 minuti (0.39-1.26). Al momento dell'incoronazione di Rachele Risaliti il picco di share è stato del 21,64%. In valori assoluti la puntata ha raggiunto il picco di 1.461.720 telespettatori.

In particolare, nella fascia 15-34 anni, il programma ha totalizzato l’8,44% di share, arrivando al 10,23% tra le donne e risultando l’edizione che ha avuto un profilo di pubblico più giovane degli ultimi 15 anni.

La manifestazione ha avuto un grande seguito anche sul web grazie alla diretta in streaming su La7.it che ha registrato 13.200 visitatori, +20% rispetto al 2015 e +34% rispetto al 2014.

Anche il sito http://missitalia.la7.it, con i video e le foto delle miss, i giurati e tutti i momenti salienti della serata, ha raggiunto, nelle prime ore successive all’elezione della vincitrice, 60mila contatti, +23% in più rispetto al 2015 e +38% rispetto al 2014.

RASSEGNA STAMPA

Aldo Grasso sul Corriere della Sera


"Non è tanto l’idea del concorso di bellezza a essere fuori dal tempo (la competizione tra le bellezze femminili e maschili si gioca da tempo a suon di like su Instagram), quanto la sua resa tv, per la quale si è sempre faticato a trovare un format veramente efficace, capace di trasformare la cerimonia in uno spettacolo. Le edizioni targate La7 hanno cercato un tono più smart, che giustificasse il passaggio in tv della manifestazione. Più che a uno stravolgimento della struttura del programma, quest’anno il rinnovamento è stato affidato al conduttore, Francesco Facchinetti, più vicino ai giovani, al «popolo dei social». Diciamo subito che non se l’è cavata male, soprattutto nel dosare l’ingrediente fondamentale per un programma del genere, il ritmo (considerando anche che la proclamazione della vincitrice si è svolta ben oltre l’una di notte, ma non si poteva pensare a una formula più agile?). Si è notata una decisa sterzata rispetto alle cadute da tv locale di anni passati, qualche tentativo in più di conciliare la liturgia della cerimonia (televoto, eliminazioni, siparietti con le miss) con la leggerezza e l’informalità dell’intrattenimento. Il problema di fondo resta tirare fuori qualche idea buona per far interagire l’esercito di miss, che non sembrano brillare per doti di comunicazione tv".

Antonio Dipollina su Repubblica


"Miss Italia era quella cosa improponibile che si è vista, ma il gioco rimane forte. Sabato si è andati oltre il solito gioco a essere più improbabili possibile perché la gente ci deve scherzare sopra. Hanno votato anche Miss Tricologica, hanno fatto di tutto ma gli è andata meglio della micidiale edizione del 2015 e la domanda 'ma perché ancora questa cosa?' anche quest'anno, per l'ennesima volta, non avrà risposta".

miss-italia-2016-finale-facchinetti.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.03 su 5.00 basato su 34 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO