Annalisa conduttrice su Italia 1 per Tutta colpa di Einstein-Quelli del Cern da domenica 13 dicembre in seconda serata

Dalla laurea in Fisica a un programma televisivo nel laboratorio di Ginevra per raccontare le meraviglie della scienza: nuovo impegno per la cantante.

annalisa-tutta-colpa-di-einstein-quelli-del-cern.jpg

Dalla laurea in Fisica a un programma tv sulla fisica il passo è breve. Annalisa Scarrone, seconda classificata ad Amici 10, debutta come conduttrice su Italia 1 da domenica 13 dicembre in seconda serata con un viaggio in tre tappe al Cern, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle.

Che cosa spinge un giovane neodiplomato a studiare Fisica? A suo tempo cosa aveva spinto Annalisa verso la laurea in questa disciplina con una tesi sulla pompa di calore geotermica? E cosa ancora di quella curiosità le è rimasta? Cosa rappresenta per lei, per un giovane aspirante scienziato, ma anche per un qualunque persona curiosa e sperimentatrice, il Cern?

Dopo sei mesi di attesa Annalisa ha ricevuto la risposta affermativa di poter visitare il Cern di Ginevra e raccontare, attraverso una serie di incontri con chi ci studia e ci lavora, come funziona il più grande centro di fisica delle particelle al mondo. Il luogo dove si indaga l’origine del mondo. E la scienza, in casa sua, col papà matematico, è un “affare” di famiglia.

Attraverso Annalisa si seguiranno l’organizzazione della missione “Nali to Cern”, la preparazione e il suo viaggio “scientifico”, come fosse un vero e proprio diario di bordo.

Lei sarà seguita in auto, partendo dalla Liguria a quel punto preciso fra Svizzera e Francia che ha dato inizio al concetto di Europa. Quindi lo sbarco al Campus del Cern, nel labirinto di vie in francese che si chiamano, non a caso, con i nomi dei grandi fisici (route Pauli, route Wu, route Bakker; route Marie Curie).

Annalisa incontrerà alcuni esponenti della comunità italiana fra i Summer Student, neolaureati di tutto il mondo impegnati dalle 8 alle 13 settimane in vari esperimenti, spiegando la loro esperienza, aspettative, sogni di ragazzi e di giovani scienziati.

Dalla giornata in laboratorio al cambio della guardia alla sala controllo dati, dalle lezioni con i professori più brillanti alle attività extra, dalle amicizie alla vita quotidiana, Tutta colpa di Einstein- Quelli del Cern (è questo il titolo del programma) raccoglierà le testimonianze di coloro che si sono fermati, cioè i dottorandi, post dottorandi, fino ai fisici che, ogni giorno, entrano in laboratorio e vivono fra qui e Ginevra.

Queste figure aiuteranno a capire che cosa sia veramente il Cern oggi, cosa rappresenti per l’Europa e per il mondo, per la comunità scientifica e per tutti quelli che, citando Galileo, hanno occhi nella fronte e nel cervello.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail