Uomini e Donne 2015, ascolti ottimi. Giancarlo Scheri: "Maria De Filippi ha costruito un bellissimo racconto"

Ecco la dichiarazione del direttore di Canale 5 sul people show condotto da Maria De Filippi nel pomeriggio di Canale 5 e leader nei dati Auditel.

maria de filippi-uomini e donne 2015

Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, esalta in un comunicato stampa Uomini e Donne (voto: 5) che è terminato venerdì 29 maggio e ha consentito alla rete ammiraglia Mediaset di primeggiare largamente negli ascolti nella fascia oraria 14.45-16.05 (spesso attorno ai 3 milioni di spettatori e al 20% di share).

"Si è conclusa ieri una stagione straordinaria di Uomini e Donne. Un programma sempre più leader della sua fascia d’ascolto e caposaldo del pomeriggio di Canale 5, con una media di 2.778.000 telespettatori e del 20.83% di share. Uomini e Donne è costruito con grande maestria da Maria De Filippi come un bellissimo racconto, nel quale emozioni e divertimento si intrecciano, dando vita a storie che giorno dopo giorno appassionano e tengono compagnia ai telespettatori di Canale 5. Grazie e complimenti a Maria e a tutto il suo gruppo di lavoro per questo ennesimo grande successo".

Uomini e Donne, la scheda


Il programma televisivo nasce nel settembre del 1996 come versione "adulta" del fortunato programma Amici. Mentre all'interno di Amici si discute di problemi giovanili in un contesto televisivo che dà spazio a opinioni di ragazzi Uomini e donne nasce inizialmente come luogo dove una coppia racconta la propria storia per discuterne col pubblico.

A partire dal gennaio del 2001 il programma, pur mantenendo lo stesso titolo, assume un format completamente diverso, divenendo un dating show in cui si cerca di formare delle coppie che possano iniziare una relazione sentimentale nella vita reale.

Da questo cambio di formula le puntate non vanno più in onda in diretta ma sono registrate in studio precedentemente.

Ogni stagione vengono nominati i tronisti, ovvero coloro i quali sono alla ricerca di un/a compagno/a. Essi siedono su di una sedia avente le sembianze di un trono (da qui l'appellativo tronista) e vengono presentati loro alcuni/e ragazzi/e e lui/lei dovrà conoscerle/i. Quando il/la tronista si sentirà pronto/a dovrà fare la sua scelta, individuando tra le tante persone conosciute quella destinata ad essere compagna/o. Ovviamente rimane comunque per la persona scelta la facoltà di accettare o meno di iniziare una relazione con il/la tronista.

Il successo di tale formula è tale che dal 2009 il termine tronista entra a far parte del dizionario Zingarelli della lingua italiana.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail