Striscia: Stefano Callegaro rifiuta il confronto con gli ex colleghi della Knorr, nuova testimonianza di uno chef promoter

La puntata del tg satirico di Canale 5 di martedì 28 aprile torna sul presunto passato da cuoco professionista del vincitore di MasterChef 4.

LAUDADIO_CALLEGARO

Striscia la notizia (voto: 6,5), nella puntata di martedì 28 aprile su Canale 5, torna a indagare sul presunto passato da cuoco professionista di Stefano Callegaro, il vincitore della quarta edizione di MasterChef Italia.

LAUDADIO_GISIMUNDO

Questa volta parla Mario Gisimundo, ex chef promoter Knorr: "Io e Stefano eravamo colleghi. Abbiamo lavorato assieme. Siamo stati assunti con la qualifica di chef promoter per l’allora Knorr". Gisimundo, poi, conferma che il lavoro di chef promoter consiste nel preparare delle pietanze nelle cucine dei ristoranti per dimostrare i prodotti e che quello che faceva lui lo faceva anche Stefano Callegaro. Infine,si dichiara disponibile a un confronto con il vincitore di MasterChef insieme agli altri chef promoter.

Ma Stefano Callegaro, invitato telefonicamente da Max Laudadio, rifiuta categoricamente il confronto con i suoi ex colleghi: "Grazie dell’invito, ma no. Siamo a posto così. Queste persone non si sono comportate assolutamente bene e io non ho nulla da dirgli. Vi siete comportati tutti molto male. Non ho altro da aggiungere". Sono almeno 16 i suoi ex colleghi pronti a incontrarlo e a testimoniare della sua attività.

In una precedente puntata Pierluigi Crosa, il cuoco che ha formato Stefano come chef promoter della Knorr, aveva spiegato in cosa consiste il lavoro degli chef promoter: "Il loro ruolo è quello di andare nelle cucine professionali, affiancando i venditori, per mostrare ai cuochi come utilizzare i prodotti". Per questo "gli chef promoter devono saper cucinare e devono avere delle competenze tecniche". Crosa aveva preparato davanti alle telecamere del tg satirico un piatto tra quelli più utilizzati durante le dimostrazioni: una composizione di scampi con fondo di crostacei e riso allo zafferano, che richiede abilità e competenze specifiche che Stefano, per anni impiegato dalla Knorr in questo ruolo, non poteva non avere e che fanno parte del bagaglio di un cuoco professionista.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • +1
  • Mail