Lorella Cuccarini contro Raffaella Carrà per il no a Forte forte forte, ecco il botta e risposta tra le due conduttrici

Clamoroso sfogo su Twitter e sul sito ufficiale da parte della conduttrice che avrebbe dovuto far parte della giuria del nuovo programma di Rai1. Ecco la replica.

UPDATE DELLE 15 “Volevo fortemente Lorella Cuccarini come giudice nel nostro programma perché la stimo e per me è una straordinaria e completa showgirl, una autentica rarità nel panorama televisivo italiano. Nel tempo e nel corso delle riunioni è cambiato lo stile della giuria del talent show. Ho sbagliato a non chiamare personalmente Lorella e spiegarle direttamente cosa fosse successo; comunicazione che è invece avvenuta subito tra la produzione ed il suo agente. Mi dispiace profondamente di non aver fatto questo gesto, anche se ero presa da mille cose avrei dovuto farlo e per questo le chiedo scusa in ritardo. Non ho letto le sue parole perché mi avrebbero ferito tanto e trovo giusto che si sia profondamente offesa. Ora è tardi ma vorrei che almeno credesse alla mia buona fede: non mi sono divertita a incontrarla per poi non averla come compagna di lavoro. Le auguro il più grande dei successi in teatro e spero mi saluti, se dovessimo incontrarci”: ecco la replica di Raffaella Carrà.

***

Clamoroso sfogo di Lorella Cuccarini sui social network.

cuccarini contro carra

Su Twitter (vista la brevità dello spazio a disposizione) si limita a un criptico "Nn ci siamo incontrate per 30 anni @raffaella. Spero di nn incontrarti nei prossimi 30. Umanamente sei stata un'amara delusione".


 

Ma è sul suo sito ufficiale che motiva perché ce l'ha con Raffaella Carrà con cui avrebbe dovuto lavorare nel nuovo programma di Rai1 Forte forte forte, in onda da gennaio 2015: "Nel rilasciare certe dichiarazioni si rischia sempre di fare la parte del perdente. E io so di avere tutto da perdere, ma ho deciso di parlare perché credo sia arrivato il momento di segnalare, pubblicamente, l’imbarbarimento a cui siamo arrivati.

Ormai da tempo non ci sono più regole. Non ci si può fidare di nessuno.

Parlo ora e poi… volto pagina.

All’inizio di settembre, sono stata chiamata da Raffaella Carrà. Non mi sono trovata ad un incontro formale come tanti ma di fronte ad una vera e propria dichiarazione d’amore. Raffaella ha avuto per me parole splendide.  Insomma, un appuntamento dal quale sono uscita con l’idea di iniziare un’entusiasmante avventura insieme, nel suo nuovo programma.

La trattativa con la Rai si chiude in tempi brevissimi e, sulla base degli impegni presi, programmo il lavoro a teatro con Rapunzel solo al Brancaccio.

Nelle scorse settimane, sono stata ripetutamente citata e confermata come giudice, su molte testate cartacee e on line. Per serietà, non ho mai rilasciato dichiarazioni in merito perché ritenevo opportuno fosse Raffaella la prima a dare la comunicazione ufficiale. Che non è arrivata. Anzi.

Qualche giorno fa, Bibi Ballandi ha riferito al mio manager Lucio Presta che ci sono stati dei ripensamenti. Ballandi. Non una parola da parte di Raffaella. Non una spiegazione.

Provo una profonda amarezza. Soprattutto perché la responsabile di tutto questo è uno dei personaggi che ho più amato nella mia infanzia e nella mia vita professionale. Il personaggio, appunto. La persona non la conoscevo affatto.

In trent’anni di carriera non l’avevo mai incontrata. Ne starò molto lontana anche per i prossimi trenta.

Buona fortuna Raffaella!".

Uno sfogo senza precedenti. Parole forti pronunciate, peraltro, da una conduttrice che ha sempre smorzato i toni e usato termini "al miele" nei confronti di tutti. Ma evidentemente stavolta non si poteva rimanere in silenzio e fare finta di niente.

Segui Reality & Show su Facebook, Twitter e Google+.

Dì la tua qui sotto in area-commenti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 131 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail