Monte Bianco, puntata del 23 novembre (foto): eliminato Stefano Maniscalco, Dayane Mello contestata

Ecco cosa è accaduto nella terza puntata del reality show con vip e alpinisti, in onda lunedì 23 novembre su Rai2. Chi è uscito? Fotogallery.

Ecco cosa è successo nella terza puntata di Monte Bianco-Sfida verticale (voto: 6), "il primo adventure show tutto italiano" di Rai2 condotto da Caterina Balivo (6) con l'alpinista Simone Moro. Le sei cordate sono composte da Stefano Maniscalco con Anna Torretta (Cordata Gialla); Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera); Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola); Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione);  Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).

Dayane la peggiore, si commuove


a1.png

Gli alpinisti si recano a Pré Saint Didier per la terza prova vertigine. "E' arrivato il momento di sfidare il vuoto", comunica la conduttrice. "C'è un burrone ed alcune funi", osserva Zambrotta. Qui, infatti, c'è uno strapiombo di duecento metri di profondità ed i concorrenti devono "attraversarlo" con l'ausilio della "zip line" ovvero un cavo metallico fissato fra due estremi. La velocità raggiunta può essere di 195 km/h. Una volta raggiunta la terra ferma, ognuno deve individuare il sacchetto più pesante fra quelli proposti. Il migliore della prova riceverà un "ambito premio" (una tenda a quattro posti, che super premio, eh!), il peggiore una penalità.  I concorrenti sono terrorizzati, ma tutti ci provano. "E' stato bello ma non credo che lo rifarò", precisa Jane.

Filippi Facci vince la prova, riceve la 'gavetta' da assegnare ad un'altra coppia. La peggiore, invece, è Dayane: lei non tornerà al campo base, ma andrà a conoscere il pastore Alessio. Il suo compito sarà quello di pulire la stalla, accudire gli animali e aiutare il pastore. La modella non è felice e si commuove, ha la fobia dei cattivi odori (addirittura). Ma una volta raggiunta la stalla, la paura ed il terrore passa per lasciare spazio all'allegria. "La penalità, per me, è stato un premio".

Facci altruista, poi cade rovinosamente


b5.png

La cordata Nera (e quindi Faccia) deve assegnare la "gavetta" con la penalità. "E' tempo che impariate pure voi, uniti si vince in montagna - dice il giornalista -  E' arcinoto. Bisogna sacrificarsi. La Cordata a cui la do sono io". Filippo si prende la penalità: non potrà usare la pala per cercare la sacca con i ramponi ma deve utilizzare una paletta da giardino. Prima della prova classifica, infatti, i concorrenti devono cercare i propri ramponi nascosti sotto la neve. I concorrenti si accordano di aspettare che tutti abbiano finito la ricerca per partire verso la meta finale, Dayane parte per prima non mantenendo l'accordo. Jane attende Zambrotta, "sono l'unica che è qui per divertirsi". "Lo spirito dello sport è il fair play", sintetizza il calciatore.

Dayane contestata


c4.png

Successivamente può cominciare la prima prova classifica ad alta quota (quasi 3500 metri): le coppie devono effettuare un percorso sul ghiacciaio tracciato da alcune bandierine, poi arriva la fase difficile. Ovvero calarsi in un crepaccio per quindici metri. Facci cade rovinosamente e si fa male. Comunque è la seconda Cordata migliore per tempistiche. E' Dayane la vincitrice della prova. Terzo Maniscalco.

La Cordata Rossa, quella di Zambrotta, è quella peggiore. Dayane deve scegliere chi mandare al duello verticale contro la Cordata del calciatore. E quindi piange. E manda Stefano Maniscalco: "E' difficile per me, il nostro gruppo era perfetto. Voglio Jane al mio fianco in finale, Filippo è infortunato e non può affrontare la sfida. Questo è un gioco". "E' una cosa assurda. Io non le rivolgo più la parola, giuro", sostiene Facci. Zambrotta: "Oggi ha prevalso il cinismo". Maniscalco: "Non mi ha fatto nessun effetto vedere Dayane piangere".

Zambrotta contro Maniscalco


c3.png

La sfida verticale è fra Stefano Maniscalco e Gianluca Zambrotta. I concorrenti raggiungono La Vierge, 3244 metri di altitudine. L'obiettivo è raggiungere la vetta, "un satellite roccioso in mezzo ad un mare di ghiaccio". Il calciatore commenta: "E' una sfida fra migliori, son contento di averlo sfidato".

Eliminato Stefano Maniscalco. "Volevo vincere ma fa parte del gioco. Ho perso con il più grande".

Puntata del 23 novembre 2015

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO