Fabio Curto vincitore di The Voice 2015: "Sarò sempre un musicista di strada, sogno Sanremo e un duetto con Tom Waits"

Ecco le dichiarazioni in conferenza stampa del vincitore della terza edizione del talent show di Rai2. Storia, progetti e sogni del 27enne calabrese.

Fabio Curto è il vincitore della terza edizione di The Voice of Italy (voto: 6,5). Ventisette anni, calabrese di Acri trapiantato a Bologna, laureato in Scienze politiche con indirizzo Criminologia, musicista di strada, ha battuto nell’ultima sfida del talent show di Rai2 la molisana Roberta Carrese, aggiudicandosi il contratto discografico messo in palio dalla Universal.

the voice 2015_FABIO CURTO

“Dedico questa vittoria a mio fratello Francesco, che è un grande guerriero, un esempio di tenacia. Ha sempre insistito e lottato per quello che cercava”, dice a tarda notte in conferenza stampa. “È stato nel momento in cui mi sono emozionato cantando per la prima volta Hallelujah che ho capito di poter puntare al podio, ma non c’è mai stato un momento in cui sono stato convinto di avercela fatta, se non quando è stata aperta la busta”.

E ora? “La prima cosa che farò è andare ad Acri per ringraziare personalmente tutti quelli che mi hanno sostenuto”. Poi tornerà a fare il busker: “Ho scelto di essere un musicista di strada, e continuerò a esserlo. Cosa cambierà? Magari si fermerà un po’ più di gente e venderò qualche disco in più”.

Di The Voice, ammette, ricorderà “l’emozione dei miei coach quando ho cantato Emozioni di Lucio Battisti: è stato quello il momento in cui si sono abbattute le barriere tra di noi. Sono felice di aver partecipato, quest’esperienza mi ha fatto crescere molto a livello intimo. Inoltre ho avuto la fortuna di aver incontrato persone molto umane”. Nel futuro, dice, “mi piacerebbe continuare a collaborare con i miei coach. Anche quello di Sanremo è un palcoscenico che mi interesserebbe affrontare, ci avevamo provato quest’anno con il mio gruppo L’avanguardia, nato a Bologna tre anni e mezzo fa, con il quale faccio musica mediterranea, anche se per semplicità c’è chi la chiama balcanica”.

Il sogno, invece, “è un duetto con Tom Waits perchè la verità e la rudezza della sua musica mi hanno sempre emozionato”.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO