Hell's Kitchen Italia 2, anticipazioni sesta puntata: ospiti Donna Imma e Ciro di Gomorra, chi andrà in semifinale?

Anticipazioni sulla sesta puntata della seconda edizione del cooking show, in onda giovedì 25 giugno su Sky Uno. Chi sarà eliminato?

hells-kitchen-italia-puntata-25-giugno.jpg

Giovedì 25 giugno alle 21.10 su Sky Uno va in onda la sesta puntata di Hell's Kitchen Italia 2 (voto: 6). I concorrenti, divisi in due squadre, rossa e blu, si sfidano senza esclusione di colpi in nuove prove di cucina e di servizio. Padrone indiscusso dei fornelli e arbitro della gara è Carlo Cracco.

Hell's Kitchen 2015, i concorrenti rimasti in gara


Chang

Chiara Pannozzo

Eleonora Ricci

Giordano

Marcella Tagliaferri

Mirko Ronzoni

Vincenzina Capone

Hell's Kitchen Italia 2015, il meccanismo e il premio per il vincitore


I due servizi sono divisi in pranzo e cena e hanno due sapori e due mood completamente diversi, rispondendo a esigenze gastronomiche e culinarie differenti. Mentre il pranzo è un servizio a tempo (90 minuti) basato sulla velocità e sull’efficacia del lavoro in cucina, il servizio serale è centrato sull’idea di far vivere ai clienti un’esperienza culinaria unica e di altissimo livello. A pranzo il ristorante di HK offre un menù creato ad hoc con piatti semplici e leggeri, che variano in ogni puntata, adatti a gruppi di clienti specifici. La cena si svolge invece in un’atmosfera più esclusiva con un menù più ricercato e più elevato: il menù di Hell’s Kitchen. Altra novità di questa edizione è l’impostazione della seconda parte della serata che inizia quasi sempre con una prova di cooking e si conclude con una punizione per la squadra perdente. Chi riesce a vincere la prova immunità - che consiste in un breve skills test (ad esempio riconoscere diversi tipi di pesce e tagli di carne, indovinare il peso di una serie di ingredienti) - è salvo dall’eliminazione a fine puntata.

Nei momenti non di gara i concorrenti vivono nel loft situato sopra il ristorante dove, lontano dai fornelli e sotto l'occhio delle telecamere, le tensioni nate in cucina sono destinate ad intrecciarsi con le dinamiche della convivenza. Ma il vincitore di Hell’s Kitchen sarà soltanto uno e si aggiudicherà un contratto come Executive Chef del primo ristorante al mondo di HK, presso il Forte Village in Sardegna.

marco-damore-hells-kitchen.jpg

Anticipazioni della sesta puntata


Il cerchio si stringe, sono rimasti sette cuochi ma solo uno diventerà executive chef del ristorante Hell’s Kitchen presso il Forte Village Resort in Sardegna. Per questo motivo lo chef Cracco li metterà alla prova su uno degli aspetti con i quali dovranno confrontarsi quando saranno chef, ossia la gestione economica di un ristorante. Il tema della prima prova, infatti, è il food cost, ossia il costo della materia prima, fondamentale per chi gestisce un’attività: più si spreca e più un piatto costa. Per questa prova chef Cracco sarà aiutato da un collega e amico, Francesco Mazzei, chef che si è stabilito a Londra, dove ha aperto il ristorante Anima. Quest’ultimo consegnerà alle due squadre una sporta contenete materie prime del valore di 50 euro. I cuochi avranno a disposizione un’ora di tempo per cucinare quanti più piatti possibili con il contenuto delle sporte, senza sprecare nulla. I due chef, dopo aver assaggiato le creazioni dei cuochi, assegneranno a ciascun piatto un valore in euro. Si aggiudica la prova la squadra che massimizzerà gli ingredienti, garantendosi quindi un incasso maggiore. La squadra perdente resterà nel loft per dedicarsi alle grandi pulizie, mentre la squadra vincitrice si godrà una degustazione presso un locale milanese specializzato in street food di qualità.

Proprio lo street food sarà il tema centrale del servizio del pranzo. Per la prima volta si vedrà la sala di Hell’s Kitchen vuota, perché si effettuerà un servizio da asporto. Le brigate dovranno cucinare e servire mozzarella in carrozza, falafel, fish and chips, alette di pollo fritte, olive all’ascolana, burritos, hamburger, caesar salad kebab e insalata di farro. Le ordinazioni saranno prese da Luchino al telefono, poi, una volta che le brigate avranno completato la comanda, la consegneranno a un pony express. La squadra che manderà via per prima i suoi dieci pony express si aggiudica il servizio.

Nella seconda parte di puntata lo chef verificherà il livello di affinità delle due attraverso una nuova prova. Sul pass ci saranno cinque cloche. Sotto la prima troveranno una proteina a testa. Una volta scelta la proteina principale, i cuochi scopriranno ogni cinque minuti le altre quattro cloche, sotto le quali sono presenti altri ingredienti. Di volta in volta dovranno decidere come spartirseli in base agli abbinamenti migliori. Tutti gli ingredienti dovranno ovviamente comparire nel piatto. La squadra che vincerà la prova si giocherà l’immunità, ossia la possibilità di non essere nominati al termine del servizio serale che, arrivati a questo punto della gara, significa entrare di diritto in semifinale e aggiudicarsi la giacca nera. Dalla puntata successiva, dunque, lavoreranno tutti in un’unica brigata.

Tutto ciò lo si scoprirà al termine del servizio serale che sarà di matrice partenopea. Lo chef Cracco ospiterà in cucina il suo collega stellato Gennaro Esposito, il quale insegnerà ai cuochi tre piatti da preparare in aggiunta al menù classico e supervisionerà tutto il servizio. Ma non sarà l’unico ospite. Agli chef’s table infatti anche due attori campani: Maria Pia Calzone e Marco D’Amore, cioè Donna Imma e Ciro di Gomorra-La serie. Dover preparare tre piatti nuovi e per nulla semplici oltre a servire alla perfezione gli ospiti speciali dello chef non sarà un compito facile per i nostri cuochi. Chi avrà più problemi e, quindi, metterà più in difficoltà la propria squadra sarà eliminato e vedrà sfumare il sogno di diventare executive chef a un passo dalla semifinale.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO