Uomini e Donne: Valentina Dallari ha scelto Andrea Melchiorre, foto e video, deluso Gianluca Tornese

Ecco cosa è successo nella puntata di giovedì 28 maggio 2015 del programma pomeridiano di Canale 5 con Maria De Filippi. Resoconto, foto e video della scelta.

E venne il giorno della scelta della tronista Valentina Dallari a Uomini e Donne (voto: 5). I corteggiatori rimasti sono Andrea MelchiorreGianluca Tornese dopo che è stato mandato via Mariano Catanzaro.

valentina dallari-bacio-andrea melchiorre-scelta-uomini e donne

Esterna di Andrea: alle 4.30 del mattino la raggiunge in albergo e la porta sulla terrazza a guardare l’alba, poi i due fanno tornano a 'terra' e lui la porta da un fabbro… le fa fare le chiavi di casa sua dove la porta poco dopo e le fa conoscere la mamma e il papà, ma poi sono al mare ed è qui che lui le 'rappresenta', con l’aiuto di baldi giovani che prestano la schiena per una scritta: 'Ti amo, fidati di me' e lei li sposta per rispondere 'mi fido' e si baciano! Andrea commosso in studio. Gianluca protesta per il bacio ma Valentina replica che le è servito per avere le idee più chiare. Gianluca, per la loro esterna, la porta a Napoli dove fanno una lunga passeggiata salutati dalle persone che li trovano bellissimi, poi le fa conoscere il suo più caro amico e quindi una gita in barca per una giornata che lei trova bellissima e della quale lo ringrazia, mentre su uno scoglio appare la scritta 'sceglimi' e anche per loro c’è un bacio…

Tina Cipollari pensa che lei sceglierà Gianluca mentre Gianni Sperti e Jack Vanore credono che sarà Andrea ed entrambi i corteggiatori direbbero sì.

Valentina chiama per primo Gianluca e gli dice: "Di solito si inizia elencando tutto il percorso, il nostro lo è stato perché sei il primo che mi ha colpito, mi ricordo quando sei arrivato, ti ho sempre tenuto sotto la mia ala, ho sempre pensato che, oltre a quello che vedevo e facevi vedere, c'è altro, mi sono battuta contro tutto e tutti perché ero convinta che c'era un oltre. Abbiamo discusso, mi sono arrabbiata molto, alcune volte ho pensato di gettare la spugna. Poi pian piano ti sei aperto, hai iniziato a guardare semplicemente me e tutto il resto non esisteva. Il nostro percorso è diverso per me e te, abbiamo lavorato su noi insieme. Tu mi hai sempre dato la tranquillità che io non ho mai avuto, io sono sempre stata una scapestrata. Poi a un certo punto, per quanto abbiamo la stessa età, ho riflettuto tanto se avevo voglia di aiutare per poi condividere o semplicemente condividere. Io penso che di ragazzi come te non ce ne sono tanti. E' stata come una favola. E' bello, sto bene, è il sogno di ogni ragazza-principessa... Però io non sono la principessa e ho deciso di non seguire la tranquillità, di non scegliere la certezza, mi dispiace ma non sei la mia scelta. Ti voglio bene".  Lui tace a lungo, poi si dispiace di essersi aperto con lei ed esce in lacrime.

Entra Andrea e prende posto davanti a lei che gli dice: ""Invece che elencare il nostro percorso - perché è totalmente diverso da quelli che capitano qui - forse, arrivati a questo punto, ti rendi conto che non è vero che le belle cose nascono solo litigando, anzi il mio caso e il tuo sono un po' diversi. Io agguerrita, tu agguerrito, di solito nella vita fuori ognuno litiga e qua dentro, invece, non abbiamo litigato. Quando sono arrivata qui mi aspettavo tutto e niente, non sapevo chi avrei avuto di fronte, ho iniziato il mio percorso finché un giorno non sei arrivato tu. E, già da come mi hai parlato la prima volta, da come ti sei posto, eri la pecora nera. Tu hai saputo prendermi a muso duro, farmi ridere perché ci siamo divertiti un sacco, mi hai difesa, mi hai creato una campana di vetro, hai appoggiato i miei ragionamenti, era come se avessimo una testa unica. Forse qua dentro alcune persone non avranno notato il percorso che abbiamo fatto, da fuori sembra semplice, ma in realtà all'inizio mi stavi un po' sul... Spocchioso, pesante! Poi, da un giorno all'altro, hai iniziato a scavare e a vedere che dentro di me ci sono un milione di sfaccettature, sei arrivato tutto d'un colpo e in mezzo a tutto quel grigiore tu eri il mio sole. Sei tu la mia scelta!".

Al cuore non si comanda e lui, anche se teme che fuori litigheranno e le dice "no" per scherzo, l'abbraccia e la bacia sotto la consueta cascata di petali rossi. Andrea non rinuncia a dire a Tina che ha toppato ma lei si dice contenta e un ragazzo del pubblico confessa di essersi commosso per questa scelta, i suoi gli occhi lucidi lo dimostrano, un ringraziamento speciale di Valentina va a Francesca (redazione).

Puntata del 28 maggio 2015

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail