MasterChef 6: speed casting a Milano, ecco come provare a diventare concorrenti della nuova edizione del talent show

Ecco come iscriversi alle selezioni per la sesta edizione del cooking show di Sky Uno: tappa speciale sabato 9 aprile a Milano, location scelta e modalità di partecipazione.

masterchef-casting.jpg

Un mese dopo la chiusura della 5^ stagione, con la vittoria di Erica Liverani, sono già in corso i casting per la nuova (sesta) edizione di MasterChef Italia. Dopo Roma e Napoli questo fine settimana la produzione del talent show di Sky Uno prodotto da Endemol Shine Italy sarà a Milano per vedere gli ultimi iscritti e trovare gli chef amatoriali che abbiano il giusto mix di passione, competenza e tenacia.

Ma quest'anno c'è una novità: la possibilità di partecipare agli "speed casting" di MasterChef. Basterà presentarsi direttamente sabato 9 aprile davanti al Rosa Grand di Piazza Fontana fra le 12 e le 15. A tutti i partecipanti verrà consegnato un test a cui si dovrà rispondere sul posto. In base alle risposte sarà possibile partecipare alla selezione ufficiale per la prossima stagione del talent culinario di Sky Uno. Per partecipare allo speed casting è necessario avere 18 anni compiuti.


MasterChef Italia, le prove previste per i concorrenti


Ecco le prove che dovranno affrontare i prossimi aspiranti chef.

Mystery box: i concorrenti devono realizzare in 45′ un piatto usando tutti o alcuni dei dieci ingredienti rivelati all’apertura delle scatole. I giudici assaggiano i tre piatti più interessanti e l’aspirante cuoco vincitore della prova avrà un vantaggio in quella successiva. Una variante consiste nell’usare obbligatoriamente l’unico ingrediente presente nella scatola.

Invention test: i giudici assegnano un tema a cui gli aspiranti cuochi devono ispirarsi e il vincitore della Mystery box può scegliere l’ingrediente obbligatorio tra i tre proposti e ha un certo tempo a disposizione per scegliere gli ingredienti in dispensa, mentre gli altri concorrenti ne hanno solo la metà. La durata di questa prova è variabile e qui i giudici, dopo aver assaggiato i piatti (tutti mostrati), nominano sia il vincitore della prova (che può scegliere la propria squadra nella sfida in esterna, oltre ad avere altri vantaggi) sia i tre cuochi col risultato peggiore, e tra questi ultimi c’è l’eliminato (o colui che deve sottoporsi al duello).

Sfida esterna: in questa prova gli aspiranti si dividono in due squadre (o si sfidano tra loro) e devono preparare dei piatti da servire in una particolare situazione. Il vincitore dell’Invention test può scegliere i componenti di una squadra e, se previsto, i piatti da preparare, o avere un particolare vantaggio. Uno o più convenuti giudicano la squadra migliore, mentre la peggiore deve sottoporsi al Pressure test.

Pressure test: questa prova (o insieme di prove) a cui si sottopongono i concorrenti della squadra che ha perso la sfida in esterna è variabile, la più frequente è cucinare un piatto in poco tempo e qui il peggiore è eliminato, oppure bisogna indovinare il maggior numero di ingredienti tra quelli disponibili (all’assaggio o alla vista) o il loro peso, e in questo caso chi ne indovina di meno è eliminato, o anche dimostrare alcune abilità culinarie. Può capitare nelle ultime puntate che il peggiore vada al duello.

Il duello: il concorrente peggiore dell’Invention test deve sfidare il peggiore del Pressure test e il perdente è eliminato.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail