L'isola dei famosi 11, Alvin: "E' stata dura, i naufraghi non rispettavano le regole, la storia dell'accendino non doveva accadere"

L'inviato dell'undicesima edizione del reality show di Canale 5, intervistato da Chi, critica alcuni comportamenti dei naufraghi. E parla di Simona Ventura, Giacobbe Fragomeni e Mercedesz Henger.

Alvin, in un'intervista a Chi, parla de L'isola dei famosi 11 di cui è stato inviato in Honduras e ammette: "Quest'anno è stata dura. I naufraghi conoscevano il mezzo televisivo e, nonostante i nostri avvertimenti, provavano a non rispettare le regole. Il fondo lo abbiamo toccato con la storia dell'accendino portato da Fiordaliso. E' un gioco, ci sono delle regole, vanno rispettate. Stop".

Si è divertito di meno? "No, anzi. Mi sono messo alla prova. Ho dovuto tenere salde le redini e cambiare passo. Ripeto, la storia dell'accendino non doveva accadere. Da quel momento non c'è stato più un momento davvero sereno. Ma molto stress fino alla fine".

Il suo vincitore? "Tutti eravamo fan della semplicità di Giacobbe Fragomeni".

Su Simona Ventura dice: "E' stata una donna coraggiosa. Ha superato le difficoltà dell'Isola e poi ha supportato Paola Caruso!".

Infine sulla prova-apnea di Mercedesz Henger ribadisce: "C'erano un sub e un medico con lei e per noi era tutto ok. Poi in cuffia ho sentito la regia che urlava. Non abbiamo avuto la minima percezione del pericolo. In compenso Alessia Marcuzzi grazie al suo 'Alvin, Alvin!' mi ha trasformato in una suoneria".

alvin-chi-maggio-2016.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail