Hell's Kitchen Italia 2: vince Mirko Ronzoni, al 2° posto Chiara, al 3° Eleonora, al 4° Chang, finale del 9 luglio

Ecco cosa è successo nella finale della seconda edizione del cooking show, in onda giovedì 9 luglio su Sky Uno. Chi ha vinto? Qual è la classifica?

mirko-vincitore-hells-kitchen-italia-2015.jpg

Resoconto dell'ottava e ultima puntata di Hell's Kitchen Italia 2 (voto: 6), in onda su Sky Uno.

Mirko Ronzoni, Chang, Eleonora Ricci e Chiara Pannozzo stanno per affrontare la prima prova della finale. Ad attenderli in sala trovano lo chef Carlo Cracco, il quale comunica loro che il ristorante non viene aperto per pranzo, perché è il caso di concentrare gli sforzi “su pochi servizi ma ben fatti”. La prova è molto particolare, al punto che lo chef vuole iniziare mostrando ai cuochi il premio: in sala entrano amici e parenti dei finalisti. Chi si aggiudica la prova può essere ospite con i propri parenti presso il ristorante di Cracco. Il tema è la pasta. I finalisti devono rispettare esattamente la forma originale della pasta e scegliere ingredienti estrosi e creativi per realizzare ripieni e condimenti. Una giuria di 40 cuochi premia il piatto di Eleonora. Punizione per gli altri che devono lavare le giacche dei loro ex compagni, che da settimane giacciono abbandonate in magazzino.

Dopo tutti e 4 i concorrenti devono preparare la linea dell’ultimo servizio con il menù classico del ristorante. Presente un piatto del vincitore della prima edizione Matteo Grandi: un risotto con rosmarino, tartare di scampi, pompelmo rosa e caffè. Verdetto di Cracco: “Chang, sei un bravo cuoco, ci ha messo tutta l’energia che avevi, ma sei quello che ha avuto più difficoltà a gestire il pass. Ti devo chiedere di toglierti la giacca e lasciare Hell’s Kitchen".

I tre finalisti si godono un meritato momento di paradisiaco relax in una spa. Quindi l'ultima prova. Vanno nelle cucine del Four Season, dove fanno la conoscenza dei padroni di casa, l’executive chef Sergio Mei, e l’hotel manager Carlo Stragiotto. La prova consiste nella realizzazione di due piatti classici della cucina internazionale: aragosta alla thermidor e pollo alla Kiev. Responso di Cracco: "Eleonora, sei una brava cuoca, molto rapida e spaventosamente determinata, queste tue qualità, però, non sono state sufficienti per colmare alcune lacune, come la presentazione. Poi credo che tu abbia ancora qualche difficoltà a gestire il pass. Ci tengo però che continui a proseguire il tuo percorso". Ma fuori dal talent show.

Chiara e Mirko indossano la giacca da executive chef e ritrovano gli ex concorrenti con cui possono formare la brigata con cui lavorare. Mirko lavora con Giordano, Chang, Giuseppe ed Eleonora. Chiara ha in brigata Marcella, Carlotta, Vincenzina e Giovanni. Stavolta c'è un tavolo speciale, che assaggia entrambi i menù ed è composta da tre chef stellati (Marianna Vitale, Stefano Baiocco e Davide Scabin) e da Paolo Simioni, general executive chef del Forte Village.

Arriva il momento della proclamazione del vincitore. Cracco dice ai due: "Sono molto orgoglioso di voi, siete stati entrambi bravissimi ma uno è stato meglio dell'altro...". E la porta si apre solo per Mirko che vince e si aggiudica un contratto come Executive Chef del primo ristorante al mondo di HK, presso il Forte Village in Sardegna. Chiara piange dicendo: "Non è giusto". Cracco prova a consolarla.

Puntata del 9 luglio 2015

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.13 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO