Monte Bianco, semifinale del 30 novembre (foto): eliminata Dayane Mello, tutti contro di lei

Ecco cosa è accaduto nella semifinale del reality show con vip e alpinisti, in onda lunedì 30 novembre su Rai2. Chi è uscito? Fotogallery.

Ecco cosa è successo nella quarta puntata di Monte Bianco-Sfida verticale (voto: 6), "il primo adventure show tutto italiano" di Rai2 condotto da Caterina Balivo (6) con l'alpinista Simone Moro. Le quattro cordate sono composte da Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera); Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola); Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione);  Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).

Facci accusa Dayane


Gli alpinisti raggiungono la Val di Rhemes per la consueta prova vertigine. Facci, però, vuole fare una 'denuncia': "Dayane non dorme nelle tende dove dormiamo tutti e dove ogni notte prendiamo sassi sulla schiena, umidità e acqua. Io mi aspetto una punizione esemplare e se non mi riterrò soddisfatto della punizione, oggi stesso mi ritirerò", annuncia. Dayane si difende: "Ho dormito sei giorni sulla tenda, gli altri giorni ho dormito nella yurta (la cucina comune, ndr). Soffro di un'allergia tremenda, non riesco a dormire...". Tutti i concorrenti sostengono Facci. Zambrotta: "Tu hai avuto un vantaggio".

Ma non c'è tempo da perdere, è il momento della prove vertigine. I concorrenti raggiungono la ferrata di Casimiro, una parete attrezzata per scalare. "E' decisamente esposta, ci sono dei passaggi tecnici", spiega Moro. Ci sono anche due ponti tibetani. Lo scopo non è solo arrivare alla fine della ferrata nel minor tempo possibile, ma anche recuperare dieci moschettoni. Ognuno farà guadagnare 5 minuti alla Cordata, saranno sottratti dal tempo finale.

La Cordata più veloce è la Viola, quella di Dayane e Stefano. "Non ho fatto neppure fatica", dice la modella. E Jane si lamenta: "Sentirle dire quelle cose mi sfracassa i coglioni". Dayane vince una cena per sei persone in un ristorante stellato: ci va con la sua guida, non porta nessun altro.

Penalità per Dayane


a4.png

La Cordata peggiore, invece, è quella Arancione di Jane. Ma Dayane deve scontare alcune penitenze relative alla polemiche sollevate da Facci: la gavetta è assegnata automaticamente a loro e pure l'handicap riservata solitamente alla Cordata peggiore (dovranno dormire sul temuto portaledge). La notte non è poi così traumatica: "Mi sono addormentata subito, non ho sofferto freddo", dice. Quindi tutti i concorrenti raggiungono il luogo della prova.

Gli alpinisti dovranno scalare una parete di ghiaccio. Prima di partire, però, devono avvolgere una 'bambola' ovvero una corda speciale. Facci: "Chissenefrega delle bambole, le facciano fare alle donne". Il giornalista non è soddisfatto della doppia penalità inflitta nei confronti di Dayane. E la Mello dovrà scontare pure l'handicap contenuto nella gavetta. Quindi dovrà compiere due metri aggiuntivi di scalata prima di raggiungere il traguardo.

Zambrotta raggiunge il traguardo prima di tutti, Dayane deve ancora completare la bambola e partire. Seconda la Cordata di Jane, terzo Facci. Dayane va alla sfida verticale contro Filippo Facci, quest'ultimo scelto dall'ex calciatore: "Non è facile nominare una Cordata, siamo un bellissimo gruppo. La Cordata Nera è l'unica che può affrontare la sfida verticale di domani". "Non c'è problema", risponde il giornalista.

I concorrenti, questa notte, non torneranno al campo base: devono dormire in alcune tende a tremila metri. E devono costruire un igloo per vincere una bevuta tipica della Val d'Aosta. Facci ancora polemico: "Figurati se mi metto a costruire un igloo per vincere qualcosa da bere". E continua: "Sono tutti pazzi. Perché devo fare una cosa di cui non ho voglia? [...] Sono incazzato per ragioni che non voglio dire, domani devo fare questa prova ma non ho voglia". Non contribuisce alla costruzione dell'igloo, poi si isola dal resto del gruppo.

c2.png

La sfida verticale


E' il giorno dell'attacco alla cresta ovvero della sfida fra Facci e Mello. Il luogo della traversata è l'Aiguille Marbrees a 3500 metri: gli alpinisti dovranno salire fino in vetta e scendere dal versante opposto. La sfida è tosta, soprattutto per Facci.

La sfida viene vinta da Filippo Facci. "E' giusto così, me lo merito" dice il (neo) terzo finalista. Eliminata Dayane Mello.

Puntata del 30 novembre 2015

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO