Rischiatutto, Fabio Fazio: "Successo? Merito del meccanismo perfetto. Ritorno su Rai3 non sicuro". Vittoria di Orofino regolare

Il conduttore, intervistato da La Stampa, elenca i motivi per cui il quiz cult ha avuto grandi ascolti e frena sulla ripresa autunnale. Nessun errore nella risposta finale del vincitore.

Rischiatutto (voto: 6,5) ha vinto anche la sfida-ascolti del venerdì con Canale 5 contro Ciao Darwin (6): il vintage batte il trash? "Assolutamente no, non ho mai fatto paragoni con gli altri e immagini se me ne importa adesso. E poi anche l’idea del vintage non mi convince del tutto. L’ho capito man mano che ci lavoravo, Rischiatutto non è nostalgia ma un classico, un archetipo. Ce lo siamo portati dentro per tutti questi anni, è entrato nel lessico familiare e anche nella testa di chi non era ancora nato: la busta, il 'si concentri', la cabina, il fiato alle trombe di Turchetti. Mike ha messo a punto un meccanismo perfetto e sempre replicabile, al quale abbiamo continuamente guardato, noi che facciamo televisione, magari senza rendercene conto". Parola di Fabio Fazio (7), intervistato da La Stampa.

Gli ingredienti del successo? "Un mix fantastico. Il gioco, la gara prima di tutto. Ma anche un po’ di western perché c’è il duello, il giallo di sapere come va a finire, la commedia perché ci sono i filmati che fanno ridere. L’esibizione del sapere, che fa sempre spettacolo. E la passione totale dei concorrenti per un argomento emoziona ancora".

Sul ritorno del quiz in autunno su Rai3 precisa: "La ripresa non è sicura: aspetto che la Rai faccia le sue valutazioni e mi dica. Era lento, lungo? Ma ormai la serata televisiva ha quei tempi lì, dovendo coprire il prime time. Certo a regime avremmo meno bisogno di spiegazioni e si andrebbe più svelti. Però la curva è quella".

Intanto l'ufficio stampa della trasmissione ha precisato in una nota: "Stefano Orofino, il concorrente che venerdì sera ha vinto la prima puntata di Rischiatutto presentandosi sulla storia della Juventus, ha risposto correttamente a tutte le domande del raddoppio nella cabina. Contrariamente a quanto si legge su alcuni siti, secondo i quali ci sarebbe un errore in una delle risposte, il concorrente ha dato tutte le risposte esatte. Nella domanda, infatti, non gli si chiedevano l’ordine o la modalità dei cambi dei giocatori ma solamente 'quali giocatori, cambi compresi, Marcello Lippi fece scendere in campo', e tutti i nomi sono stati detti da Orofino. Pertanto, ai fini della risposta alla domanda, è irrilevante che abbia invertito il cambio Ravanelli-Padovano (dicendo prima Padovano poi Ravanelli)".

Polemica chiusa?

rischiatutto-fazio-fiorello-orofino.png

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail