Rita Pavone concorrente di Ballando con le stelle 11, il maestro è Simone Di Pasquale

La scheda biografica di Rita Pavone, concorrente a Ballando con le stelle 11 in onda da sabato 20 febbraio 2016 su Rai1.

Tra i concorrenti di Ballando con le stelle 11, in onda da sabato 20 febbraio su Rai1 con la conduzione di Milly Carlucci, c'è Rita Pavone che è stata abbinata all'insegnante Simone Di Pasquale.

1455550443025rita_pavone_-_simone_di_pasquale_660x380.jpg

Rita Pavone concorrente di Ballando con le stelle 2016, chi è


Rita Pavone (Torino, 23 agosto 1945) è una cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera.

Dal 1963 raggiunge un'incredibile popolarità nazionale e internazionale. Escono, uno dietro l'altro, alcuni singoli di enorme successo: La partita di pallone, Sul cucuzzolo (scritte da Edoardo Vianello), Alla mia età, Come te non c'è nessuno, Il ballo del mattone, Cuore, Non è facile avere 18 anni, Datemi un martello.

Nel 1964 partecipa allo sceneggiato televisivo Il giornalino di Gian Burrasca, tratto dal celebre romanzo per ragazzi di Vamba e diretto da Lina Wertmüller, con musiche di Nino Rota orchestrate da Luis Enriquez Bacalov. Sigla di questo autentico cult televisivo è il brano Viva la pappa col pomodoro.

Nel 1965 vince il Cantagiro con Lui. Seguono numerose altre hit a 45 giri: Solo tu, Stasera con te, sigla del programma televisivo Stasera Rita per la regia di Antonello Falqui, Plip, Qui ritornerà, Il geghegé, altra sigla delle cinque puntate che la vedono protagonista a Studio Uno del 1966, Fortissimo, La zanzara, Gira gira, Questo nostro amore.

In questi anni è protagonista anche di alcune pellicole cinematografiche appartenente al filone successivamente chiamato dei musicarelli: Rita, la figlia americana (1965) con Totò e la regia di Piero Vivarelli, Rita la zanzara (1966) con Giancarlo Giannini e la regia di Lina Wertmüller, Non stuzzicate la zanzara (1967), con Giancarlo Giannini e Giulietta Masina, sempre per la regia di Lina Wertmüller.

Nel 1967 Rita Pavone vince il Cantagiro con Questo nostro amore, tema del film Non stuzzicate la zanzara. Nel 1967 escono Little Rita nel West (con 33 giri omonimo per la RCA), film con Terence Hill e la regia di Ferdinando Baldi, e La feldmarescialla, sempre con Terence Hill e la regia di Steno.

Lei nel 1968 si sposa con Teddy Reno. In seguito incide altri tre singoli per un pubblico più adulto: Pippo non lo sa, che è la sigla per un programma pomeridiano per ragazzi, e altri due dischi, Il mondo nelle mani e Nella mia stanza, che non riescono comunque a riportarla nelle zone alte della hit-parade italiana, anche se nello stesso periodo ottiene invece una grossa popolarità in Sud America. Nel 1969 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con la canzone Zucchero, ma si classifica solamente al 13° posto.

Negli anni Settanta partecipa a Canzonissima, dove presenta con successo due cover: Stai con me (Stand by me) e Finalmente libera (Free again). Torna in tv con lo special Ciao Rita, dove la Pavone, oltre che cantante è anche ballerina, imitatrice e presentatrice. Lo show ottiene un ottimo successo di ascolto. Partecipa nuovamente a Canzonissima e nel 1972 ritorna a Sanremo con la raffinata Amici mai, ma anche qui non riesce ad accedere alla finale.

Nel 1976 promuove il singolo ...E zitto zitto, presentato al Festival di Sanremo, dove quell'anno partecipa in qualità di ospite. Nel 1977 la Pavone ritorna nelle zone alte della hit-parade con My name is Potato, che diventa la sigla del suo nuovo show televisivo Rita ed io con Carlo Dapporto. Anni Ottanta e Novanta privi di successi significativi.

Nel giugno del 2000 e del 2001 è tra i protagonisti, su Canale 5, del varietà musicale in prima serata intitolato I ragazzi irresistibili. Il 1º gennaio 2006 alle ore 1.10, durante la trasmissione di Rai1 L'anno che verrà, rende ufficiale la scelta di ritirarsi a vita privata dopo aver cantato per l'ultima volta in pubblico. L'8 settembre 2013, a sorpresa, ritorna alla musica dopo ventiquattro anni dall'ultimo album in studio e dopo sette anni dal suo addio alle scene pubblicando il suo nuovo doppio album Masters. Per lei anche tour e nuove ospitate in tv.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail