Miss Italia 2015, rassegna stampa: sembrava uno show di Agon Channel, carrozzone discount, gaffe della vincitrice

Ecco le recensioni di Grasso, Dipollina e della Lucarelli sulla finale del concorso di bellezza trasmessa in diretta su La7 e condotta da Simona Ventura.

RASSEGNA STAMPA su Miss Italia 2015 (voto: 6), trasmessa domenica 20 settembre in diretta su La7 e La7d con ascolti deludenti.


Aldo Grasso sul Corriere della Sera


"Subito ho pensato di essere su Agon Channel. C’era Sara Ventura che intervistava la sorella. C’era la sorella, Simona Ventura, con in testa una pannocchia stile mastro Geppetto, c’era Massimo Ferrero, più finto del finto, c’era Salvo, il parrucchiere, che parlava di autenticità, c’era Vladimir Luxuria, «il portabandiera del mondo fucsia» secondo la presentatrice (il o la portabandiera?), c’erano gli sponsor, tanti piccoli sponsor, c’era in prima fila il sindaco di Jesolo, c’era Francesco Facchinetti nella postazione di Radio Kiss Kiss con Pippo Pelo... E invece era Miss Italia e la rete che lo ospitava era La7 (domenica, ore 21.05). «Don’t miss le miss», urlava Simona mentre Ferrero non sapeva neanche chi fosse Joe Bastianich, uno dei tre tutor-giudici (gli altri erano Claudio Amendola e, appunto, Luxuria). Da sempre, il problema di Miss Italia è la mancanza di un format, di un’idea decente che assomigli a un programma. Capisco che da un esercito di sgallettate è impossibile, in pochi giorni, tirare fuori qualcosa di sensato, ma in una trasmissione come questa il ritmo è tutto, altrimenti si corre il rischio di ripetere una di quelle esibizioni dove sfilano cani e gatti".


Antonio Dipollina su Repubblica


"Miss Italia, versione discount su La7 da quando la Rai ha liquidato l'intero carrozzone. Simona Ventura in conduzione, ospiti, pubblico che sembrava uscito da un gala popolare anni Settanta, meccanismo di gara completamente rubato ai talent in voga, una sarabanda kitsch da non credersi. A un certo punto quella che diventerà Miss Italia dice che le sarebbe piaciuto vivere durante la seconda guerra mondiale perché era tutto emozionante e tanto le donne non partivano per il fronte (una scena da vergognarsi per generazioni, ma non succederà). Ogni anno, a metà settembre, si rifà Miss Italia così, si invita er Viperetta perché c'è tutto un mondo tamarro convinto che faccia impennare gli ascolti, si fa il 5 per cento rifornendo di mangime i social, poi ci si toglie di torno velocemente e si passa ad altro".


Selvaggia Lucarelli su Il Fatto Quotidiano


"Lo storico messaggio di Miss Italia - un concorso che offre la possibilità a ragazze qualunque di avere la loro occasione senza raccomandazioni - viene subito sottolineato con forza dall'apparizione della conduttrice dell'anteprima: la sorella di Simona Ventura. Simona Ventura fa il suo ingresso sul palco con un vestito per il quale il suo stylist meriterebbe di essere consegnato all’Isis con la Bibbia a fumetti dei testimoni di Geova in mano. Poi prova a parlare ma il microfono non funziona, cosa che accadrà a più riprese in vari momenti della serata. Il momento epico della serata arriva quando le miss finaliste sono chiamate a parlare e dunque a convincere la giuria di non essere solo belle ma sceme –che sarebbe mortificante per il ruolo della donna –ma belle e completamente sceme. Missione portata a casa con successo. La Miss numero 5, alla domanda 'In quale periodo storico ti sarebbe piaciuto vivere?', risponde testuale: 'Nel 1942, così vedevo la guerra tanto io sono donna e restavo a casa, il soldato mica lo facevo!'. Ora, a parte che durante i bombardamenti le case eranonotoriamente un luogo sicuro, il discorso non fa una piega. L’avessero chiesto a me io avrei risposto: 'Mi sarebbe piaciuto essere in Thailandia durante lo tsunami del 2004, tanto io in hotel prenoto sempre camere al secondo piano!'. Una grande edizione il cui momento migliore rimarrà comunque la frase di una miss alle selezioni: 'I miei miti sono Falcone e Borsalino'. Tanto di cappello".

09_21_2015_00_12_47.jpg

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 195 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO