Matrimoni e altre follie, critici tv: telecocomero, commedia semplificata, luoghi comuni, attori bravi. Ascolti deludenti

Ecco le recensioni della Comazzi e di Fagioli sulla fiction di Canale 5 in 12 puntate, proposta nel periodo estivo con dati Auditel insoddisfacenti.

giulio-berruti-nud0-letto-matrimoni-e-altre-follie.jpg

RASSEGNA STAMPA su Matrimoni e altre follie (voto: 6), la fiction di Canale 5 con Nancy Brilli (7), Massimo Ghini (7), Chiara Francini (7) e Giulio Berruti (6,5). Ascolti deludenti tra l'8 e il 10% di share, non aiutati dalla collocazione estiva e dai continui spostamenti nel palinsesto. Sicuramente non ci sarà il seguito.

Alessandra Comazzi su La Stampa


"Regista Laura Muscardin che già diresse Tutti pazzi per amore e anche qui ha mano felice nel raccontare le vicende di una famiglia molto allargata. Condominio pieno di figurine che girano intorno all'amore, come in un girotondo al quale il riferimento a Schnitzler non è alieno. Attori bravi, un piacere ascoltarli. Purtroppo non si rinuncia al luogo comune delle figlie adolescenti insopportabili".

Andrea Fagioli su Avvenire


"Cinepanettoni d'inverno, cinecocomeri d'estate. Sempre e solo nel nome del disimpegno. Ecco allora che anche la tv, per emulazione, parte in tromba a giugno con i telecocomeri. Qua e là in questa fiction ci sono del sentimento e del buon senso, ma sono poca cosa, visto anche che considera (stando al titolo) il matrimonio una follia. Prevale il gioco della difficoltà nel condividere gli spazi vitali, che rappresentano essenzialmente la difficoltà dei rapporti con gli altri. Il tutto trattato con il tono della commedia semplificata. C'è anche da chiedersi cosa si siano inventati gli autori per tirarla avanti così tanto".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO