Tango per la libertà, critici tv: colpi emotivi e banalità di troppo in un intenso lavorìo storico sull'Argentina

Ecco le recensioni di Dipollina e Fagioli sulla fiction di Rai1 con Alessandro Preziosi e Rocìo Munoz Morales, in onda martedì 12 e mercoledì 13 gennaio. Ascolti discreti.

tango-per-la-liberta-foto-36.jpg

RASSEGNA STAMPA su Tango per la libertà (voto: 6), la fiction di Rai1 con Alessandro Preziosi (7) e Rocìo Munoz Morales (6) in onda martedì 12 e mercoledì 13 gennaio. Ascolti in crescita e media del 19% di share.

Antonio Dipollina su Repubblica


"Il marchio è quello di Alberto Negrin, regista di fiction civile, Perlasca e molto altro: deve adattarsi ai tempi, e ai nuovi budget, ricostruire l'Argentina a Torino e dare comunque l'idea. O non ne valeva la pena oppure tutti hanno fatto miracoli. Proviamo con la seconda, anche se Alessandro Preziosi gioca all'eroe - è il viceconsole Enrico Calamai - e gli altri si muovono in scia: chiedere intenso lavorìo storico in un caso simile è assurdo, si va avanti a colpi emotivi in una vicenda che squaderna se stessa con buona intensità".

Andrea Fagioli su Avvenire


"La mini serie propone una storia intensa che racconta il coraggio, la solidarietà, l'amore e il desiderio di libertà. Ottimo l'intento, un po' meno la messa in scena con qualche semplificazione o banalità di troppo e un Preziosi forse non proprio nei panni giusti. Troppo bello per essere vero, si potrebbe dire. Ma queste, si sa, sono le esigenze delle fiction, che come in questo caso vanno anche arricchite con frequenti colpi di scena e verità inaspettate. C'è poi il merito di aver dato un messaggio positivo e offerto l'occasione per far conoscere un personaggio e una storia poco nota, che si inserisce in un rinnovato interesse per l'Argentina dovuto senza dubbio all'origine di Papa Francesco".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO