Ballando con le stelle 10, la vincitrice Giusy Versace: "Mi avete regalato un sogno". Polemica Selvaggia Lucarelli

Ecco la reazione su Facebook della vincitrice della decima edizione del programma del sabato sera di Rai1 e dell'opinionista e le analisi di Dipollina e Delbecchi.

giusy versace-raimondo todaro-coppa-ballando con le stelle 2014

"Mi avete regalato un sogno. Grazie per il vostro affetto". Con queste parole l'atleta paralimpica di Reggio Calabria Giusy Versace ringrazia da Facebook il pubblico che l'ha votata dopo la vittoria della decima edizione della trasmissione di Rai1 Ballando con le stelle (voto: 7) insieme al partner Raimondo Todaro. Un'altra sfida vinta per Versace che ha perso le gambe in un incidente stradale qualche anno fa. Dopo l'amputazione della gambe ha ripreso a camminare e, grazie a speciali protesi, a gareggiare nella corsa ad alti livelli, superando record internazionali. "Dedico la vittoria al pubblico che ha creduto in noi fin dalla prima puntata, alle nostre famiglie che ci hanno supportato e io ho nel cuore una persona cara che si chiama Paolo Nava che per me è veramente come un papà e che purtroppo è mancato qualche settimana prima dell’inizio di questa mia avventura e spero che mi stia guardando dall’alto. Dedico a lui questa coppa”, aggiunge alle agenzie di stampa. Nessuna difficoltà e nessun senso di colpa verso Andrew Howe, arrivato secondo: “Siamo due sportivi, sono contenta di essermela giocata con lui la finale, sarebbe stato altrettanto bello se avesse vinto lui, che ha dimostrato di essere un ballerino eccezionale”. Giusy ha ammesso che il momento più difficile dell’edizione è stato quando ha perso la protesi nel corso della seconda puntata: “Non ce l’avrei fatta ad andare avanti senza Raimondo, il suo aiuto è stato fondamentale anche in quel momento. Io non mi fidavo di lui, sono un’atleta abituata a correre in pista. In pista sono da sola, ho un allenatore ma poi devo vedermela solo con me stessa. In pista da ballo non sei da sola, sei con qualcun altro e lui me lo ha dovuto ricordare più volte. Ho capito che mi potevo affidare completamente a lui proprio quando ho perso la gamba”.

Una delle sostenitrici di Howe è Selvaggia Lucarelli che ha acceso la finale di Ballando con un litigio con Carolyn Smith. La Smith ha attaccato Selvaggia durante il programma: "Tu di danza non capisci niente. C’è un motivo per il quale io sono qui e tu sei lì, ed è che io capisco di danza e tu no". La discussione si è spenta ma sui social Selvaggia è tornata alla carica scrivendo su Fb: "Certo, è un gioco. Non è che questa cosa non l'abbia bene a mente. Ballando con le stelle è un gioco. Ora però, sarà che scrivo questa cosa a caldo, mi dovete perdonare il fervore. Andrew Howe era il più bravo concorrente mai approdato a Ballando. E pure se non conta nulla in una gara, aggiungo che è un ragazzo educatissimo e simpatico anche fuori. Giusy è una meravigliosa donna. Ballava anche benissimo. La finale se l'è guadagnata col ballo, non con la sua storia. E il secondo posto ci stava tutto. Era merito. Il primo è retorica. E mi spiace perché la retorica buonista ha vinto contro il merito, assoluto, di Andrew. Io per questo vizio tutto italiano di mortificare il talento ci divento matta. Per quello mi sono irritata con la giuria. Perché che la gente voti alla caz*o ci sta pure, ma in una finale tu, almeno tu che hai una paletta in mano, il talento lo devi premiare. Nel corso del gioco ci sta pure sparigliare le carte, ma in finale no. E comunque mi spiace pure per Giusy, perché alla fine col secondo posto sarebbe stato l'idolo assoluto che merita di essere, col primo è tutto un 'eh ma Andrew era più bravo'. Ecco. La verità è che Giusy ha vinto nella vita, Berruti ha vinto fuori, Andrew ha vinto lì dentro. E buonanotte".

Ivan Zazzaroni commenta su Twitter: "Il successo di Giusy, donna meravigliosa, ha ricordato quello di suor Cristina a The Voice of Italy. Premiata l'eccezionalità della concorrente. Con Giusy Versace ha vinto il coraggio, l'esempio, la vita e l'emozione, il ballo ha premiato Andrew Howe". E la Smith è d'accordo con i primi due da lui indicati: "Condivido in pieno Andrew Valerio primo e secondo".

RASSEGNA STAMPA

Antonio Dipollina su Repubblica


"Rai1 tiene con il vecchio Ballando, vantando qual non so che di racconto in più, storie commoventi o delicate, senza farsi mancare il kitsch di personaggi misteriosi (chi è Joe Maska? E soprattutto come dormire senza saperlo?)".

Nanni Delbecchi su Il Fatto Quotidiano


"Vip che non fanno nemmeno più finta di saper fare vengono invitati a feste travestiti da programmi e sono pagati profumatamente per divertirsi. La Carlucci è identica a se stessa, perfetta metafora della Rai: entrambe pensano che per restare sempre giovani  basti non cambiare mai. Immutate anche formula e giuria".

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO