Temptation Island 2015, rassegna stampa: sbandate, lacrime, piccole crudeltà tra coppie, tentazioni programmate

Ecco le recensioni di Grasso, Dipollina, Gaetani, Lenzi e Fagioli sul docu-reality estivo di Canale 5 condotto da Filippo Bisciglia.

temptation-island-2015-bisciglia-falo.jpg

RASSEGNA STAMPA su Temptation Island (voto: 5), il docu-reality estivo di Canale 5 proposto per 6 puntate (prima al martedì e poi al giovedì) con Filippo Bisciglia (5) nel ruolo del narratore. Ascolti positivi e non inferiori al 16% di share.

Aldo Grasso sul Corriere della Sera


"La parte più crudele del programma è quando il conduttore triste, Filippo Bisciglia, mostra i filmati che documentano le «sbandate». Nella sua tristezza cosmica, ama incrudelire: «Ho un altro filmato per te». «Perché d’amore si tratta». E allora avanti con le frasi fatte: «Voglio capire me stessa», «Sono deluso, amareggiato dei suoi comportamenti, mi manca di rispetto», «Parlami un po’ di te», «Mi fai un massaggio?», «Voglio mettere i miei sentimenti alla prova...». Fra lacrime e pianti, gli autori mettono in bocca al conduttore triste anche la citazione colta: «Il dubbio è il principio della saggezza». A Temptation Island tutto si svolge sotto l’occhio delle telecamere, non c’è niente di innocente, la tentazione è programmata, il dubbio anche. Così la tragedia si tramuta spesso nel suo contrario. «Perché d’amore si tratta». Poi basta un refolo di vento, perché questo mondo di tatuati e tatuate crolli come un castello di sabbia. E loro restano lì, con la paletta in mano".

Antonio Dipollina su Repubblica


"Notevoli riscontri di pubblico per questo docu-reality pieno di dinamiche ultra-basiche in una 'prova di resistenza per misurare la solidità della coppia' (non basterebbe andare insieme all'Ikea?). Cose del tipo: lei inizia a frequentare un Tentatore e dopo dieci minuti gli svela che in quel lasso di tempo lui le ha dato molto di più di quanto abbia avuto dal fidanzato in otto mesi (no comment). Giochino per accanirsi, anche e soprattutto via social, da casa, boccheggiando per il caldo ma senza quelle orribili e antiestetiche repliche".

Gemma Gaetani su Libero


"Questo istruttivo reality dovrebbe essere proiettato nelle scuole ai ragazzi, tenuti con gli occhi spalancati a forza come l'Alex di Arancia meccanica durante la cura Ludovico. Poi andrebbe fatto visionare con la stessa modalità agli adulti, affinché diventino consapevoli fin nelle viscere della labilità dell'amore. Ed evitino di deambulare come babbei infarciti di correttezza sui sentimenti, per poi finire a schiantarsi di faccia sull'atroce verità e ridursi col viso compattato a mo' di razza canina brachicefala (occhi di fuori e muso schiacciato). Tutto è apparecchiato per il flirting. Dovrebbe diventare legge per tutte le coppie, altro che weekend da sogno e protette prove di convivenza dopo aver sterminato amici, ex e il mondo esterno tutto".

Massimiliano Lenzi su Il Tempo


"Adamo ed Eva con molte più tentazioni di una mela appesa all'albero, sponsorizzata da un serpente. Il gusto del peccato, della trasgressione, la misura della fedeltà verso il partner, il piacere del lusso nella location, l'amore e il sesso. A guardare Temptation Island 2, l'isola della tentazione, il docu-reality in onda il giovedì su Canale 5, il gioco narrativo psicologico la fa da padrone, unito ad un gusto a tratti spionistico".

Andrea Fagioli su Avvenire


"Se la tv è lo specchio della società, siamo messi male. Come si fa, se fosse tutto vero, ad andare su una fantomatica 'isola delle tentazioni' per verificare il proprio amore e quello della fidanzata o fidanzato che sia? A parte che tutti sanno di essere ripresi perché le inquadrature sono tutt'altro che da telecamera nascosta (montaggio compreso), ben pochi, stando all'ironica regola che si resiste a tutto tranne che alle tentazioni, si comportano in modo da non urtare il fidanzato o la fidanzata. Alla visione dei filmati le reazioni sono di vario tipo, alcune persino scomposte, della serie 'sfascio tutto'. Ma questo è il gioco".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO