Isola dei famosi, Le Donatella a Blogo: "E' stato un regalo, abbiamo demolito gli uomini. Non smettiamo di fare musica"

Le cantanti e vincitrici de L'isola dei famosi 2015 raccontano a Blogo l'esperienza honduregna ma non solo...

ISOLA DEI FAMOSI 2015 - vita isola giorno 47

INTERVISTA DI BLOGO Nessuno può recriminare la vittoria de Le Donatella a L'isola dei famosi 2015. Silvia e Giulia Provvedi, le due gemelline di Modena, sono quelle che - a nostro modesto parere - c'hanno creduto più di tutte. Nonostante i 50 chili scarsi di peso, hanno vinto prove durissime, nonostante tutte le avversità del caso non si sono mai lamentate e non hanno mai mollato di un centimetro. Non poteva esserci vittoria migliore. Brave.

Prima di iniziare, facciamo una precisazione: voi vi chiamate Donatella e non Donatella's...

"Donatella's è carino,  ci piace. Un sacco di nostri amici ci chiamano così. Però il nostro nome è senza la s finale".

Bene, possiamo cominciare con la domanda più scema: perché avete vinto voi? Avete provato a darvi una spiegazione?
"Non lo so, non ce lo aspettavamo neanche noi. Noi ci eravamo ripromesse di essere noi stesse dall'inizio alla fine. E la vittoria ci ha stupite. C'è stato un calore assurdo da parte degli italiani ed il fatto di essere piaciute per quello che siamo ci ha rese entusiaste".

C'è qualcosa che non vi ha soddisfatto?
"No, più che altro siamo stupite. Noi prima dell'Isola non avevamo mai pescato ed essere state identificate come le amazzoni e le pescatrici dell'Isola ha stupito anche noi. Noi non volevamo tornare a Milano con dei rimpianti, abbiamo dato tutte noi stesse, è stata una bellissima vittoria".

Siete quelle che, secondo me, c'avete creduto più di tutte. Non solo come esperienza televisiva ma, soprattutto, come esperienza umana. Sbaglio?
"Assolutamente. Noi abbiamo creduto in questa esperienza perché sapevamo quanto fosse importante. Senza l'Isola mai avremmo avuto la possibilità di vivere un'esperienza del genere, quindi l'abbiamo sfruttata per arricchirci. E' un regalo che ci è stato fatto. Abbiamo fatto le donne wild e ci abbiamo preso gusto, è stata una scoperta dietro l'altra e dobbiamo ringraziare l'Isola per questa possibilità".

Non so se vi era mai capitato di vivere per così tanto tempo a stretto contatto senza momenti di evasione. Com'è stato? Siete arrivate ad odiarvi?
"No, noi a Milano viviamo insieme. Siamo abituate a passare tanto tempo insieme. Questa esperienza ci ha unite e, anzi, non abbiamo mai litigato. E' stata una doppia vittoria: torniamo arricchite sia come sorelle che come persone singole".

Selvaggia Lucarelli ha twittato: "Le Donatella si staranno sulle palle come Paola e Chiara, come i Muccino e tutti i fratelli dello showbiz"...
"Oddio (ridono, ndB). Non crediamo o, meglio, speriamo di no. Non vedo un futuro senza mia sorella e lei non ne vede senza di me. Per ora. Però quando e se dovessi rompermi di mia sorella, lo farò sapere a Selvaggia. Se si vuole unire, io posso fare un duo con la Lucarelli".

(Giulia fa l'offesa, ndB)
"Ha detto Giulia che Selvaggia si può unire, va bene, ma lei non vuole essere esclusa".


Qual è stato il momento più bello?

"Lo sbarco. E quando ci hanno comunicato di essere in finale".

E quello più duro?
"Probabilmente le ultime prove. Fisicamente eravamo indebolite, ma ci abbiamo creduto il triplo, eravamo arrivate alla frutta...".

Però avete battuto un colosso come Brice. Non dev'essere stato semplice...
"Hai visto? (ridono, ndB) Noi avevamo promesso a tutti nostri amici che saremmo andate a conquistare l'Isola uccidendo gli uomini. E ci siamo un pelino riuscite. Li abbiamo demoliti prima psicologicamente perché gli abbiamo storditi di informazioni, siamo donne e non possiamo fare altrimenti. Poi fisicamente abbiamo avuto fortuna, sfidare Brice e vincere è dura. Il destino ci è stato d'aiuto".

Com'è stato il ritorno alla vita "normale"?
"Il rientro è stato emozionante. Stiamo rivedendo tutti i nostri amici e parenti. Sto anche ammirando mia sorella (parla Silvia, ndB) che sta mangiando una magica pizzetta con pomodoro e mozzarella, anche lei è tornata alla vita di tutti i giorni, va tutto a gonfie vele. Ci stiamo 'strafogando' e stiamo sfruttando al massimo tutti i forni presenti nelle vicinanze. E' meglio che rimangano aperti perché siamo affamate...".

Quanti kg avete perso?
"Ne abbiamo persi 6. Eravamo a 51 chili prima della partenza e adesso ne pesiamo 46. Ma ci stiamo riprendendo".

Fra gli altri concorrenti, invece, con chi siete andate più d'accordo?
"Con Rocco siamo andate sempre d'accordo. E' stata una spalla per noi, ci ha dato un sacco di consigli utili. E' un padre di famiglia ed è stata una forza averlo come amico e naufrago".

L'incontro con Donatella Rettore...
"Non l'avevamo mai incontrata. Siamo grandi ammiratrici ed il nostro nome è totalmente ispirato a lei. La Rettore è sempre stata una forza, è una donna da ammirare e con le palle. Ci ha emozionato e ci ha anche portato fortuna...".

Adesso tornerete alla musica?
"Noi abbiamo accettato di partecipare all'Isola per un'esperienza interpersonale. Avevamo bisogno di ossigeno, ci piace sperimentare e siamo curiose. Non smetteremo di fare musica, assolutamente. Ma non sappiamo ancora cosa ci riserva il futuro...".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

  • shares
  • Mail