Amici 14, The Kolors: "Non cantiamo in playback, vogliamo esprimerci in inglese". De Filippi: "I vincitori a Sanremo? Basta"

Ecco le prime dichiarazioni del vincitore del talent di Maria de Filippi. Andranno a Sanremo? Risponde Maria de Filippi.

"Non sono lucido, sono totalmente in un'altro mondo. Questa scena qua l'ho sognata molte volte". Le prime parole di Stash dei The Kolors post-vittoria ad Amici 2015 sono riservate alla pagina Facebook di Vodafone Unlimited. "Dedico questa vittoria a tutte le persone che mi hanno circondato in questo percorso, a nonno Totonno" ma anche - riporta Mattia Marzi su Rockol - "ai miei genitori, che per permettermi di portare avanti la passione per la musica hanno fatto tanti sacrifici. Non ci aspettavamo di vincere, anche se abbiamo visto uno spiraglio di possibile vittoria nel corso della conferenza stampa di qualche giorno fa, quando Maria ci ha consegnato il disco d'oro per Out. Vorrei rilassarmi in questo momento, ma al tempo stesso vorrei fare tremila concerti in tre giorni".

Ai microfoni di Massimo Galanto di Blogo, invece, il vincitore svela cosa ha detto Briga (secondo classificato): "Non mi ricordo cosa mi ha detto. Mi avrà detto 'bravo campione', queste cose che ci diciamo tra di noi. Mattia è un fratello, per quanto possa sembrare a livello caratteriale forte e strano. In fondo è un tenerone". La prima cosa che vuole fare oggi, aggiunge, è andare a Napoli a mangiare una di quelle buonissime mozzarelle che vendeva per guadagnare due spicci.

Antonio Fiordispino (questo il vero nome del leader) risponde anche a chi ha accusato la band di suonare e cantare in playback: "Io ho un processore vocale che viene controllato da una tecnologia MIDI che ha un 'on' e un 'off' della mia voce, utile per non far entrare in contatto la mia voce con altri rumori e per 'doppiarla' al tempo stesso. Quindi no, non cantiamo e non suoniamo in playback".

"Per il momento mi sento di esprimermi in inglese - prosegue - Ho studiato molto per la riconoscibilità della mia voce. Ho ringraziato Francesco Renga perché mi ha fatto aprire un po' la mente sull'italiano. Non è che non canto in italiano perché fa più figo cantare in inglese, ma semplicemente sento suonare la mia voce diversamente. Non ti so dire se sarei pronto adesso a fare un pezzo in italiano: non rientra nelle cose che sto pensando in questo momento".

I ringraziamenti spettano di diritto pure a Francesco Sarcina: "Siamo stati chiamati dalla produzione perché ci aveva notati Sarcina in un locale a Milano. E' stato mezz'ora lì con Giuliano dei Negramaro, due anni fa. Ha proposto noi e altre due band. Avevamo preparato un repertorio più 'alla Amici', roba più melodica ed italiana, e ci avevamo messo dentro EveryTime che avevo scritto pochi giorni prima del provino. Ed è piaciuta proprio EveryTime, eravamo più veri. La verità si percepisce sempre".

Stash, The Kolors

Sul fronte Sanremo si sbilancia la conduttrice, Maria de Filippi. The Kolors andranno al Festival? "Spero di no - dice lei - Basta con questa rottura di scatole che i vincitori di Amici debbano necessariamente andare a Sanremo. Cerchiamo di non mettere piede all'Ariston per un po', che fa bene anche a noi: ogni anno i ragazzi usciti da Amici che si presentano a Sanremo vengono programmaticamente dati per superfavoriti al televoto, e criticati dai puristi perché a detta loro 'Non c'è gara, vince il tizio di Amici'. Se devo essere sincera non mi è andato giù il fatto che la giuria di qualità di Sanremo, quest'anno, era composta da personaggi tutti legati alla Rai. E non voglio aggiungere altro".

La Sanguinaria rivela pure un nuovo progetto televisivo: "Un programma con Renato Zero da studiare e da fare insieme, è un salto nel buio. Andrebbe in onda in due o tre speciali, dopo Tu sì que vales, il sabato sera. Non è un format, è un sabato sera piuttosto onirico. Ovviamente sarà coinvolto Giuliano Peparini".

Segui Reality & Show su FacebookTwitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail