Ti lascio una canzone chiude per sempre? L'annuncio di Antonella Clerici (video). Critici tv: show diseducativo

Ecco il video con le dichiarazioni della conduttrice del programma del sabato sera di Rai1 (cancellato definitivamente?) e le recensioni di Grasso, Specchia, Caterini e Fagioli.

"Non so se ci sarà un'altra edizione di questo programma per tanti motivi che non dipendono da me, però noi abbiamo passato insieme, con tanti bambini come voi, 8 anni straordinari e io questo programma lo porterò sempre con me, ovunque vada. E' un momento di lacrime di gioia": Antonella Clerici (voto: 7) non ha pianto ma si è congedata così nel finale di Ti lascio una canzone 8 (6), in onda sabato 28 novembre su Rai1 lasciando intendere che non ci sarà un seguito per il talent show, sempre ko negli ascolti contro Tu sì que vales 2 di Canale 5.

antonella-clerici-ultima-puntata-ti-lascio-una-canzone-2015.jpg

RASSEGNA STAMPA

Aldo Grasso sul Corriere della Sera


"Ma nella «nuova Rai» si può ancora accettare un programma come Ti lascio una canzone? L'abbiamo già scritto più volte: altro che pedagogia del Servizio Pubblico, lo show è quanto di più diseducativo si possa immaginare. Chiariamo subito che il problema è il format e non tanto chi lo conduce, cioè Antonella Clerici, sempre più bambolesca nell'abbigliamento e nelle movenze. Vedere dei bambini e dei teenager messi in competizione tra di loro e sottoposti alle logiche del televoto (troppo facile cavarsela dicendo che a gareggiare sono le canzoni e non gli interpreti) fa subito sorgere qualche dubbio sull'opportunità del programma. Quando poi li si osserva scimmiottare gli adulti, con look studiati e artefatti, i dubbi e le domande, anche su un rischio di sessualizzazione dell'infanzia (esiste un'ampia letteratura scientifica in proposito) si fanno sempre più pressanti. Che senso ha far loro cantare canzoni che raccontano di emozioni che non possono capire, perché non le hanno ancora provate? È questo il vero problema: a chi parla davvero il programma? Per la scelta retrò delle canzoni, per gli ospiti, per la giuria (Lorella Cuccarini, Massimiliano Pani, Fabrizio Frizzi, Chiara Galiazzo) si direbbe che è costruito apposta per il classico pubblico agée di Rai1. In una società dove gli adulti sono sempre più infantili, non si può certo delegare ai bambini il compito di comportarsi «da grandi»".

Francesco Specchia su Libero


"Quando, anni fa, affermavo che Ti lascio una canzone, nei turgidi sabato sera di Raiuno, assomigliava più alla strage degli innocenti che ai colorati musical di Shirley Temple negli anni 30 (ma allora non c'era ancora l'Unicef a tutela dell’infanzia), beh, non avevo ancora due bambini piccoli. Oggi, diomio, è peggio. Antonella Clerici con l'età sembra regredire. C’è dentro tutto l’armamentario della tv anti-pedagogica. C’è lo scimmiottamento delle gare tra adulti - look ed espressioni comprese - e l’ansia delle prestazione (con 4 manches eliminatorie da 3 cantanti ciascuno, una roba che t'infila esausto nel fondo della notte). C’è la commozione della giurata Cuccarini che cita la nonna e c’è la commozione cerebrale degli spettatori mentre i cantanti vip ospiti si fanno autopromozione; e i cantanti piccoli devono per forza dedicar loro una canzone".

Marida Caterini su Il Tempo


"Restano le grandi perplessità per un programma che utilizza i bambini ad uso e consumo degli adulti e per sfruttare, ai fini d'audience, la tenerezza che sempre desta la presenza dei minori in un programma. Da non sottovalutare, infine, gli atteggiamenti 'da grandi' esibiti dai piccoli protagonisti che, particolare non indifferente, cantano brani i cui contenuti non sono adatti alla loro età".

Andrea Fagioli su Avvenire


"Una competizione c'é, sia pure tra bambini che fanno impressione per il loro atteggiarsi e sembrare molto più grandi di quello che sono e genitori in studio che si compiacciono o si commuovono per i propri pargoli. Almeno la Clerici va in diretta. Lo show, pur con i bambini, é sostanzialmente un varietà classico: musica, ospiti con aggiunta (rispetto ai varietà di un tempo) della giuria".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 293 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO