Magnolia: "Stefano Callegaro cuoco prima di MasterChef? Nessuna evidenza documentale ma valuterà il giudice"

Ecco il comunicato stampa della società produttrice del talent show culinario di Sky Uno sulla vicenda del vincitore della quarta edizione... che non finisce qui.

il-servizio-di-striscia-su-stefano-callegaro-12-655724

Arriva la nota ufficiale di Magnolia, società produttrice di MasterChef Italia, sul caso di Stefano Callegaro, vincitore della quarta edizione che, secondo Striscia la notizia, avrebbe avuto un passato da cuoco professionista.

"Come annunciato il 10 aprile - si legge nel comunicato - Magnolia, società produttrice del programma MasterChef, ha svolto nelle scorse settimane una scrupolosa attività di verifica sulle dichiarazioni e sui documenti che Stefano Callegaro, vincitore dell'ultima edizione del programma, ha fornito in merito alle sue pregresse esperienze professionali. Questi approfondimenti, svolti in tutte le sedi competenti, hanno appurato che non vi è evidenza documentale di attività svolte da Callegaro riconducibili al lavoro di cuoco e, dunque, in violazione del regolamento del programma. Ciononostante, poichè risultano testimonianze in contraddizione, secondo la valutazione della società, con questa documentazione, per arrivare ad un accertamento della situazione che tuteli la credibilità del programma e gli interessi di tutti i soggetti coinvolti, Magnolia ha deciso di agire giudizialmente affinché sia accertata in maniera inequivocabile da un giudice competente la sussistenza o meno dei requisiti da parte di Callegaro per la partecipazione a MasterChef e, in difetto, siano adottate le conseguenti misure".

Il tg satirico replica con un comunicato: "Ci sono voluti quasi tre mesi e 38 fra inchieste e interviste di Striscia la notizia, ma alla fine Magnolia si è convinta che c’era stato qualcosa di anomalo nella quarta edizione di MasterChef vinta da Stefano Callegaro. Un comunicato della casa di produzione del talent show culinario scrive: 'Magnolia ha deciso di agire giudizialmente affinché sia accertata in maniera inequivocabile da un giudice competente la sussistenza o meno dei requisiti da parte di Callegaro per la partecipazione al programma'. La casa di produzione non ha mai interpellato Striscia per entrare in contatto con i numerosi chef intervistati dalla trasmissione di Antonio Ricci che avevano testimoniato sulla formazione professionale di Callegaro, ma evidentemente si è convinta che l’indagine condotta dal tg satirico di Canale 5 non poteva essere ignorata, come pure ha cercato di fare sino all’ultimo, prima negando qualsiasi irregolarità, poi tacendo e arrivando infine ad appellarsi al 'giudice competente' per tutelare 'la credibilità del programma e gli interessi di tutti i soggetti coinvolti'”.

Questa vicenda era diventata oggetto di un siparietto comico al recente Premio Tv-Premio Regia Televisiva. Ezio Greggio si è avvicinato ai giudici Joe Bastianich, Carlo Cracco e Bruno Barbieri, ha stretto loro la mano e ha domandato: “Visto che siete qui, ci dite chi vince l’anno prossimo?”. Un chiaro riferimento alla storia del 3 marzo scorso, quando Striscia ha rivelato in anticipo il vincitore dell’ultima edizione di MasterChef, scatenando l’ira di Sky, l’emittente che trasmette il programma. Mezz’ora più tardi è toccato ai tre giudici di MasterChef salire sul palco per ricevere il premio per il talent show culinario: i tre hanno coinvolto Fabrizio Frizzi, sfidandolo a pelare quante più patate possibili in un minuto. A prova finita Bastianich ha afferrato una patata e si è diretto verso Antonio Ricci, che sedeva in prima fila: “Devo regalare una cosa al mio amico… Perché nella vita a volte non bisogna parlare, ma pelare le patate“. Secca la risposta dell’ideatore di Striscia: “È giusto pelare le patate visto che noi vi abbiamo pelato ben bene…”.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO