Rai3, L'erba dei vicini scappa da Montalbano e L'isola dei famosi e si sposta al venerdì (cancellato Code black)

Variazioni di palinsesto nella rete diretta da Daria Bignardi: soppresso il telefilm dagli ascolti flop, cambia collocazione settimanale il programma con Beppe Severgnini.

lerba-dei-vicini-2016-logo.jpg

Due variazioni di palinsesto per Rai3, diretta da qualche settimana da Daria Bignardi.

Cancellato, fin da questa sera (venerdì 18 marzo), il telefilm in prima tv Code black. Il primo dei due episodi trasmessi l'11 marzo aveva registrato un ascolto di soli 571mila spettatori per uno share del 2,01%. Decisamente pochi per garantire la "sopravvivenza". E' l'ennesimo flop di una serie sulla terza rete. E questa sera il telefilm verrà sostituito da Viaggio al centro della Terra, film del 2008 con Brendan Fraser, tratto dal capolavoro di Jules Verne.

Lunedì 21 sarebbe dovuta partire la seconda stagione di L'erba dei vicini con Beppe Severgini ma evidentemente la paura di scontrarsi con le repliche de Il commissario Montalbano e con L'isola dei famosi 11, che calamitano gran parte della platea televisiva, hanno portato alla decisione (ufficializzata su Sorrisi.com) di spostare proprio al venerdì (a partire dal 25) il programma. E cambia anche il Paese con cui l'Italia si confronterà nel primo appuntamento: sarà la Russia e non più la Grecia.

L'erba dei vicini, anticipazioni sulla seconda serie


Ansie europee (Grecia), democrazie in bilico (Russia), nuove convivenze (Olanda), società vitali e contese (Israele), terre di confine (Turchia), una potenza che arriva fino a noi (Cina). Dopo aver affrontato le sfide europee, nel 2015, il programma di Beppe Severgnini alza lo sguardo. I confronti diventano più complessi, ma altrettanto affascinanti. Perché non ci sono più affari esteri e affari interni: la cronaca recente e l'esperienza quotidiana dimostra che tutto, ormai, ci riguarda. L'erba dei vicini, nel racconto e nelle interviste, non avrà timore di affrontare questioni drammatiche, ma cercherà anche di trovare temi dove il confronto è sereno, istruttivo, perfino divertente. Nella nuova edizione il ritmo di sempre, ma più spazio per approfondire, immagini ancora più suggestive, ospiti insoliti e stimolanti. Perché, come ricorda Beppe Severgnini, il motto non è cambiato: “Se siamo più bravi possiamo insegnare. Se sono più bravi, dovremmo imparare”.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail