Amici 14, Cristian Lo Presti a Blogo: "Virginia? La amo più della mia vita. Mio padre si è ricreduto, è la soddisfazione più grande"

Il ballerino della squadra Bianca parla di Amici 14, di Virginia Tomarchio, del padre e dell'esperienza vissuta all'interno della scuola. Intervista di Blogo.

INTERVISTA DI BLOGO E' stato uno dei concorrenti più amati dell'edizione tutt'ora in corso - la quattordicesima - di Amici, Cristian Lo Presti. Faccia da bravo ragazzo, umile, passionale, sincero e bravo nella danza. Per questi motivi, e per tanti altri, era considerato il vincitore annunciato del circuito ballo del talent di Canale 5.

Cristian Lo presti, Amici 2015, Virginia

Poi cosa è successo? Perché sei uscito alla quinta puntata?

"Non credevo di poter essere il vincitore, ma credevo nelle mie potenzialità e credevo di poter arrivare in finale. Poi cosa è successo? Sono andato al ballottaggio contro Giorgio e sono uscito. Non so spiegarmelo. Io ho sempre lavorato duramente, mi sono distrutto di lavoro, non mi sono mai fermato. Ma è andata così".

Qual è la tua opinione su Giorgio?
"Eravamo pure compagni di camera prima dell'ingresso nelle casette, gli voglio bene a livello umano e lo stimo come ballerino. La sfida con lui l'ho vissuta bene, ero felice, sorridevo. Son sincero, ci speravo nella vittoria. Ma va bene così, Giorgio è una persona che si meritava di andare avanti".

Il tuo è stato un percorso molto lungo, caratterizzato da alti e bassi. Sono stati più gli alti o più i bassi?
"Probabilmente sono stati più i bassi. Ho dovuto affrontare e superare tante situazione particolari. Ma i momenti di gioia e felicità sono più grandi rispetto a quelli negativi che, come avrete visto, sono stati un bel po'".

Fra i momenti brutti, probabilmente, c'è lo "sfogo" post-quarta puntata: hai dichiarato di esserti sentito "anonimo ed inutile". Perché?
"Ero molto nervoso perché non ero stato schierato nonostante avessi preparato per tutta la settimana alcuni pezzi fortissimi. Io ero lì per ballare e mi sentivo forte, ma durante quella puntata mi sono sentito un soprammobile. Mi sembrava di essere tornato all'inizio di questa esperienza, quando i miei compagni non credevano in me e mi consideravano inutile. E' stato identico. Poi ho capito le motivazioni di Emma, l'ha fatto per il bene della squadra e la comprendo. Tutto è passato".

Fra i momenti belli, invece, c'è stata la lettera di tuo padre. Ti ha fatto commuovere...
"Devo dire grazie al programma, ha fatto ricredere mio padre. Prima dell'ingresso al serale, mi è stata recapitata una lettera scritta da mio padre. Non c'era scritto neanche un 'Ti voglio bene' ma mi ha detto di essere fiero ed orgoglioso di me. Grazie ad Amici ha iniziato a credere nelle mie potenzialità e nel mestiere che mi sono scelto. E' stata la soddisfazione più grande. Lui voleva che facessi un lavoro diverso, la danza doveva essere un hobby...".

Che rapporto si era creato con gli altri Bianchi?
"E' iniziata una bella amicizia con tutti, sono orgoglioso della scelta che ho fatto. Si sono creati dei bei rapporti, spero che possano continuare anche fuori".

Com'è nata l'idea dello scherzo ad Emma?
"(ride, ndB) Sarà uno dei ricordi più belli, lo porterò sempre con me. Io quando sono entrato in casetta già mi veniva da ridere. Mi sono dovuto concentrare per non distrarmi e ridere. Quando lo scherzo è finito, lei è scoppiata in lacrime, poverina. Non se lo aspettava. Erano lacrime di sollievo ma anche di nervosismo. Io mi sono sentito un po' in colpa, ma ho iniziato a ridere e non ho smesso più".

Cristian, Virginia, Amici 2015

Il tuo rapporto con Virginia ha influenzato il tuo percorso?

"Il rapporto con Virginia ha influenzato il mio percorso. Mi è servito. Il litigio con lei e tutto quello che è successo mi è servito per conoscere meglio lei, conoscere me stesso. Sono riuscito ad affrontare delle situazioni inimmaginabili. Ne sono uscito più forte a livello umano. Ma è servito anche a livello artistico, per un periodo ho pensato solo alla danza e tutto il nervosismo e l'amore nei suoi confronti l'ho trasportato nelle mie esibizioni".

L'hai perdonata ufficialmente? Cosa succederà fuori?
"Non so cosa dirti, non lo so neppure io. Virginia è Virginia, la amo più della mia vita. Sicuramente non è una storia chiusa, è aperta e provo tanto amore per lei. Bisognerà vedere cosa succederà fuori, ne parleremo. Spero che si possa concludere nel migliore dei modi, bisogna essere felici entrambi".

Come ricordi il periodo post-infortunio dello scorso anno? Ti portò anche ad abbandonare la scuola di Amici...
"E' stato uno degli eventi più tristi e brutti della mia vita. Forse l'unico della mia vita, fortunatamente. Mi ero rotto il piede ed il post infortunio è stato davvero buio. Avevo rinunciato ad un'esperienza unica come Amici, non sapevo che ci sarei potuto tornare. E avevo anche smesso di ballare perché mi ritrovavo a casa con un gesso e due stampelle. A tutto questo si erano aggiunti altri problemi con Virginia e a livello familiare. Ne sono uscito più forte, non mi spaventa più nulla".

E cosa cosa farai?
"Voglio lavorare. E voglio migliorarmi. Ho capito che non si smette mai di imparare, c'è sempre qualcosa di nuovo da apprendere. Il mio obiettivo è continuare ad emozionare chi mi guarda e, magari, continuare a lavorare con Giuliano Peparini. La vita dentro ad Amici era un sogno, ora inizia la vita vera".

Chi vincerà il circuito ballo? E quello canto?
"Non so cosa dirti. Quest'anno i concorrenti raggiungono livelli assurdi, sono rimasti i più forti e tutti potrebbero vincere. Sarà una battaglia. Nell'ambito della danza, però, c'è una persona per la quale tifo un po' di più: Virginia".

Segui Reality & Show su FacebookTwitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Amici 14 - Fase serale - puntata 12 maggio 2015 - Cristian e Virginia si baciano, è amore

Amici 14 - Fase serale - puntata 12 maggio 2015 - Cristian e Virginia si baciano, è amore

  • shares
  • Mail